Romics, Giorgio Cavazzano è uno degli special guest della XXV edizione

-
17
Romics, Giorgio Cavazzano è uno degli special guest della XXV edizione

Giorgio Cavazzano, per ogni appassionato Disney, non ha bisogno di presentazioni: uno tra i fumettisti più noti in Italia, nonché uno dei più amati "Disney italiani", ha avuto una carriera di quasi sessant'anni, dove ha spaziato anche in altri generi, al di là di quei personaggi amati. Cavazzano, già Romics d'oro nel 2004, sarà uno degli Special Guest della XXV edizione del Romics, fiera del fumetto, cinema e gioco in programma alla Fiera di Roma dal 4 al 7 aprile.

Dopo aver cominciato ad appena dodici anni come inchiostratore del cugino fumettista Luciano Capitanio, prosegue poi passando a china le matite del leggendario Romano Scarpa. La storia "Paperino e il singhiozzo a martello" del 1967 è il suo primo lavoro da disegnatore completo, mentre dal 1985 comincerà sporadicamente anche a occuparsi dei testi, da "Zio Paperone e il cambio della guardia", firmando nel 1986 in doppia veste di sceneggiatore e disegnatore il capolavoro "Casablanca", reinterpretato in bianco e nero con Topolino, Minni e Pippo.

Considerato l'artista che ha traghettato lo stile Disney tra il classico e il moderno, ha creato diversi personaggi nel corso dei decenni in quella scuderia: Reginella, Umperio Bogarto, Ok Quack, Rock Sassi. Al di fuori dell’universo Disney ha creato altri straordinari personaggi. Citiamo Walkie & Talkie, Oscar e Tango, Altai & Jonson (su testi di Tiziano Sclavi), Smalto & Jonny (su testi di Giorgio Pezzin), Capitan Rogers, Timothy Titan, Maledetta Galassia (su testi di Bonvi).
La carriera di Cavazzano sarà protagonista di una mostra di originali, firma copie ed eventi speciali. Per ulteriori dettagli e orari vi rimandiamo al sito ufficiale del Romics.



Domenico Misciagna
  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Lascia un Commento
Lascia un Commento