Romics XXV, Alessandro Bilotta di Mercurio Loi è Romics d'Oro

-
52
Romics XXV, Alessandro Bilotta di Mercurio Loi è Romics d'Oro

Si è conclusa proprio a marzo l'avventura editoriale di Mercurio Loi di Alessandro Bilotta, per i tipi Bonelli, quindi non c'è momento migliore per insignire il fumettista romano di un Romics d'oro alla carriera nell'ultima edizione del Romics, in programma dal 4 al 7 aprile come sempre alla Fiera di Roma. Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo come sempre al sito ufficiale del Romics.

Nato nel 1977 a Roma, città che ha reso protagonista di quest'ultima serie (e che tornerà in Eternity), Bilotta comincia come sceneggiatore di Martin Mystere, per poi creare in coppia con Carmine Di Giandomenico "Le strabilianti vicende di Giulio Maraviglia - inventore", foriero dei primi premi importanti. Nel 2007 è la volta della saga del Pianeta dei Morti per Dylan Dog (nel contesto più libero del Gigante n.16). Del 2010 è il debutto di Valter Buio per la Star Comics.

Mercurio Loi, professore universitario e curioso nella Roma del 1826, appare per la prima volta nell'albo 28 della collana "Le storie", poi debutta con una serie tutta per sè nel 2017, con copertine realizzate da Manuele Fior. Il saluto al personaggio avverrà proprio nella cornice del Romics, dove l'autore, attivo anche in Francia, ritira il Romics d'Oro.

Questi gli appuntamenti con Bilotta al Romics: un incontro moderato da Sergio Algozzino, "Scrivere un fumetto, da Dylan Dog a Mercurio Loi", alle 11:30 presso il Pala Comics Lab e Card Games - Comics City, padiglione 9, giovedì 4 aprile. Un appuntamento similare per i contenuti, ma sotto forma di intervista, si terrà nello stesso luogo domenica 7 aprile alle 14, "Romics celebra Alessandro Bilotta Romics d'Oro 2019". Il premio sarà infatti ritirato da Alessandro poco prima, alle ore 12:15, presso il Pala Romics - Sala Grandi Eventi e Proiezioni, padiglione 8.



Domenico Misciagna
  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Lascia un Commento
Lascia un Commento