News Libri

Anna Magnani, una biografia della grande protagonista del cinema italiano

1

Nessuna come lei nel nostro cinema ha rappresentato le passioni e la libertà.

Anna Magnani, una biografia della grande protagonista del cinema italiano

Il 26 settembre 1973, sono passati ormai 40 anni, Anna Magnani moriva a Roma, nella città che amava e ha rappresentato nel corso degli anni migliori del nostro cinema. Una passione tanto forte da spingerla a un ultimo omaggio, con un cammeo in Roma di Federico Fellini, il suo ultimo ruolo al cinema. Una vera uscita di scena mentre attraversa i vicoli del centro storico e chiude ridendo un portone davanti a Fellini oltre a una carriera straordinaria.

Una voce inconfondibile, una grinta che conquistava, ma anche una fragilità artistica che amava nascondere nella sua immagine di donna del popolo. Poi Roma città aperta, quell'immagine che sintetizza come nessun'altra il neorealismo italiano. Poi l'Oscar.

Per omaggiarla il figlio Luca ha aperto l'archivio di casa offrendo del materiale inedito per un libro che arriva nel momento giusto, quando tanti giovani crescono senza averla conosciuta. Oggi possono farlo grazie al lavoro di Matilde Hochkofler Anna Magnani la biografia, Bompiani, pagine 400, euro 19.

Anna Magnani si è sempre sentita abbandonata sin da quando bambina viveva a Roma con la nonna “tra una lacrima di troppo e una carezza in meno”, quella carezza che avrebbe voluto ricevere dalla mamma lontana. Proprio dal desiderio di quell’amore negato nasce la sua vocazione artistica che la spinge a cercarlo nell’applauso del pubblico. Dalle tavole del palcoscenico dove si rivela interprete di dolente drammaticità all’affermazione comica nelle riviste accanto a Totò, dalle particine nei film degli esordi al grande riconoscimento internazionale con Roma città aperta, fino a La rosa tatuata che, prima attrice italiana, le fa conquistare l’Oscar.

Nei suoi ricordi, in quelli del figlio Luca, nelle lettere degli amici e dei compagni di lavoro rivivono i retroscena drammatici e irresistibili del cinema tra Cinecittà e Hollywood sullo sfondo della società italiana e dei suoi cambiamenti. Il volto irregolare segnato dalle esperienze della vita, i grandi occhi luminosi, i capelli scarmigliati, la voce roca, la risata improvvisa, Anna vive il profondo bisogno di libertà che la porta a cercare l’indipendenza. Le sue appassionate storie d’amore, le tempestose litigate, le polemiche e le provocazioni ne fanno l’interprete-personaggio che sullo schermo si alimenta della propria fragilità, delle insicurezze e delle contraddizioni di un carattere forte, sempre sul punto di esplodere.

La donna e l’attrice non sanno separarsi l’una dall’altra nelle figure femminili a cui dà vita con tutta se stessa, con la partecipazione totale di chi non si allontana mai dalla propria autobiografia. Nei personaggi indimenticabili dei suoi film – la leader di L’onorevole Angelina, l’amante di Una voce umana, la mamma di Bellissima, la dark lady di Nella città l’inferno, la comparsa di Risate di gioia, la prostituta di Mamma Roma – Anna ci viene incontro con le braccia aperte in una richiesta di aiuto, di complicità, d’amore.

MATILDE HOCHKOFLER è nata a Verona e vive a Roma. Segue da molti anni il cinema italiano a cui ha dedicato ricerche, libri, mostre, programmi televisivi. Ha pubblicato tra l’altro le biografie Massimo Troisi. Comico per amore (1996) e MarcelloMastroianni. Il gioco del cinema (2001). Ha raccolto i suoi scritti sulla fotografia in Flash rubati (2003) e Le regole del gioco (2006). Si è occupata a più riprese di Anna Magnani, di cui nel 2004 ha curato con Luca Magnani la mostra Ciao Anna ai Musei Capitolini di Roma.

 



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming