Jurassic World: Il Regno distrutto

Titolo originale: Jurassic World: Fallen Kingdom

share

Jurassic World: Il Regno distrutto è un film di genere azione, avventura, fantasy del 2018, diretto da Juan Antonio Bayona, con Chris Pratt e Bryce Dallas Howard. Uscita al cinema il 07 giugno 2018. Durata 128 minuti. Distribuito da Universal Pictures.

Jurassic World: Il Regno distrutto ora in programmazione in 909 Sale Trova Cinema
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VOTO COMINGSOON
VALUTAZIONE

4.2 di 5 su 326 voti


TRAMA JURASSIC WORLD: IL REGNO DISTRUTTO:

Benvenuti in Jurassic World: il Regno Distrutto, il film diretto da J.A. Bayona, sequel del film campione di incassi del 2015 e quinto capitolo della saga che ha fatto rivivere il mondo dei dinosauri, oltre 60 milioni di anni dopo la loro estinzione. Un film che segna il ritorno dei personaggi e dei dinosauri del film precedente, insieme a nuove specie più terrificanti e spaventose che mai.

Sono passati tre anni da quando il parco a tema Jurassic World, il sogno di John Hammond, è di nuovo andato in frantumi distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie. Il progetto di mettere le creature preistoriche in gabbia e trasformarle in attrazioni per famiglie ha funzionato finché lo spaventoso ibrido Indominus Rex non è evaso dal recinto, seminando il panico su Isla Nublar, che ora è abbandonata dagli esseri umani, mentre i dinosauri sopravvissuti abitano nella giungla.
Ma Quando il vulcano dormiente dell'isola si risveglia, l'ex addestratore di velociraptor Owen Grady (Chris Pratt) e la vecchia responsabile del parco Claire Dearing (Bryce Dallas Howard) decidono di tornare in azione per salvare i dinosauri sopravvissuti da una catastrofe che li porterebbe a una nuova estinzione.
Owen intende trovare Blue, il suo velociraptor ancora disperso nella natura selvaggia, mentre Claire ha sviluppato un rispetto per queste creature, divenute ormai la sua missione. Arrivati sull'isola mentre la lava comincia a scendere, la loro spedizione scopre che una cospirazione potrebbe riportare il nostro intero pianeta ad un pericoloso stato di disordine che non si vedeva dai tempi della preistoria. Questa volta, i nostri due eroi potranno contare sullo sguardo lucido e lungimirante del professor Ian Macolm (Jeff Goldblum), specialista della teoria del caos e sopravvissuto agli attacchi di oltre vent'anni prima.

Tra gli altri personaggi del film Benjamin Lockwood (James Cromwell), un ricco imprenditore che è stato il socio del Dr.John Hammond nella creazione di Jurassic Park. Franklin Webb (Justice Smith), un brillante membro del Dinosaur Protection Group, che si trova più a suo agio dietro la scrivania che nel mezzo dell'azione.
La Dottoressa Zia Rodriguez (Daniella Pineda), una esperta paleo-veterinaria le cui abilità in questa sub-specialità arcaica non sono mai state testate su dinosauri vivi. Eli Mills (Rafe Spall), il braccio destro di Lockwood che recluta Claire e Owen per portare i dinosauri in una riserva privata. Wheatley (Ted Levine), uno spietato mercenario che Mills incarica di dirigere l'operazione a terra a Isla Nublar. In Jurassic World 2, torna B.D Wong nei panni del genetista corrotto Dr. Henry Wu.


PANORAMICA SU JURASSIC WORLD: IL REGNO DISTRUTTO:

Jurassic World 2: Il regno distrutto rappresenterà il quinto atto della saga cinematografica di Jurassic Park, iniziata nel lontano 1993 con la firma alla regia di Steven Spielberg.
Il primo lungometraggio fu tratto dal romanzo omonimo del 1990 firmato da Michael Crichton, edito in Italia da Garzanti. Fu lo stesso Crichton, non alieno al mondo del cinema in prima persona grazie a opere come Runaway e Coma profondo, a iniziare l'adattamento cinematografico della sua stessa opera, lasciando poi che uno dei più fidati collaboratori di Spielberg, David Koepp, completasse la sceneggiatura.
L'originale Jurassic Park, con Sam Neill, Laura Dern, Jeff Goldblum e Richard Attenborough fu una pietra miliare da tutti i punti di vista: anche se in precedenza i primi effetti digitali dell'Industrial Light & Magic si erano ammirati brevemente in Terminator 2 e The Abyss, fu in Jurassic Park che la simulazione di esseri viventi (chi potrà dimenticare quel T-Rex e quei Velociraptor?) raggiunse vette d'eccellenza. Gli effetti speciali sul set, l'animatronica di Stan Winston, completarono l'illusione e sconvolsero le platee mondiali: costato 63 milioni di dollari, il film ne incassò nel mondo quasi 900. Un successo stratosferico, che alla vigilia del molto più impegnato e drammatico Schindler's List, avrebbe anche rappresentato l'ultimo atto del vero Spielberg "leggero", che non si sarebbe mai più ripetuto a questi livelli nell'ambito del mero intrattenimento.
Nonostante questo, nel 1997 fu ancora Spielberg a tenere le redini di Il mondo perduto: Jurassic Park, adattamento del secondo romanzo di Crichton, questa volta scritto per lo schermo dal solo Koepp. Costato leggermente di più, sui 73 milioni, incassò meno del precedente (620), lasciando anche meno entusiasta la critica, ma confermando la gran tenuta del franchise a base di dinosauri. Dal cast del primo film ricompariva il professor Malcolm di Jeff Goldblum.
Il vero stop si verificò nel 2001 con Jurassic Park III, che cambiò quasi del tutto squadra, con Spielberg che si limitò a fungere da executive producer. La regia passò a Joe Johnston, veterano degli effetti visivi dell'ILM, mentre la sceneggiatura di Peter Buchman, Alexander Payne e Jim Taylor non aveva più alcun romanzo sul quale basarsi, e si limitò a rimasticare le situazioni ormai tipiche della serie. La ricomparsa del paleontologo Alan Grant di Sam Neill non aiutò forse come sperato. Con 93 milioni di costo e incasso di 370, sembrava ormai calato il sipario sulla remuneratività automatica della saga, tanto che un quarto atto fu rimandato per oltre dieci anni, tra mille ripensamenti.
Era solo la quiete prima della tempesta: è bastato attendere abbastanza per attivare la modalità nostalgia, e il reboot di Jurassic World (2015) con Bryce Dallas Howard e Chris Pratt, ancora una volta benedetto da Spielberg come executive producer e un budget di 150 milioni di dollari, è riuscito nel miracolo di riportare fiotti di spettatori a rivedere i minacciosi mammiferi del Giurassico (o giù di lì). Lo spaventoso incasso al boxoffice di 1.670.000.000 di dollari ha fatto ripartire il ciclo, lanciando nel gotha dei registi più quotati Colin Trevorrow, con alle spalle soltanto un lungometraggio indipendente.
Sullo slancio, Trevorrow sarebbe poi stato anche assunto dalla Lucasfilm per la regia di Star Wars Episodio IX, prima di essere in seguito licenziato a causa di divergenze creative. Ad ogni modo, lui e il suo sodale Derek Connolly, che avevano collaborato al copione di Jurassic World, risultano gli unici due autori della sceneggiatura di Jurassic World: Il regno distrutto, in uscita nei cinema in Italia nel giugno del 2018.
Steven da lontano continua a patrocinare il tutto, ma la regia però è passata a Juán Antonio Bayona, specialista nel fantasy-horror; sulle prime Bayona aveva rifiutato la proposta, perché impegnato sul sequel di World War Z che ha dopo poco lasciato. Non si conosce praticamente nulla della trama di Il regno distrutto, se non che inaugurerà un punto di vista differente sui dinosauri, che potrebbero essere visti come "armi", con un destino metaforicamente simile a quello che spesso l'essere umano riserva agli animali non estinti (o non ancora). Il cast principale di Jurassic World è riconfermato.

CRITICA DI JURASSIC WORLD: IL REGNO DISTRUTTO:

Dal 1993 con Jurassic Park i dinosauri lasciano tracce del loro passaggio cinematografico, alcune profonde altre meno. Con questa consapevolezza in testa, gli autori della sceneggiatura di Jurassic World: Il regno distrutto, Derek Connolly e il regista del precedente film Colin Trevorrow, lasciano scorrere la storia con la giusta superficialità. I temi trattati si riciclano fin da Jurassic Park: Il mondo perduto e insistere non sarebbe stato saggio. Lo script non rinuncia comunque al minimo indispensabile di colpi di scena, da sviluppare nel prossimo capitolo. Ma in Jurassic World: Il regno distrutto, a lasciare traccia del suo passaggio è il regista Juan Antonio Bayona. Lo spagnolo manipola le immagini con maestria, usando riflessi, luci e ombre per garantire la sempre benvenuta suspense, affinché anche il pubblico possa lasciara una traccia affondando gli artigli nei braccioli delle poltrone. (Antonio Bracco - Comingsoon.it)
Leggi la recensione completa del film Jurassic World: Il Regno distrutto

FRASI CELEBRI:

Dal Trailer Italiano Ufficiale del Film:

Owen (Chris Pratt): È sedata! Ok...ok, vieni!
Claire (Bryce Dallas Howard): Ok...Owen stai bene?
Owen: Sto bene!

Claire: Quanti ne può salvare?
Eli Mills (Rafe Spall): Undici specie! Blue era l'ultima della sua
Claire: Non la catturerà mai!
Eli Mills: Forse conosce qualcuno che può aiutarci!

Owen: Un salvataggio? Cosa può andare storto?

Owen: Hey Blue! Tu mi conosci! Vieni con me...sai che non puoi stare qui...richiami i suoi uomini!

Eli Mills: Ha dimostrato che i raptor eseguono ordini, sa quanti milioni può valere un raptor addestrato?

Owen: Li venderanno!
Zia Rodriguez (Daniella Pineda): Blue no. Lei serve per qualcos'altro!

Claire: Cos'è quella cosa?
Maisie Lockwood (Isabella Sermon): L'hanno fatta loro!
Voce off: È la creatura più pericolosa che sia mai vissuta sulla terra!

Owen: Io dico che chiudiamo la faccenda! Hey piccola, pensi quello che penso io?!

Ian Malcom (Jeff Goldblum): La potenza genetica è stata liberata
Owen: Se non dovessi tornare...ricorda che tu mi hai fatto venire qui! Me la caverò!
Ian Malcom: Erano qui prima di noi e se non stiamo attenti...saranno qui anche dopo! Benvenuti a Jurassic World!

IL CAST DI JURASSIC WORLD: IL REGNO DISTRUTTO:



Lascia un Commento
Trailer Ufficiale Italiano Finale del Film - HD
15151
Lascia un Commento