News Games

The Witcher 3: censurato in Medio Oriente

All'interno alcune immagini comparative per mostrare le differenza tra le due versioni del gioco.


Gli amanti della serie videoludica The Witcher, sanno bene come si tratti di un opera matura, adatta esclusivamente ad un pubblico adulto; The Witcher 3: Wild Hunt, uscito oggi, non è da meno. Oltre alla violenza e alla serietà dei temi trattati, sono infatti state confermate decine di ore di filmati con situazioni esplicite e nudi integrali. Di conseguenza è ovvio che il gioco possa venire incontro a diverse censure nei mercati più intransigenti, come ad esempio quello del Medio Oriente.

Per mostrare le differenze, il portale Gearnuke ha da poco pubblicato alcune immagini comparative tra la versione censurata e quella normale, che potete ritrovare in calce alla news, riportando anche le parole di Rafal Jaki, business development manager di CD Projekt "Non la chiamerei una vera e propria versione censurata. Si abbiamo dovuto coprire tutti i nudi frontali e diminuirne la violenza ma questi non sono il fulcro del gioco. La traduzione in arabo e di altissima qualità e quindi ci piacerebbe che i giocatori possano provare il nostro titolo."

 

 

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming