La forma dell'acqua: un libro da Oscar

-
146
La forma dell'acqua: un libro da Oscar

The Shape of Water ha appena trionfato nel corso della notte degli Oscar, con quattro statuette portate a casa, fra cui le più importanti: miglior film e miglior regia. Occasione per ricordarvi come La forma dell’acqua, per usare il titolo italiano, nasca da un'idea di Guillermo del Toro e Daniel Kraus, sviluppata poi, in parallelo, sotto forma di film e di romanzo. Il libro, in uscita in tutto il mondo, sviluppa e amplia la storia raccontata nel film.

“È una storia che avevo in mente da quando, a sei anni, ho visto Julie Adams nel Mostro della laguna nera. La mia speranza era che lei e il mostro finissero insieme, ma alla fine le cose andavano diversamente. Un giorno Daniel Kraus mi ha parlato di una sua idea per una storia che era molto simile alla mia. Ho capito subito che avevamo fatto centro: avevamo per le mani un soggetto pazzesco sia per un libro che per un film.” - Guillermo del Toro

The Shape of Water rappresenta il primo frammento di idea che abbia avuto. Me la porto dietro da quando avevo quindici anni, ma non è diventata una storia vera e propria fino a quando non ho incontrato Guillermo: non appena gli ho raccontato la premessa ha cominciato a dare forma alla narrazione. È l’artista più onesto e sensibile che io conosca e, con la sua apertura emotiva, completa alla perfezione la mia vena più oscura.” - Daniel Kraus

Non ha vinto per la sceneggiatura originale, chissà se vi sarà venuta voglia di leggere la storia sotto forma di romanzo.

La forma dell’acqua di Guillermo Del Toro e Daniel Kraus, traduzione di Flavio Ianelli e Silvia Minucelli, edizioni tre60, pagine 432, euro 18



Mauro Donzelli
  • giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Lascia un Commento
Lascia un Commento