Harper Lee fa discutere con l’atteso Va’, metti una sentinella

-
69
Harper Lee fa discutere con l’atteso Va’, metti una sentinella

La solitaria Harper Lee ha ripescato, ve ne abbiamo parlato, un romanzo inedito dal titolo Go Set a Watchmen, che esce oggi negli Stati Uniti. Un lavoro che raddoppia in un colpo solo la sua produzione di romanzi, che si era limitata per decenni al solo grande classico Il buio oltre la siepe. Uscito nel 1960, divenne un successo di enormi proporzioni, vinse il Pulitzer e fu adattato per il cinema in un film altrettanto di culto con Gregory Peck.

Completato alla fine degli anni ’50, questa sorta di sequel propone come protagonista una Scout Finch cresciuta che guarda al passato, alla sua infanzia, riproponendo molti dei personaggi de Il buio oltre la siepe. In questi giorni, dopo le prime anticipazioni e recensioni, si è scatenato un feroce dibattito in America sul lato oscuro dell’eroico Atticus Finch.

Il personaggio reso leggendario da Gregory Peck viene ritratto come un razzista che una volta frequentò un incontro del Ku Klux Klan e che dice cose come queste: “i negri di queste parti sono ancora nella fase infantile, come popolo”, oppure chiede alla figlia: “vuoi delle carrettate di negri nelle nostre scuole, chiese e teatri? Li vuoi nel nostro mondo?”.

Bisogna considerare che Il buio oltre la siepe negli Stati Uniti è lettura obbligatoria nelle scuole e un esempio di letteratura di impegno e tolleranza. Non deve stupire, quindi, come questo romanzo stia rischiando di ridefinire la collocazione della Lee nel pantheon delle autrici americane che hanno segnato non solo il panorama letterario, ma anche quello dei diritti civili.

Qui trovate il primo capitolo di Go Set a Watchmen, in versione testuale o letta dall’attrice Reese Whiterspoon

Nel nostro paese anche questo secondo romanzo verrà pubblicato da Feltrinelli, il 19 novembre, con il titolo Va’, metti una sentinella. L’editore milanese lo definisce “un grande romanzo a sé stante, ma anche un testo dove i lettori potranno scoprire cosa è successo ai loro eroi vent’anni dopo, in un’America diversa, attraversata da brusche trasformazioni politiche.” Qui sotto trovate la copertina dell’edizione italiana.

 


Iscriviti alla nostra newsletter:

Lascia un Commento
Lascia un Commento