A chi appartiene la notte di Patrick Fogli vince il Premio Scerbanenco

-
4
A chi appartiene la notte di Patrick Fogli vince il Premio Scerbanenco

Il Premio letterario Giorgio Scerbanenco della ventottesima edizione del Noir in Festival è stato assegnato a "A chi appartiene la notte" di Patrick Fogli (Baldini + Castoldi). La giuria - presieduta da Cecilia Scerbanenco e composta da Valerio Calzolaio, Luca Crovi, Loredana Lipperini, Sergio Pent, Ranieri Polese, Sebastiano Triulzi e John Vignola - lo ha attribuito all'unanimità con la seguente motivazione: "Perché in un momento molto critico per l'indipendenza e la libertà di espressione del giornalismo italiano, l'autore sceglie come protagonista una giornalista d'inchiesta, impegnata a condurre la propria indagine in un contesto di non-verità, che genera e amplifica sospetti etici e morali tipici della nostra attualità. Inoltre perché il linguaggio accurato e di forte introspezione psicologica - sempre attento comunque ai più classici meccanismi del noir - e l'ambientazione in una realtà geografica-antropologica intensa, amara e suggestiva come l'Appennino reggiano, riescono a far lievitare il romanzo a una dimensione di denuncia che mette a nudo tutte le nostre colpe, pubbliche e private".

Una Menzione Speciale è stata attribuita a "I fiori sopra l'Inferno" di Ilaria Tuti (Longanesi), premiata per "la freschezza dello stile, l'intensità e il carisma di una protagonista borderline che riesce a dare un'impronta quanto mai originale a una trama comunque variegata e incalzante".

Si aggiudica infine il Premio del Pubblico, avendo ottenuto il numero maggiore di voti dei lettori sul sito Noir in Festival, "Lo stupore della notte" di Piergiorgio Pulixi (Rizzoli).

Gli altri finalisti del Premio Giorgio Scerbanenco 2018 - che consiste in un ritratto dello scrittore ad opera dell'artista Andrea Ventura - erano: "Il purgatorio dell'angelo" di Maurizio De Giovanni (Einaudi) e "Il compimento è la pioggia" di Giorgia Lepore (E/O).



Carola Proto
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Lascia un Commento
Lascia un Commento