Acqua e sapone

share

Acqua e sapone è un film di genere commedia del 1983, diretto da Carlo Verdone, con Carlo Verdone e Natasha Hovey. Durata 109 minuti. Distribuito da CEIAD - GENERAL VIDEO, CECCHI GORI HOME VIDEO.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

4.4 di 5 su 23 voti


TRAMA ACQUA E SAPONE:

Sandy è una giovanissima fotomodella americana. Per ragioni di lavoro deve trascorrere tre mesi a Roma, accompagnata dalla madre, abilissima e opprimente manager della figlia. E' necessario un precettore perché Sandy continui la scuola che ha temporaneamente abbandonato e la scelta cade su padre Spinetti, un sacerdote serio e piuttosto attempato che insegna musica in un Istituto femminile, diretto da una congregazione di suore. Nello stesso istituto lavora Rolando che, sebbene laureato, si adatta a fare il bidello aspettando l'occasione per diventare professore. Rolando riceve la telefonata con la quale padre Spinetti è richiesto come precettore di Sandy, col favoloso compenso di 500 dollari settimanali. Per Rolando è l'occasione buona: si veste da prete, si presenta alla villa come padre Spinetti e inizia il suo compito di professore. Durante un viaggio in aereo, Sandy scopre la vera identità di Rolando e ne approfitta, con la scusa di visite a musei e chiese, per venire a contatto con la vita semplice e spontanea richiesta dalla sua età. Quando la madre della ragazza incontra il vero padre Spinetti ad un party notturno, finisce col prendere a schiaffi il povero Rolando e lo licenzia. Nel frattempo fra Sandy e Rolando è nata spontanea una simpatia che si trasforma in tenero affetto e in amore. Durante un intervallo di lavoro come fotomodella, Sandy fugge e si rifugia a casa di Rolando, dove realizza il suo sogno d'amore. Ma poi scompare, lascia per sempre Roma e ritorna in America.

CRITICA DI ACQUA E SAPONE:

" 'Acqua e sapone' prende spunto dal caso di Brooke Shields per lamentare lo sfruttamento delle madri sulle figlie, e versa una goccia di malinconia nella marmitta della commedia brillante in cui bollono quiproquo, situazioni farsesche e trucioli sentimentali, portati ad amena cottura da una regia autoindulgente". (G.Grazzini - Cinema '83)

CURIOSITÀ SU ACQUA E SAPONE:

- DAVID DI DONATELLO 1984 PER MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA A ELENA FABRIZI.

IL CAST DI ACQUA E SAPONE:



Lascia un Commento
Lascia un Commento