Dio esiste e vive a Bruxelles

Dio esiste e vive a Bruxelles

( Le tout nouveau testament )
Voto del pubblico
Voto Coming Soon
Valutazione
3.3 di 5 su 175 voti

Al cinema dal: 26 novembre 2015
Genere: Commedia
Anno: 2015
Paese: Belgio, Francia, Lussemburgo
Durata: 113 min
Data di uscita: 26 novembre 2015
Distribuzione: I Wonder Pictures
Dio esiste e vive a Bruxelles è un film di genere commedia del 2015, diretto da Jaco van Dormael, con Benoît Poelvoorde e Yolande Moreau. Uscita al cinema il 26 novembre 2015. Durata 113 minuti. Distribuito da I Wonder Pictures.
Data di uscita: 26 novembre 2015
Genere: Commedia
Anno: 2015
Paese: Belgio, Francia, Lussemburgo
Durata: 113 min
Distribuzione: I Wonder Pictures
Sceneggiatura: Jaco van Dormael
Montaggio: Hervé de Luze
Musiche: An Pierlé
Produzione: Terra Incognita Films, Après le Déluge, Caviar Films

TRAMA DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES

Dio esiste e vive a Bruxelles è un film del 2015 diretto da Jaco van Dormael.
La storia racconta la quotidianità di Dio (Benoit Poelvoorde) che, più che un’entità sovrannaturale, è un uomo in carne ed ossa malvagio e torturatore. Egli vive con sua moglie e sua figlia Ea in un piccolo e sporco appartamento della capitale belga, trascorrendo il tempo libero tra birra e sigarette.
Il suo lavoro, invece, consiste nel manipolare le vite degli uomini da un vecchio computer del suo ufficio, a cui è severamente vietato l’accesso. Ea e sua madre, prive di alcun potere decisionale, possono solo guardarlo impotenti mentre si diverte a provocare eventi infausti e uccidere. Tutto cambia quando Ea, stanca dell’ennesimo sopruso, decide di seguire le orme del fratello J.C., l’unico che ha trovato il coraggio di lasciare la casa paterna ed unirsi agli uomini.
Prima di fuggire, però, invia a tutte le persone presenti nell'archivio del padre un SMS che svela la data della loro morte. Tra le strade di Bruxelles c’è ormai il panico: alcuni non vogliono credere alla veridicità di quanto letto, altri si dicono pronti a sfidare la sorte. Ea deve affrettarsi a trovare uno scriba e sei apostoli per scrivere da capo un nuovo testamento biblico…

Guardalo subito su Prime Video

Dio esiste e vive a Bruxelles
7 Foto
Dio esiste e vive a Bruxelles
Sfoglia la gallery

CRITICA DI DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES

Dimenticatevi ogni possibile riferimento religioso, ogni intento parodistico o dissacrante che abbia come diretto obiettivo la religione cattolica. Il regista Van Dormael utilizza Dio come icona, scegliendo semmai di parlare della figlia, visto che "avete già sentito molto parlare del figlio. La figlia sono io, mi chiamo Ea e ho 10 anni" (Mauro Donzelli - Comingsoon.it)
Leggi la recensione completa del film Dio esiste e vive a Bruxelles

CURIOSITÀ SU DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES

Il film è stato candidato al David di Donatello del 2016 come Miglior film dell’Unione europea e ai Golden Globes dello stesso anno come Miglior film straniero. Agli European Film Awards del 2015 Sylvie Olive ha vinto il premio nella categoria Miglior scenografo europeo.

Il regista è presente in una scena: è un uomo investito da un autobus dopo aver ricevuto l’SMS che lo informava della sua imminente morte.

Nel film c’è un riferimento esplicito a un altro film del regista, L’ottavo giorno (1996).

INTERPRETI E PERSONAGGI DI DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES

Attore Ruolo
Benoît Poelvoorde
Dio
Yolande Moreau
Moglie di Dio
Catherine Deneuve
Martine

PREMI E RICONOSCIMENTI PER DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES

Golden Globe - 2016

  • Candidatura miglior film straniero
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming