Schede di riferimento
News Digital Video

Motel in Blu-ray: da Psycho a Shining gli alberghi da incubo

di

In occasione dell'uscita dell'horror in digital video, rivisitiamo qualche pericoloso ostello.

Motel in Blu-ray: da Psycho a Shining gli alberghi da incubo

Motel, disponibile in Blu-ray e dvd e distribuito da Universal Pictures, è un intenso thriller noir con protagonisti John Cusack e Robert De Niro ispirato al racconto di Marie-Louise Von Franz “La Gatta”. L’ambientazione in spazi angusti di motel o hotel è una costante che ritroviamo spesso nei thriller e negli horror, tanto che potremmo quasi parlare di un sottogenere cinematografico e creare i vari neologismi del caso, come ad esempio "Horror Motel Movie" o "Vacancy Movie". Uno degli ultimi casi cinematografici in questo senso è appunto Motel (The Bag Man è il titolo originale), il primo film da regista di David Grovic , già noto come produttore de Il Nemico Invisibile. Il thriller immerge lo spettatore in una storia ambientata nei bassifondi della società e che vede incrociarsi le traiettorie di vita di un assassino, di un boss mafioso e di una prostituta. Jack (John Cusack) è un killer che viene assoldato da Dragna (Robert De Niro), un leggendario boss della malavita, per prendere una borsa, recarsi in un decrepito motel isolato dal mondo, affittare la stanza numero 13 e attendere l'arrivo di una prostituta a cui consegnare la borsa.

Sulla scia di Motel, il cinema ci ha regalato tantissimi altri film in cui hotel e motel fungono da inquietante sfondo di vicende oscure. Abbiamo pensato di consigliarvi gli horror e i thriller più adrenalinici del cinema, da vedere durante le imminenti vacanze natalizie. I film più noti ed iconici in questo senso sono sicuramente Psyco del 1960 (diretto dal maestro Alfred Hitchcock) e Shining (capolavoro firmato da Stanley Kubrick nel 1980); due cult che hanno segnato profondamente la storia del cinema e che ancora oggi sono capaci di trasmettere un brivido agli spettatori.

Psyco, film che venne candidato a 4 Oscar tratto dall’omonimo romanzo del 1959 di Robert Bloch, sulle vicende riguardanti il serial killer Ed Gein, è probabilmente tra i film più noti di Hitchcock. Il suo successo fu talmente grande che portò alla realizzazione di tre sequel (Psycho II, III e IV) e uno spin-off (Il Motel della paura), nonché un remake shot-for-shot di Gus Van Sant. La serie televisiva Bates Motel è un prequel che racconta le vicende del giovane Norman Bates, recentemente disponibile per il mercato home video, con un boxset contenente le prime due stagioni in dvd. Il set in cui è ambientato il film, col relativo Bates Motel, è ancora oggi oggetto di visite da parte dei patiti di cinema e si trova negli Universal Studios a Hollywood.

Anche Shining riscosse un enorme successo di critica e di pubblico diventando presto un cult movie; insieme a L’esorcista è uno dei migliori film horror della storia. Basato sul romanzo di Stephen King, rielabora il topos letterario della casa infestata da fantasmi, trasformandola in un albergo che lo spettatore arriva a percepire come un vero e proprio personaggio, una presenza.

Uno dei precedenti film thriller/horror che vide un motel come sfondo di una storia di atroce violenza è diretto nel 1977 da Tobe Hooper: Quel motel vicino alla palude (Eaten Alive è il titolo originale), ispirato alle tragiche vicende legate al serial killer Joe Ball, che negli anni’30 uccise venti donne dandole poi in pasto ai suoi alligatori. Per tale motivo Joe Ball fu soprannominato The Alligator Man, il Butcher of Elmendorf e il Bluebeard of South Texas. Il film è ispirato proprio a Psycho e va a toccare la parte malata dell'America, tra killer, violenza, prostitute e omicidi; Judd è il protagonista proprietario di un motel situato ai margini di una palude abitata da alligatori. Sfoga le sue frustrazioni e deviazioni uccidendo i clienti del suo Starlight Hotel.

Qualche anno più tardi, nel 1980, ritroviamo un altro motel protagonista di uno slasher dai toni grotteschi e cupi, un classico horror anni 80 con una trama semplice ma efficacemente inquietante: Motel Hell, diretto dal britannico Kevin Connor, affronta la tematica del cannibalismo di una coppia proprietaria di un motel, che uccide le sue vittime per farne poi carne affumicata (la migliore della città).

Sei anni più tardi Jim McCullough Sr., prendendo spunto dal già citato Quel motel vicino alla palude, dirige il film a piccolo budget Mountaintop Motel Massacre, in cui la protoganista è un’anziana signora uscita da un ospedale psichiatrico. In preda ad un raptus uccide la figlia con la quale gestisce un motel, seminando panico e terrore tra i clienti del motel stesso.

Del 1987 è invece il film per la tv diretto da Richard Rothstein Il motel della paura (titolo originale è Bates Motel), spin-off del film del 1960 ed incentrato sulle vicende di Alex West, un ragazzo mentalmente instabile e disturbato, che dopo esser finito in manicomio per l’omicidio del padre, eredita da Norman Bates il suo motel.

Con un salto negli anni ‘2000, arriviamo a Identità diretto da James Mangold. La pellicola prende ispirazione dal capolavoro letterario di Agatha Christie "Dieci piccoli indiani" e nel cast vede protagonisti attori di grande spessore come John Cusack, Ray Liotta e Amanda Peet. Il film spiazza lo spettatore, che si trova immerso, grazie all’uso sapiente di flashforward e rewind, in una sceneggiatura ad incastro che depista chi lo guarda fin dalle prime battute.

Nel 2007 lo svedese Mikael Håfström porta sul grande schermo 1408, tratto da un racconto breve del maestro del brivido e della suspence Stephen King. Nel cast ritroviamo sempre l’infaticabile John Cusack accompagnato da Samuel L. Jackson e Mary McCormack; questa pellicola racconta la vicenda di uno scrittore di genere horror che un giorno riceve un invito da un hotel di New York per la stanza numero 1408. Incuriosito, si recherà sul posto per vivere una notte fuori dal comune che lo porterà vicino alla pazzia…

Dello stesso anno sono anche i film Vacancy e Frontiers – ai confini dell’Inferno; il primo vede protagonista una giovane coppia ( Luke Wilson e Kate Beckinsale) costretta da un guasto alla propria macchina (stratagemma spesso usato nei film horror) a passare la notte in uno squallido ed inquietante motel, gestito da un padrone altrettanto sinistro che gli farà vivere una delle loro peggiori nottate, se non l’ultima.
Frontiers - ai confini dell’Inferno è una pellicola ancora poco nota ai più ma, insieme ad Alta tensione, Martyrs e a À l'intérieur, è acclamato dalla critica cinematografica come uno dei migliori film horror francesi degli ultimi anni. Se siete fan del genere, ve ne consigliamo la visione magari durante una delle prossime serate di vacanza. In questo film ritroviamo le tematiche classiche non solo dell’horror come il cannibalismo e la tortura, la fuga disperata verso la salvezza di un gruppo di persone (che si ritrovano in trappola in una locanda gestita da losche figure), ma anche un risvolto politico.



di Giulia Giovannini
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming