Il Primo Re

Il Primo Re

( Il primo re )
Voto del pubblico
Voto Coming Soon
Valutazione
3.9 di 5 su 230 voti
Al cinema dal: 31 gennaio 2019
Regista: Matteo Rovere
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 127 min
Data di uscita: 31 gennaio 2019
Distribuzione: 01 Distribution
Il Primo Re è un film di genere drammatico, avventura del 2019, diretto da Matteo Rovere, con Alessandro Borghi e Alessio Lapice. Uscita al cinema il 31 gennaio 2019. Durata 127 minuti. Distribuito da 01 Distribution.
Data di uscita: 31 gennaio 2019
Genere: Drammatico, Avventura
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 127 min
Distribuzione: 01 Distribution
Montaggio: Gianni Vezzosi
Produzione: Groenlandia, Rai Cinema

TRAMA IL PRIMO RE

Il Primo Re, il film di Matteo Rovere, vede protagonisti Romolo (Alessio Lapice) e Remo (Alessandro Borghi), due fratelli gemelli che vivono in pace, allevando le loro pecore.
Travolti da una spettacolare piena del fiume Tevere, vengono catturati, assieme ad altri - dai crudeli guerrieri di Alba Longa.
Grazie alla loro astuzia e alla loro forza, riescono a fuggire assieme agli altri prigionieri, portando con loro una vestale (Tania Garribba) e il Sacro Fuoco che custodisce.
Da quel momento in avanti, con Romolo gravemente ferito, dovranno lottare per la sopravvivenza, attraversando foreste oscure e affrontando feroci nemici. E dovranno fare i conti con un Destino divino che metterà i due fratelli di fronte a scelte difficili e a confrontarsi con la loro voglia di esercitare il libero arbitrio. Fino al raggiungimento delle sponde del Tevere, e alla fondazione di una nuova civiltà. Dal loro sangue nascerà una città, Roma, il più grande impero che la Storia ricordi. Un legame fortissimo, destinato a diventare leggenda.

PANORAMICA SU IL PRIMO RE

Due anni di lavoro da parte di Matteo Rovere, in qualità di produttore, sceneggiatore e regista. Otto milioni di euro di budget, tantissimi per un film italiano. Sono questi i numeri fondamentali di Il primo re, il film che racconta - con uno stile ruvido, avventuroso e realistico che a ben poco a che vedere con la tradizione del peplum e dei cosiddetti sandaloni - il mito di Romolo e Remo e della fondazione di Roma.

Per scrivere il film, Rovere e i suoi co-sceneggiatori, che sono Filippo Gravino e Francesca Manieri, hanno studiato tutte le fonti storiche a disposizione riguardo la vicenda che raccontano, partendo dall'opera degli storici romani Tito Livio e Plutarco per arrivare alla storiografia più recente, per poi scrivere un film che mescolasse l'avventura fantasy alla Game of Thrones con un approccio realistico e sanguigno che è quello di film come L'ultimo dei Mohicani o Braveheart (titoli citati da Alessandro Borghi, che nel film è Remo, mentre Alessio Lapice è Romolo).
La filmografia di Mel Gibson deve essere stata di particolare ispirazione per Rovere che, come fatto dall'attore e regista australiano per La passione di Cristo e il successivo Apocalypto, ha fatto la scelta radicale di girare il suo Il primo re nella lingua usata ai tempi in cui si svolgono le vicende, che nel caso specifico è il latino arcaico. E il film esce nelle sale solo in questa versione originale con sottotitoli. Per arrivare alla forma di latino utilizzata nel film, Rovere e gli sceneggiatori hanno lavorato a lungo con un team di semiologi dell'Università di Roma La Sapienza.
Sempre per ricercare la massima verosimiglianza storica, le riprese si sono tenute in larghissima parte in oasi naturalistiche laziali come quella di Farfa e quella di Manziana, dove la natura è quasi incontaminata.

CRITICA DI IL PRIMO RE

Nell'avvicinarsi alla storia della nascita di Roma, Matteo Rovere non solo ha privilegiato il punto di vista di Remo ma ha obbedito a un fondamentale imperativo categorico: essere realistici. Ha avuto grande coraggio il regista, e percorrendo un genere poco frequentato, ha affrontato temi complessi come la religione, il libero arbitrio e il destino, non dimenticando mai di dare un cuore al film parlando di amore fraterno e sacrificio, di dubbi e di dolore. Illuminato dalla bella fotografia di Daniele Ciprì, il film si fregia della grande interpretazione di Alessandro Borghi e Alessio Lapice e di sequenze belle e complesse. Il latino arcaico, preferito all'italiano, è un valore aggiunto. (Carola Proto - Comingsoon.it)
Leggi la recensione completa del film Il Primo Re.

FRASI CELEBRI DI IL PRIMO RE

Dal Trailer del Film Il Primo Re:

Voce off: Un solo ordine regola il cielo e gli esseri viventi. Due uomini uniti come uno solo, fratelli. Tra voi due c'è un solo re. Fonderà un impero nuovo, come mai il mondo ne ha conosciuto e come mai ne conoscerà negli anni a venire. Questo chiedono gli dei.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI IL PRIMO RE

Attore Ruolo
Alessandro Borghi
Remo
Alessio Lapice
Romolo
Fabrizio Rongione
Lars il vecchio
Michael Schermi
Arant la bestia
Emilio De Marchi
Testa di Lupo
Massimiliano Rossi
Tefarie
Tania Garribba
Satnei
Vincenzo Crea
Elaxantre il ragazzo
Max Malatesta
Veltur
Vincenzo Pirrotta
Cai il sabino
Lorenzo Gleijeses
Purtnas il cacciatore
Gabriel Montesi
Adieis il gentile
Antonio Orlando
Erenneis
Florenzo Mattu
Mamercus
Martinus Tocchi
Lubces il muto
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming