Dargen D'Amico: “D’IO”, il nuovo album a gennaio

- Google+
186
Dargen D'Amico: “D’IO”, il nuovo album a gennaio

Dargen D’Amico, il rappresentante più eclettico della scena rap italiana, torna a gennaio con il nuovo album d’inediti "D’IO".

Un lavoro discografico che contiene “un poco di tutto quello che ho fatto fino a qui - racconta Dargen – e che come ovvia conseguenza nell’edizione limitata conterrà interamente la mia discografia”.

La versione deluxe dell’album, che è stata rinominata edizione enciclopedica e che sarà autografata e numerata a mano dallo stesso Dargen D’Amico, sarà una vera novità per i fan che vorranno ripercorrere tutta la carriera dell’artista.
Sarà infatti un cofanetto antologico contenente la discografia completa di Dargen D’Amico, oltre a rarità e registrazioni inedite.

Solo su Amazon la raccolta è disponibile per il preordine già da oggi (www.amazon.it/dargendamico) e sarà poi consegnata agli acquirenti a partire da martedì 2 dicembre. Peculiarità del cofanetto è lo spazio vuoto, all’interno del quale potrà essere inserito il nuovo album D’IO, che verrà consegnato da Amazon a tutti gli acquirenti di questa versione deluxe il giorno della pubblicazione del disco, attualmente previsto per l’inizio del 2015.

L'edizione enciclopedica di D’IO contiene:

- MUSICA SENZA MUSICISTI (2006)
- DI VIZI DI FORMA VIRTU’ (doppio cd del 2008)
- CD' (2011)
- NOSTALGIA ISTANTANEA (2012)
- VIVERE AIUTA A NON MORIRE (2013)
- L’OTTAVIA (rivisitazioni moderne di brani mai pubblicati, che Dargen che sta svelando giorno per giorno sulla sua pagina di facebook)
- D'AMICO & D'AMICI (una raccolta di collaborazioni e remix )
- IL 7” DEL PRIMO SINGOLO ESTRATTO DAL NUOVO ALBUM
- D’IO (2015)
- Un libricino con note autobiografiche, ricordi, aneddoti su ogni album.

Così Dargen racconta il suo nuovo album D’IO: “…non è né un elogio né un ringraziamento. E’ quello di cui ho scritto da Musica Senza Musicisti venendo in qui. In sostanza ho sempre solo scritto di me quindi di noi – che stiamo qui in tutte le forme – e di quello che sta oltre, e nello spazio in mezzo che è la ricerca del Senso. Dentro c’è un poco di ogni disco che ho pubblicato, diciamo che c’è quello che ho capito oggi di ogni disco che ho pubblicato, non molto, ma è quello che posso offrire ora ed è un miracolo che io abbia potuto pubblicare dischi in quest’epoca, in questo paese, spero un domani venga vietato ma nel frattempo mi ritengo un miracolato e andiamo avanti”.



Lascia un Commento
Lascia un Commento