News Libri

Il capitale nel XXI secolo - Il libro che ha cambiato la percezione dell’economia

17

Arriva anche in Italia il libro evento negli USA.

Il capitale nel XXI secolo - Il libro che ha cambiato la percezione dell’economia

Nei mesi scorsi un libro ha sorpreso tutti entrando nella classifica americana dei best seller. La sorpresa generale è legata al fatto che si trattava di un ponderoso saggio di economia di oltre 900 pagine. L’autore è uno studioso francese, per di più: Thomas Piketty, direttore della prestigiosa "École des Hautes Études en Sciences Sociales" (EHESS), che aveva già pubblicato numerosi studi storici e teorici sull’economia. Nessuno, però, ha avuto il successo e il respiro di questa analisi sul mondo che cambia. La risposta così interessata anche da parte di un pubblico ampio sta proprio nei nostri tempi di crisi, motivo per cui l’economia diventa una materia da studiare, per capire come sia potuta verificarsi una crisi così duratura oltre che profonda.

Il saggio è arrivato ora anche in Italia, pubblicato da Bompiani. L’autore sarà prossimamente nel nostro paese, protagonista di due incontri a ingresso libero per il pubblico. L’8 ottobre a Milano alle ore 18 sarà all’Università Bocconi in un incontro moderato da Tito Boeri; il giorno dopo, il 9 ottobre alle 15, sarà alla Camera dei Deputati insieme all’on. Stefano Fassina. È previsto un saluto della Presidente Laura Boldrini.

Quali sono le grandi dinamiche che guidano l’accumulo e la distribuzione del capitale?
Domande sull’evoluzione a lungo termine dell’ineguaglianza, sulla concentrazione della ricchezza e sulle prospettive della crescita economica sono al cuore dell’economia politica. Ma è difficile trovare risposte soddisfacenti, per mancanza di dati adeguati e di chiare teorie guida. In Il capitale nel XXI secolo, Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati da venti paesi, risalendo fino al XVIII secolo, per scoprire i percorsi che hanno condotto alla realtà socioeconomica di oggi.

I suoi risultati trasformeranno il dibattito e detteranno l’agenda per le prossime generazioni sul tema della ricchezza e dell’ineguaglianza. Piketty mostra come la moderna crescita economica e la diffusione del sapere ci abbiano permesso di evitare le disuguaglianze su scala apocalittica secondo le profezie di Karl Marx. Ma non abbiamo modificato le strutture profonde del capitale e dell’ineguaglianza così come si poteva pensare negli ottimisti decenni seguiti alla Seconda Guerra Mondiale.

Il motore principale dell’ineguaglianza – la tendenza a tornare sul capitale per gonfiare l’indice di crescita economica – minaccia oggi di generare disuguaglianze tali da esasperare il malcontento e minare i valori democratici. Ma le linee di condotta economica non sono atti divini. In passato, azioni politiche hanno arginato pericolose disuguaglianze, afferma Piketty, e lo possono fare ancora.
Un lavoro estremamente ambizioso, originale e rigoroso, Il capitale nel XXI secolo riorienta la nostra comprensone della storia economica e ci pone di fronte a inevitabili riflessioni sul nostro presente. Un fenomeno editoriale mondiale, tradotto in oltre 30 paesi.

Il capitale nel XXI secolo di Thomas Piketty, traduzione di Sergio Arecco, Bompiani, pagine 946, euro 22

 



 



  • giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming