News Digital Video

Cameron Diaz, la bionda della commedia americana

7

Esce in Blu-ray e digital download Sex Tape e ricordiamo i migliori ruoli comici dell'attrice

Cameron Diaz, la bionda della commedia americana

Da ormai vent’anni Cameron Diaz è una delle regine della commedia americana. Affascinante e divertente, cinica o dolce, sexy o ragazza della porta accanto, l’attrice californiana ha sempre condito ogni performance con un'immancabile dose di ironia, come in Sex Tape – Finiti in rete, la commedia diretta da Jake Kasdan con Cameron Diaz e Jason Segel, che sbara in home video da oggi Blu-ray e dvd, distribuiti dalla Universal Pictures Italia.

Sex Tape – Finiti in rete racconta delle avventure erotiche (prima) e delle disavventure social (dopo) di una coppia di giovani sposi che, intenzionati a ritrovare la passione di un tempo, si lanciano in una notte di passione cercando di riprodurre le posizioni di un libro erotico, riprendendosi con la videocamera, incuranti delle possibili conseguenze. Finiranno nella “rete” e saranno costretti a una corsa contro il tempo per evitare che amici, colleghi e sconosciuti possano ammirare le loro acrobazie in camera da letto. Una pellicola che ha confermato ancora una volta le straordinarie doti di Cameron Diaz, un’attrice versatile che andiamo a scoprire meglio in un viaggio tra le migliori commedie della sua carriera.



Nel 1994, la poco più che ventenne Cameron Diaz venne scelta per vestire i panni della sensuale Tina in The Mask – Da zero a mito. Il film -  adattamento cinematografico dell'omonimo fumetto -  diretto da Chuck Russell e interpretato da Jim Carrey, nei panni di un supereroe dalla irresistibile mimica facciale, segna l’esordio dell’attrice sul grande schermo. Il pubblico rimase abbagliato dalla sua bellezza e bravura, confermata l’anno seguente quando interpretò Jude, una ragazza della sinistra radicale che invita a cena e in seguito “giustizia” chiunque dimostri di avere tendenze reazionarie e razziste, nella commedia nera Una cena quasi perfetta.



La carriera della Diaz, ormai in ascesa, fu arricchita da preziose collaborazioni, con Terry Gilliam in Paura e delirio a Las Vegas, e con Danny Boyle, che la scelse per interpretare una giovane e viziata figlia di un ricco imprenditore sequestrata da un goffo rapinatore, interpretato da Ewan McGregor, nella commedia a tinte romantiche Una vita esagerata.



La definitiva consacrazione arrivò solamente nel 1998 con Tutti pazzi per Mary. Una delle commedie americane di maggior successo della storia con un’affascinante Cameron nei panni della corteggiatissima Mary, una ragazza della provincia americana attorno alla quale ruotano le attenzioni di più uomini, compreso un imbranato ma divertente Ben Stiller e uno spietato investigatore interpretato da Matt Dillon.

L’anno seguente tornò alla black comedy col film Cose molto cattive, dove interpretò la futura sposa di un uomo che, in seguito a un movimentato addio al celibato a Las Vegas, si troverà invischiato in una serie infinita di eventi criminali, fino al drammatico e ironico finale. Nel 1999 dimostrò di essere un’attrice versatile apparendo in Ogni maledetta domenica, la pellicola diretta da Oliver Stone ambientata nel duro mondo del football americano, e in Essere John Malkovich, una geniale commedia diretta da Spike Jonze e ambientata nella “testa” del celebre attore hollywoodiano. Nel 2000 fu tra le sexy detective della agenzia di investigazione diretta dal misterioso Charlie, in Charlie’s Angels, trasposizione cinematografica della serie tv evento degli anni Settanta.



Più sofisticato è il clima de La cosa più dolce, film diretto da Roger Kumble, dove la Diaz interpreta una sensuale trentenne che colleziona uomini fino alla scoperta del vero amore, tra diversi siparietti musicali e un cameratismo tutto al femminile, in antitesi con le tipiche e maschili commedie hollywoodiane. Nel 2002 un'altra collaborazione con un grande autore, nel Gangs of New York di Martin Scorsese, film girato a Cinecittà. Nel 2006 scambia la sua casa californiana con quella inglese di Kate Winslet nella commedia romantica L'amore non va in vacanza di Nancy Meyers. Nel 2008 forma una coppia anomala insieme ad Ashton Kutcher nel film Notte brava a Las Vegas, con i due protagonisti costretti da un giudice a una convivenza forzata dove dovranno imparare ad amarsi e rispettarsi.



In seguito a una breve parentesi extragenere con il film drammatico La custode di mia sorella di Nick Cassavetes, e il thriller diretto da Richard Kelly, The Box, torna alla commedia con Innocenti bugie al fianco di Tom Cruise, in una messa in scena che strizza l’occhio al cinema hitchcockiano, tra affascinanti spie e intrighi internazionali. Nel 2011 è Lenore Case, l’assistente del Calabrone Vverde, il supereroe protagonista della pellicola di Michel Gondry, The Green Hornet.



Nel 2011, con il ruolo di una insegnante atipica in Bad Teacher: una cattiva maestra, inizierà un sodalizio professionale con il regista Jake Kasdan e l'attore Jason Segel. Nel film Cameron Diaz interpreta una meschina ed arrogante insegnante, poco incline a favorire il corretto apprendimento dei suoi studenti – che trascura – e preoccupata esclusivamente del raggiungimento dei propri traguardi personali con ogni mezzo possibile. Un’ulteriore dimostrazione del suo talento e della capacità di rispettare i codici classici della commedia stessa per proporre, a sua volta, una chiave di lettura nuova tra ironia, crudeltà e sensualità.


 



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming