Sposi

Titolo originale: Sposi

share

Sposi è un film di genere commedia del 1987, diretto da Pupi Avati, Cesare Bastelli, Luciano Manuzzi, Antonio Avati, Felice Farina, Luciano Emmer, con Jerry Calà e Delia Boccardo. Durata 95 minuti. Distribuito da CIDIF (1988) - PANARECORD.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

2 di 5 su 3 voti


TRAMA SPOSI:

E' il Ferragosto 1987. In un grande albergo, Mario, maturo uomo d'affari, si incontra con la fidanzata ventenne Silvia. Lui non è ancora libero da un'altra donna, e anche lei di tanto in tanto non può fare a meno di incontrarsi con un coetaneo. I due sembrano amarsi, ma i sospetti, le insofferenze e le gelosie rispettive si susseguono tra battibecchi e rappacificazioni. Davide, un ragazzo ventenne, ha messo incinta Giovanna, cassiera del cinema in cui lui lavora come maschera. Tra lui, timido e assai inesperto, e lei, più grande, paziente e seduttrice, le nozze riparatrici, non potranno mancare. Luca è un presentatore di programmi televisivi assolutamente in declino, la sua audience ha toccato un livello fallimentare. A detta di chi lo circonda, solo un colpo clamoroso, con relativo battage, può rilanciare le sorti: si sposerà con Assunta, una giovane in cerca di lavoro come segretaria, molto nota all'opinione pubblica, avendo in passato subito violenza da teppisti. Una coppia di promessi sposi - Giacomo e Tatiana - arriva in una cittadina romagnola, perché lui vuole assolutamente far conoscere alla ragazza il proprio futuro testimone, Nerone, suo amico d'infanzia carissimo, un tipo bizzarro, per non dire ambiguo. Ricordando i tempi dell'adolescenza, Giacomo e Nerone passano chiacchierando e dormendo su due sedie a sdraio all'aperto una notte, ma Nerone all'alba sarà trovato morto. Robby, un appassionato di cavalli, ritrova a Fiumicino, a bordo di una bella barca da diporto, Federica, dalla quale è separato da un decennio e che ora vive con un marinaio. Un po' di disagio reciproco, anche lui qualche ricordo tenero che affiora e qualche lacrima di lei, evidentemente non felice della sua nuova vita.

CRITICA DI SPOSI:

"Pupi Avati ci ha offerto una gradevole ghirlanda di curiosi accidenti che si suppongono tutti collocati nel Ferragosto '87, qua e là amarognoli come conviene ai cronisti disincantati ma riferiti con la giusta dose di ottimismo, tenerezza e ironia che d'altronde caratterizza il prologo e l'epilogo del film - non perdete i titoli di coda - girati in 16 mm. da Luciano Emmer, al quale diamo un caloroso bentornato dopo un quarto di secolo." (Giovanni Grazzini, "Corriere della Sera", 18 maggio 1988)

CURIOSITÀ SU SPOSI:

- IL FILM E' DEDICATO ALLA MEMORIA DELL'ATTORE NIK NOVECENTO (LEONARDO SOTTANI), MORTO NEL 1987 A SOLI 23 ANNI.- IL FILM E' COMPOSTO DA 5 EPISODI SENZA TITOLO, UNA PREFAZIONE E UN FINALE, DIRETTI DA LUCIANO EMMER. NESSUN EPISODIO E' STATO FIRMATO SINGOLARMENTE. PERO' PUPI AVATI HA DIRETTO L'EPISODIO CON JERRY CALA'; ANTONIO AVATI QUELLO CON NIK NOVECENTO; FELICE FARINA QUELLO CON ALESSANDRO HABER E OTTAVIA PICCOLO; LUCIANO MANUZZI QUELLO CON I GEMELLI RUGGERI; CESARE BASTELLI QUELLO CON ELENA SOFIA RICCI E CARLO DELLE PIANE.- PRESENTATO AL FESTIVAL DI LOCARNO 1988.

IL CAST DI SPOSI:



Lascia un Commento
Lascia un Commento