News Cinema

Zombie australiani nel trailer di Wyrmwood: Apocalypse

Sequel di un film del 2015, Wyrmwood: Apocalypse innesta un po' dell'estetica di Mad Max nel tradizionale film di morti viventi. Presentato in questi mesi a molti festival dedicati al genere, il film verrà distribuito in sala in Australia e negli USA nel 2022.

Zombie australiani nel trailer di Wyrmwood: Apocalypse

Sitges, SciFi Film Festival, MonsterFest, e ancora i festival di Brisbane e Sydney: sono solo alcuni delle manifestazioni dove nel corso degli ultimi mesi è stato presentato uno zombie movie australiano che si intitola Wyrmwood: Apocalypse e di cui vi mostriamo di seguito il nuovo, interessante trailer.
Sequel di un film del 2015 intitolato Wyrmwood: Road of the Dead (che in Italia è disponibile per il noleggio e l'acquisto su numerose piattaforme di streaming) questo nuovo horror racconta di un'Australia post-apocalittica dove sono evidenti le influenze estetiche e stilistiche dell'universo di Mad Max creato da George Miller, e che ovviamente è popolata da rabbiosissimi zombie.
Al centro di tutto un soldato di nome Rhys che ha dedicato la sua vita alla ricerca e la cattura di medici e scienziati scampati all'apocalisse che possano aiutarlo a trovare una cura per l'epidemia, e che in questo film si allea con un gruppo di sopravvissuti che sono dotati di strani superpoteri per salvare una giovane donna destinata a diventare una cavia dei militari.
Nel cast di Wyrmwood: Apocalypse, diretto da Kiah Roache-Turner, ci sono Luke Mckenzie, Shantae Barnes-Cowan, Nicholas Boshier, Bianca Bradey e Jay Gallagher.

Wyrmwood: Apocalypse - il trailer

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo