Brian di Nazareth

Brian di Nazareth

( Life of Brian )
Voto del pubblico
Valutazione
4.3 di 5 su 6 voti
Regista: Terry Jones
Genere: Commedia
Anno: 1979
Paese: Gran Bretagna
Durata: 94 min
Distribuzione: Titanus Distribuzione, Skorpion Entertainment
Brian di Nazareth è un film di genere commedia del 1979, diretto da Terry Jones, con Terence Bayler e John Case. Durata 94 minuti. Distribuito da Titanus Distribuzione, Skorpion Entertainment.
Genere: Commedia
Anno: 1979
Paese: Gran Bretagna
Durata: 94 min
Formato: PANORAMICA A COLORI
Distribuzione: Titanus Distribuzione, Skorpion Entertainment
Fotografia: Peter Biziou
Montaggio: Julián Doyle
Produzione: John Goldstone

TRAMA BRIAN DI NAZARETH

Brian di Nazareth, film diretto da Terry Jones, è la storia di Brian (Graham Chapman), un uomo nato in una capanna proprio accanto alla grotta in cui è venuto al mondo Gesù. I Magi, che lo scambiano per il bambinello che stanno cercando, donano alla madre (Terry Jones) i regali che hanno portato. Quando poi si accorgono dell’errore che hanno commesso, tornano subito indietro a riprenderseli. Passano trentatré anni e il giudeo Brian ascolta il discorso delle "Beatitudini" tenuto da Gesù ma, essendo troppo lontano, non riesce a capire bene quanto annunciato dal Maestro. Distratto dalle chicchere e dalle liti delle persone intorno a lui, il giovane comincia a pensare di voler dare vita a una rivoluzione sociale. Dopo aver assistito a una lapidazione, Brian entra ancora di più in crisi e, confessandosi con la madre, le rivela di sentirsi estremamente fuori posto. La donna gli spiega che le sue sensazioni hanno ragion d’essere: suo padre, infatti, era un romano.
Nonostante il giovane abbia finalmente scoperto le sue origini, decide di proclamarsi comunque ebreo. Per dimostrarlo a tutti, entra a far parte di un'organizzazione rivoluzionaria anti-imperialista, il "Fronte Popolare di Giudea", nata con l’intento di liberare la Palestina dall’invasione romana. Per metterlo alla prova, i membri del gruppo gli dicono di scrivere la frase "Romani andate a casa" sulla parete dell’edificio del governatore. Il ragazzo, però, viene sorpreso a imbrattare il muro da un legionario che, invece di fermarlo, gli corregge la grammatica latina e lo costringe a riscrivere la stessa frase, corretta, per cento volte. Brian esegue e, appena finito, scappa per non essere preso e punito. Dopo questo gesto coraggioso, se da un lato diventa un idolo agli occhi dei rivoluzionari, dall'altro comincia a essere un sorvegliato speciale per i Romani…

CRITICA DI BRIAN DI NAZARETH

"La parodia scherzosa è accennata in tono scherzoso, e non dovrebbe irritare nessuno. In realtà il vero bersaglio dei Monty Python è ogni forma di fanatismo collettivo, compreso quello ideologicopolitico dei gruppi eversivi. C'è materia per ridere, a tratti anche molto e per meditare". (Alessandra Levantesi, "La Stampa")."E' il film peggiore dei Monty Python. Un pasticciaccio. Che solo a tratti, nella parodia che Terry Jones e gli altri si salva, con beffe e lazzi che graffiano; in tutto il resto si scade nella goliardia più infima e volgare. Tutto da buttar via, perciò". (Gian Luigi Rondi, "Il Tempo")."Il film è una pirotecnica e irresistibile serie di gag surreali e, a volte, irriverenti". (Gabriella Giannice, "Il Giornale")."Il film sarà si irriverente, ma provvisto di una tale forza satirica, di una così vitale e simpatica voglia di ridere, con o senza malizia, che è da accettare". (Maurizio Porro, "Il Corriere della Sera")."Ricco nell'impianto scenografico, il film mantiene l'andamento frammentario dell'infilata di scenette: a volte folgoranti, altre tirate un po' per le lunghe. Il doppiaggio, malgrado gli inevitabili arbitri, risulta molto efficace ed è comunque quello che ha permesso un esito così brillante quanto inaspettato; per un film la cui forza satirica, intatta, potrebbe aver ispirato lo stile del nostro trio". (Paolo D'Agostini, "La Repubblica")

CURIOSITÀ SU BRIAN DI NAZARETH

È il terzo lungometraggio, scritto, diretto e interpretato dal gruppo comico inglese Monty Python. La pellicola scatenò polemiche e critiche da parte delle autorità religiose. Probabilmente proprio per questo è uscito nelle sale italiane ben 12 anni dopo (1991). Il regista ha dichiarato che il film non è “blasfemo”, come la Chiesa cattolica ha denunciato, perché non intacca la figura divina.

Può invece considerarsi eretico, poiché critica i fondamenti della religione. La pellicola è stata inserita dal British Film Institute al 28º posto della lista dei migliori cento film britannici del XX secolo (1999). La BBC ha prodotto un film per la televisione, dal titolo Holy Flying Circus, diretto da Owen Harris, che propone le polemiche sul film vissute dal gruppo comico (2011).

INTERPRETI E PERSONAGGI DI BRIAN DI NAZARETH

Attore Ruolo
Terence Bayler
Rivoluzionario
John Case
Un Gladiatore
Graham Chapman
Brian
John Cleese
3^ Saggio
Carol Cleveland
Signora Gregory
Kenneth Colley
Gesu'
Eric Idle
Sig. Cheecky
Neil Innes
Un Samaritano
George Harrison
Sig. Papadopoulis
Terry Jones
Mandy
Chris Langham
Rivoluzionario
Andrew MacLachlan
Altro Aiutante Lap.
Bernard McKenna
Aiutante Lapidatore
Charles McKeown
Uomo In Distanza
Spike Milligan
Spike
Michael Palin
Signor Big Nose
Sue Jones-Davies
Judith
Gwen Taylor
Signora Big Nose
John Young
Un Lapidato
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming