In the bedroom

Titolo originale: In the bedroom

share

In the bedroom è un film di genere drammatico del 2001, diretto da Todd Field, con Sissy Spacek e Marisa Tomei. Uscita al cinema il 15 marzo 2002. Durata 130 minuti. Distribuito da MEDUSA - DVD MEDUSA (2002).

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

2.9 di 5 su 10 voti


TRAMA IN THE BEDROOM:

Fra Frank e la misteriosa donna incontrata per caso scoppia improvviso il colpo di fulmine. Questa, più grande di lui e già con due bambini, ha appena divorziato da un marito violento e geloso che, dopo essere venuto a conoscenza della relazione, uccide Frank. Non riuscendo ad ottenere giustizia dalla legge, la famiglia della vittima decide di vendicarsi da sola.


CRITICA DI IN THE BEDROOM:

"Arriva 'In the Bedroom', il film che ha sbarrato la strada dell'Oscar a 'La stanza del figlio'. Anche qui una coppia perde un ragazzo. Ma siamo in America, c'è un colpevole, oltre al dolore il problema è come punirlo. Grandi attori (Tom Wilkinson e Sissy Spacek, 2 delle 5 candidature all'Oscar). Script ben elaborato e denso di sottotesti. Regia sorvegliatissima del 38enne Todd Field. Che nella prima metà è tutto pudore e allusioni, come per non sbagliare, ma poi si concede un paio di affondi memorabili". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 15 marzo 2002)"A differenza della maggior parte dei film consimili, 'In the bedroom' investe più attenzione nel modo di rappresentare che nell'esito dell'azione: se di thriller si tratta, il thriller è molto psicologizzato, intellettualizzato, risolto in termini di stile anziché di banale ricatto emotivo. Alla solarità delle prime sequenze, Field sostituisce per gradi un inferno famigliare di solitudine, desolazione, instabilità, apatia mista a rancore: lo fa in una forma 'raffreddata', quasi metafisica, che ricorda certi racconti di Raymond Carver o un film come 'Magnolia'". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 16 marzo 2002)"La regia dell'esordiente Todd Field (interprete dell'ultimo film di Kubrick) è abile a sospendere l'incombenza della tragedia, ma è anche troppo sofisticata quando taglia i momenti drammatici per un pudore che, così dichiarato, diventa impudico. Ottimi attori e un feroce senso di realtà non bastano a distogliere l'attenzione dal senso ambiguo di un film sostanzialmente irrisolto". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 14 marzo 2002) "Da un racconto di Andre Dubus, il regista debuttante Todd Field dirige un film comunque volte candidato all'Oscar su una storia di famiglia nel Maine. (...) Gli interpreti sono tutti molto bravi". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 22 marzo 2002) "Todd Field, il regista, procede lento, senza soprassalti, con tagli secchi e montaggio afasico, giri di parole incompiuti. Lei fuma, lui beve, quasi nessuno piange. Non si sprecano fazzoletti, non sale la musica, il melodramma esiste secondo regola, ma stavolta è ghiacciato. Stritola l'anima più che il cuore (...) Un film terribile, temibile, difficile da metabolizzare. E anche da accettare. Ma assolutamente da vedere". (Piera Detassis, 'Panorama', 28 marzo 2002)

CURIOSITÀ SU IN THE BEDROOM:

OSCAR NOMINATIONS: MIGLIOR FILM, MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE, MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA (SISSY SPACEK), MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA (TOM WILKINSON), MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA (MARISA TOMEI).GOLDEN GLOBE (2002) A SISSY SPACEK COME MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA (CATEGORIA FILM DRAMMATICO).PREMIO AMERICAN FILM INSTITUTE A SISSY SPACEK COME MIGLIOR ATTRICE.PREMIO LOS ANGELES FILM CRITICS ASSOCIATION A SISSY SPACEK COME MIGLIORE ATTRICE E MIGLIOR FILM.PREMIO NEW YORK FILM CRITICS CIRCLE A TOM WILKINSON COME MIGLIORE ATTORE, A SISSY SPACEK COME MIGLIORE ATTRICE, MIGLIOR FILM.PREMIO NATIONAL BOARD OF REVIEW AWARD COME MIGLIOR SCENEGGIATURA, MIGLIOR REGIA, MIGLIOR FILM.SUNDANCE FILM FESTIVAL, PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA A SISSY SPACEK E TOM WILKINSON.

SOGGETTO:

TRATTO DA UN RACCONTO DI ANDRE DUBUS

IL CAST DI IN THE BEDROOM:



Lascia un Commento
Lascia un Commento