News Libri

Sottomissione - la nuova provocazione di Michel Houellebecq in uscita a gennaio

80

Il racconto dell'elezione nel 2022 del primo musulmano all’Eliseo.

Sottomissione - la nuova provocazione di Michel Houellebecq in uscita a gennaio

La provocazione è all’ordine del giorno quando si parla dello scrittore francese Michel Houellebecq. Nel suo libro più noto, Le particelle elementari, aveva sostenuto che gli hippie del movimento studentesco del maggio ’68 avevano creato “i serial killer degli anni ‘90”. Nel 2001, in un’intervista al mensile "Lire", attaccò l’islamismo definendolo come “la più stupida delle religioni”.

Sicuramente non cedette al politicamente corretto quando aggiunse, “mi sono detto che il fatto di credere a un solo Dio è il comportamento di un cretino, non trovo un’altra parola. E la religione più stupida è, ammettiamolo, l’Islam. La bibbia almeno è bella perché gli ebrei hanno un grande talento letterario e per questo possono essere decisamente perdonati”. Parole che gli costarono una battaglia legale con la comunità islamica francese, ma anche un’assoluzione nella laica terra d’oltralpe.

Ogni suo nuovo libro è sempre segreto fin nei dettagli, tanto che solo da poche ore si è saputo che il suo nuovo romanzo, Sottomissione, traduzione letterale del termine Islam, uscirà il 7 gennaio in Francia per Flammarion e il 15 in Italia con Bompiani. Si tratta del sesto romanzo di Michel Thomas, questo il suo nome vero e banalotto, che arriva a cinque anni da La carta e il territorio. Anni in cui si è dedicato a un’esperienza come attore nel curioso Near Death Experience, presentato alla scorsa Mostra del Cinema di Venezia.

In Sottomissione, l’autore racconta l’elezione all’Eliseo nel 2022 di un candidato islamico, Mohammed Ben Abbès, presidente della immaginaria Fraternité Musulmane. Al ballottagio batte Marine Le Pen, arrivata in testa al primo turno in una Francia sull’orlo di una guerra civile, fra scontri etnici, saccheggi e omicidi razzisti.
La vittoria Ben Abbès la deve a un accordo di governo fra i due grandi sconfitti del primo turno, i socialisti e i gollisti, che sono costretti ad accettare i due punti irrinunciabili per il candidato: l’islamizzazione dell’educazione nazionale e l’instaurazione della poligamia.

Come dire, siamo sospesi fra verosimiglianza, vedi il successo della Le Pen, e fantapolitica grondante provocazione. Il protagonista e narratore poi, François, è un professore universitario tipicamente houellebecqiano, pusillanime, frustrato e infelice. Cederà al proselitismo scatenato dalla nuova elezione? Si convertirà alla religione del profeta? La risposta non sarà così lineare, ne siamo convinti, così come del dibattito che l’uscita del libro scatenerà in Francia.

Non resta che aspettare poche settimane l’uscita in Italia per Bompiani, prevista il prossimo 15 gennaio. Qui di seguito trovate la copertina.

 



 



  • giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming