Basilicata Coast to Coast - la recensione del film di Rocco Papaleo

08 aprile 2010
3.5 di 5
1

Alla tenera età di 51 anni, Rocco Papaleo decide di passare dietro la macchina da presa per dirigere Basilicata coast to coast, un film che non è una commedia alla Pieraccioni, ma un picaresco road-movie in cui più che le parole conta la musica. L'esperimento è riuscito, anche grazie all'inedita ambientazione e al messaggio ecologista.

Basilicata Coast to Coast - la recensione del film di Rocco Papaleo

Basilicata Coast to Coast - la recensione

Quando un attore comico, abituato a interpretare davanti alla macchina da presa personaggi abbastanza simili fra loro, esordisce nella regia, è facile che cada nella trappola di riprendere un genere che conosce, magari perfezionando o variando appena la lezione appresa. Se non succede, è perché c'è una storia forte da narrare o un'abitudine a frequentare altre forme di espressione artistica. Nel caso di Rocco Papaleo entrambi questi elementi sono presenti. C'è il desiderio di raccontare la sua amata Basilicata e di trasformare in immagini in movimento il tanto amato teatro-canzone, forma “mista” che strizza l'occhio alla tradizione dei vecchi cantastorie somigliando però anche al moderno rap. Chiamando a raccolta vecchi amici come Giovanna Mezzogiorno, Max Gazzè e Alessandro Gassman, e nuove conoscenze come Paolo Briguglia, il neoregista ha voluto inoltrarsi nel sicuro territorio del road-movie, citando Easy Rider, ma sostituendo a macchine, moto e autobus i semplici piedi.

I quattro protagonisti di Basilicata coast to coast scelgono infatti di percorrere camminando la breve distanza che separa Maratea da Scanzano Ionico, sede di un prestigioso festival del teatro-canzone. Attraversando lande semideserte che ricordano scenari da western all'italiana, sembrano invitarci a scegliere la lentezza, i tempi morti, il contatto con la natura. A questo messaggio ecologista, mai urlato né enunciato con piglio didascalico, si unisce la celebrazione della musica, linguaggio più puro e profondo delle parole, forma di comunicazione che esprime non le idee ma i battiti del cuore. Per questo il personaggio di Franco Cardillo (impersonato da uno straordinario Gazzè) è muto: bastano le note del suo violoncello a raccontare un pensiero e un'anima. E' l'anima della Basilicata, un paese senza Mafia che preferisce restare in sordina, con le sue belle donne e i suoi quasi-briganti. Una terra che non si identifica con l'ambientazione di tanti film del passato e che arriva ad essere un non-luogo, un concetto uguale – sono parole del regista – all'esistenza di Dio, in cui o si crede o non si crede. In un simile scenario sono presenti le aspirazioni di un Sud in cui il talento artistico fatica a trovare sbocchi nonché i sogni dello stesso Rocco Papaleo, sogni velleitari – come dice lui, ma senza i quali le nostre vite non avrebbero senso.

E' un buon film, insomma, Basilicata coast to coast, in cui i sentimenti e le malinconie ci sono ma non se ne parla troppo, in cui gli attori non interpretano loro stessi ma i personaggi che gli sono stati affidati, e in cui si ride, ma con garbo e senza volgarità. Se il film, tuttavia, ha un difetto, è nell'incapacità di tirare le somme alla fine della vicenda, deludendo le aspettative di quanti si aspettavano eroiche imprese dai quattro moschettieri folk protagonisti. Ma forse l'idea di non renderli artefici di mirabolanti gesta ha a che fare con la voglia di normalità che, in fondo, è un po' il manifesto di questo road-movie, tipologia cinematografica che, per definizione, alla partenza e all'arrivo predilige sempre il viaggio.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento