L'uomo dei sogni

L'uomo dei sogni

( Field of dreams )
Voto del pubblico
Valutazione
3.9 di 5 su 30 voti
in TV LUN.17 su Iris - Ore 23:23
Anno: 1989
Paese: USA
Durata: 106 min
Distribuzione: Penta Distribuzione , Vivivideo
L'uomo dei sogni è un film di genere fantasy, drammatico del 1989, diretto da Phil Alden Robinson, con Kevin Costner e Amy Madigan. Durata 106 minuti. Distribuito da Penta Distribuzione , Vivivideo.
Genere: Fantasy, Drammatico
Anno: 1989
Paese: USA
Durata: 106 min
Formato: NORMALE
Distribuzione: Penta Distribuzione , Vivivideo
Sceneggiatura: Phil Alden Robinson
Fotografia: John Lindley
Montaggio: Ian Crafford
Produzione: Gordon Company

TRAMA L'UOMO DEI SOGNI

L'uomo dei sogni, film diretto da Phil Alden Robinson, vede protagonista Ray Kinsella (Kevin Costner), un agricoltore che vive nell'Iowa con la moglie Annie (Amy Madigan) e la figlia Karin (Gaby Hoffmann). Una sera, mentre passeggia tra le piante del suo campo di granturco, viene colpito da una voce che gli dice: "Se lo costruisci, lui tornerà". Incredulo per quanto accaduto, è certo che si tratti di un sogno, fino a quando non sente ancora la stessa frase. D’istinto, senza capire bene il perché, l’uomo costruisce un campo da baseball proprio dietro la sua abitazione. Qualche giorno dopo sul terreno di gioco compare “Shoeless" Joe Jackson (Ray Liotta) insieme agli altri sette giocatori della dei Chicago White Sox, squalificati per sempre nel 1919 per aver venduto una partita delle World Series. I suoi compiti, però, non sono terminati.
La voce, infatti, si manifesta ancora una volta con un nuovo suggerimento: "Lenisci il suo dolore”. Ray comincia allora a contattare alcune persone, tra cui Terence Mann (James Earl Jones), uno scrittore ormai ritirato dal mercato e marchiato come comunista. Poi cerca di rintracciare Archibald "Moonlight" Graham (Burt Lancaster), un ex giocatore diventato poi dottore, purtroppo, però, deceduto. Cosa hanno in comune questi personaggi? A legarli è John Kinsella (Dwier Brown), padre di Ray, anch’egli scomparso, col quale il figlio ha interrotto qualsiasi tipo di rapporto ormai da anni. Mentre Ray cerca di occuparsi della sua nuova missione, deve anche tenere a bada suo cognato Mark (Timothy Busfield) che vuole convincerlo a vendere la fattoria. Sia Karin che Terence, però, non sono d’accordo sulla vendita e gli spiegano che potrebbero invece fare una grande fortuna con il campo da baseball, perché chiunque pagherebbe il biglietto per vedere giocare ancora una volta i White Sox. Mark è sgomento e, non riuscendo a vedere i giocatori, crede che tutti siano impazziti e che Ray abbia deviato anche sua figlia. Proprio mentre cerca di portarla via, però, la bambina cade dalle gradinate…

CRITICA DI L'UOMO DEI SOGNI

"Assai difficile sottoscrivere una certa frase di Terence Man secondo la quale negli anni '60 la sola cosa valida, l'unico valore per la gente (siamo in America, d'accordo) era il base-ball. Affermazione azzardosa, ai limiti del ridicolo, anche ad essere americani e sfegatati di quel gioco. Eppure ecco qui il film, sul giocatore scalzo della storia e della memoria. Meglio sarebbe stato, intanto, e frenesie a parte, mantenere il titolo originale, che alla lettera è "Campo dei sogni", mille volte più pertinente e significativo, così come misterioso e seducente è l'avvio in un'atmosfera ben resa su di un piano surreale che rasenta la rarefazione. Si aggiunga quella strana voce fuori campo, che Ray Kinsella ascolta, dapprima attonito, poi convinto. In altri termini, lo spunto c'è e interessante, perfino d'effetto. Purtroppo il film è molto ambizioso, lungo e macchinoso per complicazioni eccessive, talune anche superflue. Un montaggio più coraggioso avrebbe giovato a snellire il tutto, anche per rendere psicologicamente più intenso e pregnante il rapporto tra Kinsella padre e relativo figlio. Di positivo da reperire c'è non poco, con un figlio deciso a far ritornare il vecchio genitore (vecchio ma raffigurato intelligentemente come coetaneo) a lenire il dolore dell'incomprensione di un tempo e a costruirgli il campo dei sogni irrealizzati vent'anni prima. Uno spunto fine e sentimentale venato di una certa poesia. (...) Peccato, invece, certo velletarismo e tante forzature e debordanze di tono." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 110, 1991)

CURIOSITÀ SU L'UOMO DEI SOGNI

Il film è tratto dal libro intitolato Shoeless Joe di William Patrick Kinsella, che racconta la storia dello scandalo che portò alla squalifica di otto giocatori dei White Sox (1919). La pellicola ha ricevuto tre nomination ai Premi Oscar (1990).

L'American Film Institute l'ha inserito al sesto posto tra i migliori film del genere fantasy. La fattoria e il campo da baseball che che si vedono nel film si trovano nello Iowa, vicino a Dyersville: è possibile visitarli e giocare.

SOGGETTO DI L'UOMO DEI SOGNI

Tratto dal romanzo "Shoeless Joe" di W.P. Kinsilla

INTERPRETI E PERSONAGGI DI L'UOMO DEI SOGNI

Attore Ruolo
Kevin Costner
Ray Kinsella
Amy Madigan
Annie Kinsella
Gaby Hoffmann
Karin Kinsella
Ray Liotta
Shoeless Joe
Timothy Busfield
Mark
James Earl Jones
Terence Mann
Burt Lancaster
Dottor Grahan
Frank Whaley
Archie Graham Jr.
Dwier Brown
John Kinsella
Fern Persons
Madre Di Annie
Kelly Coffield
Dee, Moglie Di Mark
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming