Film Horror

I migliori Film Horror. Per ognuno, troverai anche una scheda sul film contenente la trama, gli attori, il Trailer italiano e la foto gallery, articoli, news e le informazioni sulla produzione e backstage.

share
Trovate 1662 film in archivio
... E tu vivrai nel terrore! L'aldilà
... E tu vivrai nel terrore! L'aldilà
... E tu vivrai nel terrore! L'aldilà
  • GENERE: Horror
  • ANNO: 1980
  • NAZIONALITA': Italia
  • REGIA: Lucio Fulci
11-11-11
11-11-11
11-11-11
  • GENERE: Horror, Thriller
  • ANNO: 2011
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Darren Lynn Bousman
13 peccati
13 peccati
13 Sins
  • GENERE: Horror, Thriller
  • ANNO: 2014
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Daniel Stamm
1303
1303
Apartment 1303 3D
  • GENERE: Horror
  • ANNO: 2012
  • NAZIONALITA': USA, Canada
  • REGIA: Michael Taverna
1408
1408
1408
  • GENERE: Horror
  • ANNO: 2007
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Mikael Håfström
1921 - Il mistero di Rookford
1921 - Il mistero di Rookford
The Awakening
  • GENERE: Horror, Thriller
  • ANNO: 2011
  • NAZIONALITA': Gran Bretagna
  • REGIA: Nick Murphy
1922
1922
1922
  • GENERE: Drammatico, Horror, Thriller
  • ANNO: 2017
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Zak Hilditch
1972: Dracula colpisce ancora
1972: Dracula colpisce ancora
Dracula A.D. 1972
  • GENERE: Commedia, Horror
  • ANNO: 1972
  • NAZIONALITA': Gran Bretagna
  • REGIA: Alan Gibson
1975: occhi bianchi sul pianeta Terra
1975: occhi bianchi sul pianeta Terra
The Omega Man
  • GENERE: Fantascienza, Horror
  • ANNO: 1971
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Boris Sagal
-2 Livello del terrore
-2 Livello del terrore
P2
  • GENERE: Thriller, Horror
  • ANNO: 2007
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Franck Khalfoun
2:22 - Il destino è già scritto
2:22 - Il destino è già scritto
2:22
  • GENERE: Thriller, Horror
  • ANNO: 2017
  • NAZIONALITA': USA, Australia
  • REGIA: Paul Currie
2000 Maniacs
2000 Maniacs
Two Thousand Maniacs!
  • GENERE: Horror
  • ANNO: 1964
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Herschell Gordon Lewis
2012 Doomsday
2012 Doomsday
2012 Doomsday
  • GENERE: Avventura, Fantasy, Fantascienza, Horror
  • ANNO: 2008
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Nick Everhart
28 giorni dopo
28 giorni dopo
28 days later
  • GENERE: Fantascienza, Horror
  • ANNO: 2002
  • NAZIONALITA':
  • REGIA: Danny Boyle
28 Settimane dopo
28 Settimane dopo
28 weeks later
  • GENERE: Fantascienza, Horror
  • ANNO: 2007
  • NAZIONALITA': Gran Bretagna
  • REGIA: Juan Carlos Fresnadillo
2-Headed Shark Attack
2-Headed Shark Attack
2-Headed Shark Attack
  • GENERE: Thriller, Horror, Azione
  • ANNO: 2012
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Christopher Ray
30 giorni di buio
30 giorni di buio
30 Days of Night
  • GENERE: Horror
  • ANNO: 2007
  • NAZIONALITA': Nuova Zelanda, USA
  • REGIA: David Slade (II)
31
31
31
  • GENERE: Horror, Thriller
  • ANNO: 2016
  • NAZIONALITA': USA, Gran Bretagna
  • REGIA: Rob Zombie
3-Headed Shark Attack
3-Headed Shark Attack
3-Headed Shark Attack
  • GENERE: Fantascienza, Horror, Azione
  • ANNO: 2015
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Christopher Ray
4bia
4bia
See prang
  • GENERE: Horror
  • ANNO: 2008
  • NAZIONALITA': Thailandia
  • REGIA: Banjong Pisanthanakun
5 tombe per un medium
5 tombe per un medium
  • GENERE: Horror
  • ANNO: 1965
  • NAZIONALITA': Italia
  • REGIA: Massimo Pupillo
7 calze di seta insanguinate
7 calze di seta insanguinate
The psycho lover
  • GENERE: Horror, Poliziesco
  • ANNO: 1969
  • NAZIONALITA': Gran Bretagna
  • REGIA: Robert Vincent O'Neill
976: Chiamata per il diavolo
976: Chiamata per il diavolo
976 - Evil
  • GENERE: Horror
  • ANNO: 1988
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Robert Englund
A bruciapelo!
A bruciapelo!
The sadist
  • GENERE: Drammatico, Horror
  • ANNO: 1962
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: James Landis

Film Horror

Anche se lo si fa risalire al cortometraggio di Georges Meliés Il castello del diavolo (1895), il cinema dell'orrore come lo conosciamo nasce ufficialmente col cinema espressionista tedesco dei primi due decenni del Novecento e film come Il Golem di Paul Wegener e Il gabinetto del dottor Caligari di Robert Wiene. È un orrore psicologico, che fa riferimento a leggende popolari e alla manipolazione della coscienza delle vittime a fini criminali, in un cinema presago del nazismo. In America negli anni del muto Lon Chaney, l'uomo dai 1000 volti, porta sullo schermo personaggi che regalano al pubblico molti brividi in film come Il fantasma dell'opera, Il gobbo di Notre Dame, Lo sconosciuto e moltissimi altri. Arrivano poi i film horror veri e propri, tratti da romanzi, come Nosferatu il vampiro di Fredrich Wilhelm Murnau nel 1922, versione non autorizzata del Dracula di Bram Stoker. Il conte Dracula torna poi in versione sonora, nel film del 1931 tratto da una pièce teatrale e diretto da Tod Browning (che firmerà anche il capolavoro maledetto Freaks), con Bela Lugosi. Nello stesso anno, sempre in America, la Universal - la Casa dei Mostri per antonomasia - porta sullo schermo Frankenstein di Mary Shelley, nella memorabile versione (e molti sequel e parodie successive) di James Whale con Boris Karloff, che nel 1932 interpreta anche La Mummia. Sono proprio Karloff e Lugosi a incarnare il cinema horror per tutti gli anni Quaranta e Cinquanta, in film come The Black Cat (dove appaiono entrambi) e, spesso assieme a Vincent Price, nel ciclo tratto dai romanzi di Edgar Allan Poe realizzato da Roger Corman. Nel 1941 Lon Chaney Jr. porta sullo schermo L'uomo lupo, aggiungendo ai mostri di origine letteraria una leggenda che risale alla notte dei tempi. Negli anni Cinquanta la Hammer inglese li riporta in vita i mostri dell'horror in film dai vivaci colori: a interpretare Dracula, la Mummia e il mostro di Frankenstein è ora Christopher Lee, coadiuvato spesso da Peter Cushing. Negli anni Sessanta sbarcano al cinema gli psicopatici grazie a film come L'occhio che uccide di Michael Powell e Psycho di Alfred Hitchcock, che regala agli appassionati anche Gli uccelli e in seguito Frenzy, mentre nel 1968 Roman Polanski firma il capolavoro Rosemary's Baby dal romanzo di Ira Levin e nel 1976 L'inquilino del terzo piano, dal libro di Roland Topor. L'horror italiano è espresso al meglio da un maestro del genere come Mario Bava, che nei Sessanta firma La maschera del demonio, I tre volti della paura, La frusta e il corpo e altri film ammirati e copiati anche all'estero. Nei '70 col New Horror il genere diventa più esplicito, realistico e “politico”. Anche se non nasce come film dell'orrore, L'esorcista di William Friedkin apre al filone demoniaco, che da Il presagio in poi conterà decine di pellicole sul tema. George A. Romero, che nel 1968 col rivoluzionario La notte dei morti viventi ha creato il personaggio dello zombi moderno, lo perfeziona in Zombi e Il giorno degli zombi. Wes Craven dopo L'ultima casa a sinistra firma capisaldi come Le colline hanno gli occhi, Nightmare e La casa nera, mentre nel 1974 il texano Tobe Hooper dirige l'epocale Non aprite quella porta. In Italia Dario Argento firma capolavori del giallo horror come Quattro mosche di velluto grigio, Profondo Rosso, Suspiria e Inferno. In Canada nel 1975 con Shivers debutta David Cronenberg, che firmerà opere disturbanti ome Rabid, Brood e La mosca e per cui verrà coniata la defininizione di “orrore biologico”. Sul finire del decennio John Carpenter realizza Halloween, Sean Cunningham Venerdì 13 e Ridley Scott l'horror spaziale Alien.

Gli anni Ottanta sono l'epoca dello splatter, dove l'ironia si sposa con l'horror più hardcore, con nuovi autori che si affacciano al genere, spesso solo di passaggio, come Peter Jackson (Bad Taste, Meet the Feebles, Braindead) e Sam Raimi (La casa, La casa 2, L'armata delle tenebre). John Landis nel 1981 realizza Un lupo mannaro americano a Londra e lo stesso anno esce L'ululato di Joe Dante, che ha già diretto Gremlins, mentre nel 1987 lo scrittore Clive Barker firma Hellraiser, che avrà numerosi seguiti. John Carpenter dirige Fog, La cosa, Il signore del male, Essi vivono e a metà anni Novanta Il villaggio dei dannati e Il seme della follia L'ultimo decennio del secolo propone per lo più sequel ma anche ottimi film come Nightmare - Nuovo incubo e il premio Oscar Il silenzio degli innocenti che apre la strada ai serial killer nel genere. Tra i titoli del periodo ci sono anche La metà oscura di Romero da Stephen King, Intervista col vampiro e il fondamentale Scream. Il decennio si chiude col primo fenomeno nato su internet, il found footage The Blair Witch Project. Nel Duemila continua la tendenza ai remake, reboot e sequel di titoli di successo, anche se si fanno strada nuovi registi e nuove realtà a basso budget come la Blumhouse: tra gli autori ci sono James Wan che nel 2004 realizza Saw, capostipite di una lunga serie, ma anche Insidious e The Conjuring, il rocker Rob Zombie (La casa dei mille corpi, La casa del diavolo, il remake di Halloween, Le streghe di Salem e 31) ed Eli Roth (Cabin Fever, Hostel e Hostel 2, The Green Inferno). Tra le tendenze di inizio anni Duemila c'è l'invasione dell'horror orientale, o j-horror, con film come The Ring, The Grudge, Dark Waters, Pulse e relativi remake americani. Molti infine i film tratti da videogame come la saga di Resident Evil e quella di Silent Hill, mentre è se non altro originale la serie iniziata nel 2003 da Len Wiseman con Underworld.