Babylon

Babylon

( Babylon )
Voto del pubblico
Voto Coming Soon
Valutazione
3.8 di 5 su 127 voti
Box Office Italia
€.850.951
Genere: Drammatico
Anno: 2022
Paese: USA
Durata: 183 min
Data di uscita: 19 gennaio 2023
Distribuzione: Eagle Pictures
Babylon è un film di genere drammatico del 2022, diretto da Damien Chazelle, con Margot Robbie e Brad Pitt. Uscita al cinema il 19 gennaio 2023. Durata 183 minuti. Distribuito da Eagle Pictures.
Data di uscita: 19 gennaio 2023
Genere: Drammatico
Anno: 2022
Paese: USA
Durata: 183 min
Distribuzione: Eagle Pictures
Sceneggiatura: Damien Chazelle
Fotografia: Linus Sandgren
Montaggio: Tom Cross
Produzione: Material Pictures, Paramount Pictures
Guardalo al cinema
Babylon ora al cinema: 600 sale cinematografiche

TRAMA BABYLON

Babylon, il film diretto da Damien Chazelle, ci porta nella Los Angeles degli anni 20 del Novecento. È l'Epoca d'Oro di Hollywood, regno della sregolatezza, dell'esuberanza e delle folli ambizioni ma è anche un momento cruciale per l'industria cinematografica, con il passaggio dai film muti a quelli sonori. Una rivoluzione che segnerà l'ascesa di nuove stelle e la rovina di vecchie glorie.
Seguiamo le vicende personali e professionali dei quattro protagonisti principali: Manny Torres (Diego Calva), un aspirante attore ispano-americano, che all'inizio si deve accontentare di un lavoro di assistente sul set, Jack Conrad (Brad Pitt), un famoso attore, tra i più pagati a Hollywood, noto per la sua vita privata sregolata, tra feste, divorzi e affari pochi chiari, preoccupato dall'arrivo dal sonoro, che rischia di stroncargli la carriera.
C'è poi la conturbante ma insicura Nellie LaRoy (Margot Robbie), destinata a diventare una stella dall'oggi all'indomani. Per lei la vita dovrebbe essere un party senza fine.
Il quarto protagonista principale di questa storia è Sidney Palmer (Jovan Adepo) un giovane trombettista jazz che ha l'opportunità di iniziare una carriera nel cinema.
Intorno a loro ruotano diversi personaggi, da Elinor St. John (Jean Smart), giornalista specializzata in cronaca scandalistica senza peli sulla lingua, a James McKay (Tobey Maguire) un gangster tossicodipendente in cerca di gloria, da Fay Zhu (Li Jun Li), attrice e cantante spesso protagonista delle sfavillanti serate hollywoodiane, a Irving Thalberg (Max Minghella), uno dei più noti produttori cinematografici degli anni 20 e 30, unico personaggio del film realmente esistito.

Babylon
13 Foto
Babylon
Sfoglia la gallery

PANORAMICA SU BABYLON

Babylon è nato nella testa del regista Damien Chazelle moltissimo tempo prima che scrivesse la stesura della prima sceneggiatura del film, una sceneggiatura frutto di quasi 15 anni di ricerche e di riflessioni su un mondo che piano piano ha preso forma nella sua testa.
Il lavoro principale di Chazelle è stato quello di capire in che modo il cinema si sia traformato in un'industria e di come i cambiamenti di quell'industria, avvenuti negli anni 20 del Novecento, epoca in cui è ambientato il film, abbiano avuto ripercussioni su tutti i suoi protagonisti e più in generale sulla società che gravitava intorno a quel mondo. Come spiegato dallo stesso Chazelle:

"C'è un lato oscuro nella storia di questa transizione, che avevo già percepito. Questo periodo è durato oltre l'arrivo del cinema sonoro e ha incluso una serie di nuovi codici morali - con un punto culminante nella stesura del Codice di produzione del 1930 - e la riorganizzazione di una comunità più libera e non regolamentata nell'industria globale che conosciamo oggi.
In concomitanza con tutto questo, Los Angeles si è trasformata da una città desertica per lo più rurale nei primi anni '20 a una delle più grandi megalopoli del mondo nel giro di un decennio. Molti nuovi edifici scintillanti e set cinematografici sono nati dal nulla, ma il danno umano è stato notevole

CRITICA DI BABYLON

Deboli di stomaco astenersi. Qui il cinema richiede un contributo non da poco alle viscere. Fracassone e irresistibile, il nuovo film di Chazelle è una prima summa dei suoi temi, del cinema, della musica e dell'ossessione stessa per qualcosa che si ama. Sono i silenzi che emergono, però, proprio grazie alla contrapposizione con la frenesia, in un racconto sulla continua rinascita del cinema, a partire dal pionierismo del muto che muore quando nasce il sonoro. Margot Robbie e Brad Pitt giganteschi, mentre si demolisce il politicamente corretto, linguistico e formale, oltre all'America bianca e anglosassone che assisteva all'ascesa di quella nuova forma d'arte. (Mauro Donzelli - Comingsoon.it)
Babylon: leggi la nostra recensione completa del film.

CURIOSITÀ SU BABYLON

In origine la protagonista femminile del film avrebbe dovuto essere Emma Stone, nei panni di un'attrice realmente esistita, Clara Bow.
Il ritardo nell'inizio delle riprese a causa della pandemia di Covid 19, ha costretto la Stone a rinunciare dal progetto a causa di conflitti con altri impegni.
Dopo essere stata sostituita da Margot Robbie, anche il suo ruolo fu riscritto trasformandolo in un personaggio di finzione.

Brad Pitt e Margot Robbie hanno fatto parte dello stesso cast di altri due film prima di Babylon, La grande scommessa di Adam McKay e C'era una volta a Hollywood di Quentin Tarantino, ma in nessun di questi due film sono mai apparsi insieme.

Il film è stato girato in 35mm anamorfico, un formato che Damien Chazelle ha deciso di usare sin dal momento in cui ha cominciato ad avere una visione chiara del film.

Per gli esterni della magione dei Wallach, è stato usato il castello di Shea, vicino a Palmdale a circa 100 chilometri da Los Angeles. La scelta da parte del direttore della fotografia Chris Baugh è dipesa sia dalla lontananza dalla città, sia dalla magnifica vista, sia per il fatto che in passato quel luogo è stato un campo da gioco delle star di Hollywood.

Tutte le scene di danza sono state create dalla coreografa Mandy Moore, già collaboratrice di Damien Chazelle per La La Land. Il regista le ha dato carta bianca, con una sola restrizione: niente passi di charleston (uno dei balli più in voga negli anni 20). Chazelle voleva evitare assolutamente l'effetto scontato di balli che si solito vengono associati a quell'epoca.

FRASI CELEBRI DI BABYLON

Dal Trailer Italiano del Film:

Nellie LaRoy (Margot Robbie): Se potessi andare ovunque, in un posto dl mondo, tu dove andresti?
Manny Torres (Diego Calva): Io vorrei fare parte di qualcosa di più grande.
Nellie: Amo questa risposta! Voglio solo che tutti facciano sempre festa!

Jack Conrad (Brad Pitt): Quando arrivai a Los Angeles c'era su tutte le porte "vietato l'ingresso a cani e attori", con è cambiato!

Nellie: Sono in un mare di guai, Manny!
Manny: Dobbiamo andarcene. Adesso!

Voce off: È il posto più magico al mondo!

FOCUS SU BABYLON

Il regista del film Damien Chazelle, un abbonato agli Oscar e la sua immancabile collaborazione con il compositore di colonne sonore Justin Hurwitz: Oltre a detenere il primato del più giovane regista di sempre a vincere un Oscar (di anni ne aveva appena 32 quando ricevette la statuetta per La La Land), Damien Chazelle, può vantare un impressionante numero di candidature e Oscar vinti dai (pochi) film da lui diretti. I suoi ultimi tre film girati nell'arco di 4 anni, Whiplash, La La Land e First Man, hanno infatti collezionato la bellezza di 23 candidature e 10 premi Oscar vinti.
Anche Babylon sembra sulla buona via, avendo per ora ottenuto 5 candidature ai Golden Globes 2023: per il miglior film commedia o musicale, per il miglior attore in un film commedia o musicale a Diego Calva, per la migliore attrice in un film commedia o musicale a Margot Robbie, per il miglior attore non protagonista a Brad Pitt e per la migliore colonna sonora originale a Justin Hurwitz.
Quest'ultimo, lavora regolarmente con Chazelle fin dal 2009, anno in cui il regista appena 24enne realizzò il suo primo film Guy and Madeline on a Park Bench. Ed è sempre Hurwitz che troviamo dietro le bellissime colonne sonore di Whiplash, First Man e La La Land. Per quest'ultimo film ha ricevuto 3 candidature all'Oscar, uno per miglior colonna sonora, vincendo la statuetta, e due candidature per la migliore canzone originale ("City of Stars" e "Audition", interpretate dai due protagonisti del film, Ryan Gosling e Emma Stone, la prima, e dalla sola Emma Stone la seconda).

INTERPRETI E PERSONAGGI DI BABYLON

Attore Ruolo
Margot Robbie
Nellie LaRoy
Brad Pitt
Jack Conrad
Diego Calva
Manny Torres
Jovan Adepo
Sidney Palmer
Olivia Wilde
Ina Conrad
Samara Weaving
Constance Moore
Li Jun Li
Lady Fay Zhu
Jean Smart
Elinor St. John
Tobey Maguire
James McKay
Max Minghella
Irving Thalberg
Katherine Waterston
Estelle
Eric Roberts
Robert Roy
Phoebe Tonkin
Jane Thornton
Flea
Bob Levine
Jennifer Grant
Mildred Yates
Jeff Garlin
Don Wallach
Lukas Haas
George Munn
Spike Jonze
Otto
P.J. Byrne
Ruth's AD
Rory Scovel
The Count

PREMI E RICONOSCIMENTI PER BABYLON

Golden Globe - 2023

Ecco tutti i premi e nomination Golden Globe 2023

  • Premio migliore colonna sonora originale a Justin Hurwitz
  • Candidatura miglior film musicale o commedia
  • Candidatura migliore attore in un film musicale o commedia a Diego Calva
  • Candidatura migliore attore non protagonista in un film a Brad Pitt
  • Candidatura migliore attrice in un film musicale o commedia a Margot Robbie
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming