News Digital Video

Thor: Ragnarok, Taika Waititi nella comica intro per l'home video "spiega" perché l'ha fatto

24

Tipo perché voleva essere come J. J. Abrams e accontentare i suoi genitori... il video e il testo tradotto, in attesa dell'uscita di Thor: Ragnarok in dvd e blu-ray il 7 marzo.

Thor: Ragnarok, Taika Waititi nella comica intro per l'home video "spiega" perché l'ha fatto

Magari non sarete d'accordo con noi, ma per noi quello di Taika Waititi è un mondo fantastico: quello di chi non si prende mai sul serio e conserva intatta, anche dopo i 40 anni, un irriverente spirito goliardico e infantile al tempo stesso. Il suo approccio a un cinecomic blockbuster come Thor: Ragnarok ne è la riprova, per tutti coloro che già hanno apprezzato i suoi incomparabili primi lavori a basso budget in Nuova Zelanda.

Il film, come vi dicevamo ieri in questa news, uscirà in edizione dvd e blu-ray il prossimo 7 marzo, con un sacco di extra e contenuti speciali, tra cui l'introduzione di Waititi al film, che è stata già diffusa come anticipazione e che vi proponiamo qui sotto.

Per chi non conosce l'inglese o non è in grado di seguire la velocità di parola e l'accento del regista, ve ne riassumiamo i punti salienti:

"La gente mi chiede: perché sei diventato regista? Beh, la ragione principale è che volevo fare colpo su mia mamma e su mio papà e dimostrare loro che non sono un perdente! Non mi interessa quello che dite, posso realizzare dei sogni - magari non miei, ma di qualcun altro, posso avvicinarmi a essere come J. J. Abrams. So che volevate lui come figlio, ma avete avuto me, mi dispiace di non essere J.J. Abrams". "Oh, Taika, avremmo dovuto chiamarti J.J. Abrams, saresti stato molto più fico, avresti diretto Star Wars!". "Non l'ho fatto, va bene, mamma e papà? Vi tocca tenere me!".

"E ora passiamo alle cose serie: perché ho fatto questo film? Per avere complimenti e follower su Twitter. Quello che volevo davvero fare con Thor era catturare l'essenza di Peter Pan, con un pochino di Terminator 2, una spruzzata di Independence Day, un pizzico di Sul lago dorato, con una sfumatura di Spiagge, mescolato con My Fair Lady, perciò penso di esserci riuscito. Alla fine, tutto considerato, il film parla di mostri, esplosioni, ragazze carine, begli uomini, c'è Hulk e ci sono i titoli di coda con i nomi delle persone che l'hanno fatto. Questo è quello che volevamo fare e penso ci siamo riusciti, quello che volevamo ottenere con questo film".



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming