Mio cugino Vincenzo

Titolo originale: My Cousin Vinny

share

Mio cugino Vincenzo è un film di genere commedia del 1992, diretto da Jonathan Lynn, con Joe Pesci e Ralph Macchio. Durata 115 minuti. Distribuito da 20TH CENTURY FOX - 20TH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

4.1 di 5 su 11 voti


TRAMA MIO CUGINO VINCENZO:

Prima di arrivare alla cassa di un supermercato, dove si è fermato per acquisti con l'amico Stan Rothenstein, un ragazzo - Bill Gambini - ha la cattiva idea di cacciarsi in tasca una scatoletta di tonno. Pochi minuti dopo, su di una strada in Alabama, la polizia ferma, armi alla mano, i due amici: nel supermercato una coppia di giovani ha derubato e ucciso il cassiere, ed ora Bill e Stan vengono indiziati per il delitto. La madre di Bill spedisce loro il cugino Vincenzo Gambini, che è avvocato (ma non ha mai superato gli esami di procuratore). Vincenzo però (per tutti è Vinny) non si perde d'animo anche se ha da fare con un giudice pignolo, che tiene molto non solo al rispetto della procedura vigente in Alabama ma anche alla forma e perfino all'abbigliamento in udienza (e Vinny si presenta maluccio). Dapprima egli prende una ammenda e dovrà passare qualche giorno in prigione come i suoi clienti; poi si dà da fare, la faccia tosta non gli manca e d'altra parte lo aiuta una spavalda compagna, Mona Lisa Vito, che ha una mente assai fertile di idee...

CRITICA DI MIO CUGINO VINCENZO:

Ovviamente una storia in larga misura farsescamente condotta. Da un punto di vista, per così dire, strutturale vi sono due parti ben distinte. La prima piuttosto sciocca, costretta a snodarsi appunto come farsa e quindi irreparabilmente inquinata da ridicolaggini e frequenti scurrilità, la seconda avviata sul binario giudiziario, dove di pesantezze non vi è bisogno e si procede alla Perry Mason, lasciando fuori dall'aula scempiaggini e dettagli inutili inclusi soltanto per ricalcare buffonescamente i connotati dell'avvocato. E' bravo ed accattivante anche se in questo film può nuocergli il doppiaggio, di stampo italosiculomafioso, che molto probabilmente altera i gustosi sapori degli scontri verbali fra un nuovaiorchese e la gente dell'Alabama. (Segnalazioni Cinematografiche)

CURIOSITÀ SU MIO CUGINO VINCENZO:

Oscar a Marisa Tomei come migliore attrice non protagonista (1992)

IL CAST DI MIO CUGINO VINCENZO:


  • MONTAGGIO: Tony Lombardo
  • MUSICHE: Randy Edelman
  • PRODUZIONE: 20TH CENTURY FOX, PALO VISTA PRODUCTIONS, PETER V. MILLER INVESTMENT CORP.

Lascia un Commento
Lascia un Commento