Il bandolero stanco

share

Il bandolero stanco è un film di genere commedia del 1952, diretto da Fernando Cerchio, con Renato Rascel e Lauretta Masiero. Durata 95 minuti. Distribuito da REGIONALE.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

4.6 di 5 su 5 voti


TRAMA IL BANDOLERO STANCO:

Pepito, un povero peone, si reca a Golden City, nella speranza di trovare un filone aurifero, che gli consenta d'arricchire e di conquistare poi il cuore della crudele Carmen. A Golden City impera la cricca di Fred, lo sceriffo, mentre le miniere d'oro sembrano esaurite. Ma Pepito, che vien preso per un rabdomante, scopre dei nuovi giacimenti auriferi. La sera i cercatori d'oro festeggiano nel saloon la scoperta: anche Pepito, malgrado i consigli della soubrette Susnna, che si è innamorata di lui, gioca alla roulette e, favorito dalla fortuna, porta via a Fred tutto il suo denaro, diventando l'uomo più ricco di Golden City. Egli scrive a Carmen di venirlo a raggiungere: la ragazza arriva infatti dopo pochi giorni, accompagnata da Fred e dai suoi uomini, che affermano di averle salato la vita. Il buon Pepito, riconoscente, accoglie calorosamente Fred; ma il giorno delle nozze scopre che Carmen e Fred si sono messi d'accordo per derubarlo e poi fuggire. Con uno stratagemma Pepito disarma la banda dei seguaci di Fred, poi si batte con lo stesso Fred e lo vince. Carmen, Fred e la sua cricca vengono cacciati da Golden City. Pepito sposerà Susanna.

CRITICA DI IL BANDOLERO STANCO:

"Vuole essere una parodia del western e riesce ad esserlo fino ad un certo momento, fino a quando cioè la cosa non diventa stucchevole, come nell'interminabile duello finale. Talvolta il ritmo del film rallenta e di conseguenza l'azione ristagna. Curata l'ambientazione e gradevolissima Lauretta Masiero che è la Betty Hutton della situazione." (Alberto Albertazzi, 'Intermezzo', 15 gennaio 1953)

CURIOSITÀ SU IL BANDOLERO STANCO:

- ASSISTENTE OPERATORE, NON ACCREDITATO, STELVIO MASSI.- DIRETTORE DI PRODUZIONE: JACOPO COMIN.

IL CAST DI IL BANDOLERO STANCO:



Lascia un Commento
Lascia un Commento