Quartetto

Quartetto

Voto del pubblico
Valutazione
2 di 5 su 5 voti
Al cinema dal: 30 novembre 2001
Anno: 2001
Paese: Italia
Durata: 100 min
Data di uscita: 30 novembre 2001
Distribuzione: LANTIA
Quartetto è un film di genere commedia, drammatico del 2001, diretto da Salvatore Piscicelli, con Anna Ammirati e Beatrice Fazi. Uscita al cinema il 30 novembre 2001. Durata 100 minuti. Distribuito da LANTIA.
Data di uscita: 30 novembre 2001
Genere: Commedia, Drammatico
Anno: 2001
Paese: Italia
Durata: 100 min
Formato: 35 MM
Distribuzione: LANTIA
Sceneggiatura: Salvatore Piscicelli
Fotografia: Saverio Guarna
Produzione: PAOLA ERMINI PER LANTIA CINEMA E AUDIOVISIVI

TRAMA QUARTETTO

TRAMA BREVEDurante la festa per il Capodanno del 2001 Angelica tenta platealmente il suicidio tagliandosi le vene nella vasca da bagno. Nelle settimane seguenti assistiamo al susseguirsi delle vicende di Angelica e delle sue tre amiche, tutte giovani attrici, il "quartetto" del titolo. I dubbi sulla propria identità sessuale, la difficoltà di scegliere nella professione e nei rapporti personali, l'incertezza sulle proprie origini familiari fanno spesso oscillare la storia tra la commedia e il melodramma.TRAMA LUNGA Ad una festa per il capodanno 2001, Angelica mette in atto un tentativo di suicidio un po' teatrale, tagliandosi le vene nella vasca da bagno. Nelle settimane successive, Angelica intreccia la propria vita con quelle di altre tre amiche, sue coetanee. Irma, 25 anni, vive da sola, laureata in antropologia, ha l'occasione di lavorare in una soap-opera, ma ha anche ricevuto una proposta di lavoro dal Brasile. Un giorno la madre le scrive, per dirle che il padre, mai individuato, invece esiste, ha 60 anni, insegna all'università di Torino. Irma è amica di Francesca, che vive tra Milano e Roma. Quando le rivela di essere innamorata di lei, Irma accoglie Francesca a casa e le due ragazze vivono insieme. Francesca è attrice, orfana dall'età di 16 anni, e adottata da Aldo, già amico del padre, suo agente e amante. Eva, 23 anni, è arrivata a Roma per fare l'attrice. Tra feste e droga, ha un rapporto turbolento con il coetaneo Guido. Sofia, madre di Eva, arriva a Roma stressata in seguito alla separazione dal marito. Si stabilisce a casa di Eva, è ancora molto attraente, e finisce che Guido si innamora di lei e che Eva, tornando a casa, li scopre insieme e reagisce mettendo la mamma alla porta. Ecco ancora Angelica, che con i guadagni del lavoro in televisione, si è comprata un piccolo appartamento. Invece che l'attrice, Angelica vuole fare la regista e con la macchina a mano va in giro a fare domande alle sue tre amiche. Saputo della malattia della mamma Elena, Angelica la assiste nella operazione e la segue con affetto. Quando però è a casa con Eva, che si allontana un attimo, Angelica piazza la telecamera al centro della stanza, quindi sale sulla finestra e si lascia cadere.

CRITICA DI QUARTETTO

"Generazione chat. Quattro giovani attrici legate da forte e confusa amicizia, tutte con famiglie sfasciate alle spalle. Una videocamera che registra le loro giornate fatte di sesso, computer, lavoro o speranze di lavoro, qualche acido. Un regista - Salvatore Piscicelli - che provando anche lui per la prima volta il digitale fa un film grezzo e 'sporco' ma anche vitale, convulso, doloroso come una malattia senza nome. Magari non tutto convince in 'Quartetto', ma sono notevoli l'urgenza, il trasporto delle attrici, la novità delle situazioni". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 30 novembre 2001)"'Quartetto' è il frutto di un lavoro di gruppo: in fase di sceneggiatura, i personaggi sono stati costruiti modellandoli sulle interpreti. Non in senso autobiografico, certo: però rispettandone i tratti caratteriali e l'atteggiamento di fronte alla vita. Ne è uscito un film abbastanza deprimente, tuttavia intenso e sincero che vale la pena di vedere". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 15 dicembre 2001)"Certo qualche compiacimento, qualche facile rifugio in astratte e fumose motivazioni sociologiche non manca, ma nell'insieme sembra di cogliere, anche attraverso lo stile adottato, un'idea di difficoltà vera, di dolore sincero nel ritratto di quattro ragazze che sembrano alla deriva ma vogliono risollevarsi." (Segnalazioni cinematografiche, vol.133, 2002)

CURIOSITÀ SU QUARTETTO

- IL FILM E' STATO REALIZZATO SECONDO LE REGOLE DEL 'DOGMA 95' DANESE. GIRATO CON DUE TELECAMERE SONY DSR PD 150 P. CAMCORDER DVCAM PROFESSIONALE CON 3CCD DA I/3 DI POLLICE, 450.000 PIXEL, 530 LINEE ORIZZONTALI. L'EDITING E' STATO DIGITALE. IL TAPE-TO-TAPE DA MASTER DIGITALE, EFFETTUATO SU BANCO CORRETTORE 'DA VINCI' 8:8:8, CON LA SUPERVISIONE DEL DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA SAVERIO GUARNA E DEL REGISTA, HA PERMESSO DI BILANCIARE IL COLORE E DI INTERVENIRE SU SEQUENZE MONTATE. IL RISULTATO FINALE E' STATO POI TRASFERITO IN PELLICOLA 35 MM.- FOTO DI SCENA: ANGELA LO PRIORE.- SUONO IN PRESA DIRETTA: ROBERTO PETROZZI- ORGANIZZATORE GENERALE: CLAUDIO GAETA

INTERPRETI E PERSONAGGI DI QUARTETTO

Attore Ruolo
Anna Ammirati
Eva
Beatrice Fazi
Angelica
Maddalena Maggi
Francesca
Raffaella Ponzo
Irma
Valeria Cavalli
Sofia
Francesco Venditti
Guido
Ida Di Benedetto
Elena
Armando De Razza
Aldo
Roberto Herlitzka
Paolo
Susanna Marcomeni
Adele
Leonardo De Carmine
Roberto
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming