News Libri

Sei consigli in cerca di lettori, i libri da regalare per le feste

8

Pandemia, quarantena, zona rossa, mettetela come volete ma le festività di questo fine 2020 non danno scuse. Leggere, leggere e ancora leggere, in casa, per allietarsi scandendo gli ultimi giorni di quest’anno dannato e pandemico. Ecco allora sei consigli che vi diamo, per un regalo o per voi stessi.

Sei consigli in cerca di lettori, i libri da regalare per le feste

Cosa ne dite di un buon giallo in zona rossa? Ma anche un noir non guasterebbe, o un romanzo di altro genere, magari non rosa, se non un saggio. Saremo tutti in casa per le giornate di festività che ci attendono, in questo dannato 2020, allora non c’è scampo: leggere, leggere e ancora leggere, oltre che vedere film e serie televisive, naturalmente. Allora vi consigliamo alcuni titoli da regalare o regalarsi, magari da prendere con un click in formato ebook, oppure al volo nelle librerie fisiche o su uno store online. Diciamolo subito, è un fine anno eccellente per i lettori, perché alcuni grandi scrittori di thriller hanno appena pubblicato i loro nuovo romanzi.

L’ultimo processo di Scott Turow

Il legal thriller l’ha inventato lui, o quasi, con il suo romanzo d’esordio, Presunto innocente. Ma non entriamo in diatribe sul parto del genere, quello che è sicuro è che Scott Turow ne è stato uno dei maggiori esponenti per tuti gli anni ’90 e, sempre meno prolifico, anche in questi primi vent’anni del nuovo secolo. Avvocato per vocazione, studi e penna, Turow torna con L’ultimo processo, si intitola proprio così, da poco in libreria sempre per Mondadori. Non è casuale che abbia un forte legame con il primo processo, con Presunto innocente, visto che torna Sandy Stern, uno dei personaggi piu amati di quella storia.

Ha 85 anni, l’anziano avvocato ormai sul punto di ritirarsi, ma compie l’errore che ha così tanto deliziato lettori e spettatori da sempre: accetta un ultimo lavoro, la difesa di un suo vecchio amico, premio Nobel per la medicina, accusato di omicidio. La giustizia è sempre più fragile, e come tale specchio della natura umana e dei personaggi raccontati dallo scrittore americano.

Io sono l’abisso di Donato Carrisi

Un album di culto degli anni ’80 di Luca Carboni titolava …intanto Dustin Hoffman non sbaglia un film. Si può facilmente adattare ai romanzi di Donato Carrisi, ormai uno dei nostri autori più amati anche all’estero, che conferma con Io sono l’abisso la sua grande capacità di narratore dell’animo umano periferico, quello cupo e nascosto, portandolo a galla insieme alle nostre paure. Osa e azzarda ancora con Io sono l’abisso, sempre pubblicato da Longanesi. “Sono le cinque meno dieci esatte. Il lago s’intravede all’orizzonte: è una lunga linea di grafite, nera e argento”. Il lago che da sempre nasconde nelle sue profondità segreti insospettabili.

V2 di Robert Harris

Maestro del romanzo storico, uno dei grandi scrittori europei di questi anni, Robert Harris torna dopo Munich, che diventerà presto un film, con V2, definito “un romanzo sulla futilità della guerra”, che arriva in libreria proprio mentre, parola del britannico Harris, la “Brexit si è un po’ persa con l’arrivo della pandemia”. Proprio in quarantena, nella prima ondata, è stato scritto questo libro che fa luce su un episodio poco noto della Seconda guerra mondiale, della sua fase finale, dopo aver raccontato con Munich dei suoi albori. Parliamo del lancio su Londra, nel novembre 1944, di missili dalla grande innovazione tecnologica, per l’appunto i V2, sviluppati da ingegneri e scienziati nazisti.

Come ha dichiarato lo scrittore, “20 mila morti, cinque volte di più di quanti non ne abbia causati il V2 in quanto arma. Un progetto assolutamente folle. Solo un regime come quello hitleriano poteva perseguire una strategia così assurda”. Ma in parallelo V2 rende onore alle donne impegnate nell’Aeronautica Militare Ausiliaria Femminile, la Waaf

Il tempo della clemenza di John Grisham

Ricordate Il momento di uccidere? Uno dei più popolari legal thriller di John Grisham, nonché il suo primo romanzo ad essere pubblicato, con al centro il personaggio di Jake Brigance, interpretato da un giovane Matthew McConaughey quasi all’esordio nell’adattamento per il cinema diretto da Joel Schumacher. Bene, sarete contenti di sapere che l’avvocato che abbiamo conosciuto a inizio carriera, davvero alle prime armi, torna a distanza di trentadue anni ne Il tempo della clemenza

Ambientato in realtà a un paio d’anni di distanza dal primo, nel 1990, sempre nel razzista Mississippi, racconta di un nuovo caso molto complicato che Brigance si vede assegnato suo malgrado. Deve difendere un sedicenne accusato di aver ucciso un vicesceriffo della Ford County. Ovviamente in molti invocano la pena di morte, e solo il suo avvocato potrà salvarlo.

Grisham è un grande scrittore, ormai dovrebbero tutti rendercene conto, e conferma la sua capacità di unire una narrazione affabulatoria con l’impegno etico di un uomo del sud, convinto dai fatti e dalle sua precedente professione di avvocato dell’assurda inutilità della pena di morte.

Un uomo migliore di Louise Penny

Uscito da alcuni mesi, è il nuovo appuntamento con le avventure del commissario Armand Gamache, della Sûreté di Montreal. Einaudi sta pubblicando tutti i tanti romanzi usciti negli ultimi quindici anni dalla scrittrice canadese Louise Penny. Inutile nasconderci, è una serie che adoriamo, perfettamente adatta al freddo natalizio, ambientata com’è sotto la neve delle splendide campagne del Québec. Gamache è un incrocio fra Maigret e Poirot, alle prese con insospettabili dinamiche criminali nel piccolo paesino in cui si è trasferito ormai da anni, Three Pines, in contemporanea al suo impossibile lavoro di capo della polizia di Montreal, in cui è ogni tanto idolatrato e ogni tanto allontanato dal servizio per i suoi metodi poco in linea con le norme spesso ipocrite della burocrazia politica.

Le storie di Gamache mettono sempre in gioco i destini e il futuro dei suoi protagonisti, fra ironia e amiguità, seducendo per il microcosmo di personaggi fissi bizzarri che circondano Gamache, e per la capacità di costruire un’atmosfera avvolgente in cui mettere al centro le fragilità e le contraddizioni di noi miseri esseri umani. Un uomo migliore non deluderà gli appassionati e conquisterà nuovi fedeli al culto della Penny, confermando l'inserimento ormai di Montreal, con la sua insospettabile anima grigia, fra le città criminali più ‘nobili’ della narrativa gialla contemporanea.

Splendore e viltà di Erik Larson

Se siete reduci da The Crown o dallo splendido L’ora più buia avrete voglia di saperne di più su Wisnton Churchill e sulla sua irruzione a capo del governo britannico nel suo momento storico più complicato, con l’aggressività hitleriana sempre più preoccupante e la certezza che prima o poi sarebbe scoppiata una Seconda guerra mondiale. Erik Larson racconta dal giorno del giuramento come primo ministro di Churchill fino a quando l’aviazione militare tedesca distrusse parte della Camera dei Comuni di Londra, esattamente un anno dopo. In sostanza ci illumina sull’ora più buia, il Blitz, la battaglia d’Inghilterra, la campagna aerea all’inizio della Seconda guerra mondiale in cui la Luftwaffe seriamente compromise le capacità di difesa britanniche, con terribili bombardamenti, fra l’estate e l’autunno del 1940.

Il bello è che Larson lo fa con maestria mirabile, cattura un momento storico cruciale portandolo in vita vividamente con una scrittura scorrevole e appassionante come un romanzo, non inventando però niente. Uno splendido viziaccio che ha già dimostrato in altri lavori, tutti pubblicati in Italia da Neri Pozza, che non possiamo che consigliarvi caldamente, come Scia di morte, L’ultimo viaggio della Lusitania, sull’affondamento del celebre transatlantico nel 1915, Il diavolo e la città bianca, sull’Esposizione Universale di Chicago del 1893, trionfo dell’America che si lanciava verso la modernità del Novecento, e quello che forse è il suo capolavoro, Il giardino delle bestie, sullo storico americano inviato come ambasciatore nella Berlino del 1934 e la sua famiglia.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo