Disco Boy

Disco Boy

( Disco Boy )
Voto del pubblico
Voto Coming Soon
Valutazione
3.2 di 5 su 18 voti

Al cinema dal: 09 marzo 2023
Genere: Drammatico
Anno: 2023
Paese: Francia, Belgio, Polonia, Italia
Durata: 92 min
Data di uscita: 09 marzo 2023
Distribuzione: Lucky Red
Disco Boy è un film di genere drammatico del 2023, diretto da Giacomo Abbruzzese, con Franz Rogowski e Morr Ndiaye. Uscita al cinema il 09 marzo 2023. Durata 92 minuti. Distribuito da Lucky Red.
Data di uscita: 09 marzo 2023
Genere: Drammatico
Anno: 2023
Paese: Francia, Belgio, Polonia, Italia
Durata: 92 min
Distribuzione: Lucky Red
Sceneggiatura: Giacomo Abbruzzese
Fotografia: Hélène Louvart
Musiche: Vitalic
Produzione: Donten & Lacroix Films, Dugong Films, Films Grand Huit

TRAMA DISCO BOY

Disco Boy, il film diretto da Giacomo Abbruzzese, ha come protagonista Aleksei (Franz Rogowski), un giovane rifugiato che riesce ad arruolarsi nella Legione Straniera francese. È solo l’inizio di un lungo e difficile viaggio. Aleksei infatti viene subito mandato in Niger dove il suo destino si intreccerà con quello di Jomo (Morr Ndiaye), che vive nel Delta del Niger e che ha come missione quella di salvare il suo villaggio dallo sfruttamento delle compagnie petrolifere. Sua sorella Udoka (Laëtitia Ky) invece, si è arresa da tempo e vuole solo andare via da quel Paese. Un giorno Jomo, affiancato dal suo gruppo armato, rapisce dei cittadini francesi e il comando della Legione Straniera guidato da Aleksei deve intervenire per liberarli.

Disco Boy
13 Foto
Disco Boy
Sfoglia la gallery

PANORAMICA SU DISCO BOY

Alla sua prima regia cinematografica Giacomo Abbruzzese debutta al Festival del cinema di Berlino vincendo l’Orso d’Argento per il miglior contributo artistico. L’idea del film Disco Boy risale a circa dieci anni fa, quando il regista tarantino incontra in una discoteca pugliese un ballerino, ex soldato. Così realizza quello che lui stesso descrive come un viaggio “sia verso l’esterno, attraverso tante lingue e location diverse, e allo stesso tempo un viaggio interiore” evidenziando come la fase del montaggio sia stata molto elaborata. Basti pensare che ci sono voluti ben otto mesi: “Abbiamo cercato di dare una struttura più particolare, più sensoriale e non un racconto didascalico. Abbiamo voluto costruire il respiro del film” - ha spiegato. L’obiettivo era quello di trasmettere al pubblico sì una storia, ma anche la possibilità di percepire attraverso i sensi questo tipo di viaggio. “Disco Boy è costruito in una struttura a spirale e al centro c’è questa danza africana e questo scontro tra Aleksej e Jomo. Questi due centri determinano una serie di echi e rimandi visivi e sonori. Un’esperienza quasi sciamanica” - ha aggiunto. La pellicola affronta il tema dei migranti da una prospettiva che Abbruzzese definisce “insolita”. L’obiettivo non era in alcun modo fare un cinema da tesi o convincere qualcuno, ma piuttosto minare delle certezze.
Tra gli attori principali c’è Laëtitia Ky, scelta dopo due anni di casting in giro tra Roma, Bruxelles, Parigi, Londra e Nigeria. Il regista voleva qualcuno che potesse essere credibile sia all’interno di un villaggio sul Delta del Niger sia in un club di Parigi. Dopo averla vista ne La Nuit des Rois, dove l’attrice aveva una piccola parte, ha capito di avere trovato la sua protagonista. Insieme a lei sul set Franz Rogowski, già volto noto di Freaks Out di Gabriele Mainetti (2021) e Morr Ndiaye, attore di origine senegalese, al suo esordio cinematografico.
Tra tutte le scene ce ne è una che per Abbruzzese è stata particolarmente complessa da girare: quella della discoteca in cui Aleksei incontra lo sguardo di Udoka. “Ha richiesto più giorni di lavorazione, soprattutto un’inquadratura in cui volevamo che si sentisse di più una massa di gente spontanea che ballasse, quasi informe. Abbiamo organizzato una vera festa nella chiesa con Vitalic in consolle. È stato molto potente. Era difficile con le luci isolare Aleksei al centro della folla. Da un lato cercavamo di restituire un movimento ipnotico, dall’altro di stagliare il volto del protagonista” - ha spiegato.

A me piacciono i film che sono un trip e vedano dentro un universo così forte che in qualche modo tu come spettatore ti abbandoni. Un’esperienza che è molto più vicina a quella del sogno (Giacomo Abbruzzese)

CRITICA DI DISCO BOY

Giacomo Abruzzese esordisce nel lungo di finzione con un'opera ambiziosa tanto nei temi (che vanno dall'immigrazione al colonialismo occidentale) quanto in una forma nella quale il regista che dimostra il suo talento visivo, ma che appare troppo derivativa rispetto ai tanti (e spesso opposti) modelli che ne hanno evidentemente ispirato il gusto e il senso del cinema: dal naturalismo del cinema autorial-festivaliero alle allucinazioni contemporanee di Refn, passando per trame e suggestioni alla Claire Denis. (Federico gironi - Comingsoon.it)
Disco Boy: leggi la nostra recensione completa del film.

CURIOSITÀ SU DISCO BOY

Debutto cinematografico per un lungometraggio di finzione di Giacomo Abbruzzese.

L’attore protagonista Franz Rogowski ha fatto parte del cast di Freaks Out (2021) di Gabriele Mainetti.

Presentato in anteprima mondiale in concorso al Festival di Berlino 2023, unico film italiano nel concorso principale.

FOCUS SU DISCO BOY

La colonna sonora del film è firmata da Vitalic, disc jockey francese, noto nel panorama della musica elettronica e alternativa. Giacomo Abbruzzese lo sceglie senza esitazioni per Disco Boy perché trova le sue composizioni ipnotiche, liriche e melanconiche. Insieme alla sceneggiatura, ha ricevuto una serie di immagini e dei riferimenti alla sua discografia. Una volta accettato di collaborare al film, Vitalic ha composto alcuni brani da sottoporre all’ascolto di Hélène Louvart, direttrice della fotografia, e agli attori, così da poter immaginare già delle coreografie e investire la pellicola del suo stile. Il resto delle musiche sono state realizzate in fase di montaggio, a seconda delle esigenze di regia. Il regista ha spiegato che voleva “non una techno qualsiasi ma quella di Vitalic, una musica che ha elementi abissali, lirici e melanconici che portano verso la trance e l’ascensione”. Tra i brani dell’album Dissidænce sono stati scelti Lost Time e Winter Is Coming. Per quelli realizzati appositamente per la storia, invece, il musicista cercava di interpretare il suono voluto da Abbruzzese: il sound veniva così creato in contemporanea alle scene. Ci sono voluti due anni di lavoro per raggiungere il risultato finale.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI DISCO BOY

Attore Ruolo
Franz Rogowski
Aleksei
Morr Ndiaye
Jomo
Laëtitia Ky
Udoka
Leon Lucev
Paul
Michal Balicki
Mikhail

PREMI E RICONOSCIMENTI PER DISCO BOY

Festival di Berlino - 2023

Ecco tutti i premi e nomination Festival di Berlino 2023

  • Premio Orso d'argento per il miglior contributo artistico a Hélène Louvart

Nastri d'Argento - 2023

Ecco tutti i premi e nomination Nastri d'Argento 2023

  • Candidatura miglior regista esordiente a Giacomo Abbruzzese

César - 2024

Ecco tutti i premi e nomination César 2024

  • Candidatura migliore musica a Vitalic
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming