World War Z 2: la Paramount abbandona il progetto

-
266
World War Z 2: la Paramount abbandona il progetto

La Paramount Pictures ha deciso di abbandonare definitivamente il progetto World War Z 2, che avrebbe segnato la quarta collaborazione tra la star del (mancato) franchise Brad Pitt e il regista due volte candidato all’Oscar David Fincher. In precedenza la coppia ha realizzato prodotti di livello come Se7en, Fight Club e Il curioso caso di Benjamin Button.

I motivi della decisione? Probabilmente due: il primo è che World War Z 2 è un progetto ad alto budget ma dal risultato di certo non garantito. La major infatti può dirsi tutto sommato davvero fortunata visti i 540 milioni incassati in tutto il mondo dal World War Z diretto da Marc Forster, progetto che andò incontro a enormi problemi di gestazione e ne costò ben 190, esclusi però i costi di reshooting. La seconda ipotesi è che la Paramount non abbia il budget necessario per realizzare il film, visti gli esosi investimenti appena annunciati per realizzare invece i prossimi due Mission: Impossible che saranno girati back-to-back. Si può in fondo dar torto alla compagnia? Il franchise con protagonista Tom Cruise continua a incassare benissimo in tutto il mondo, garanzia dell’affidabilità della star e del brand.

Sia Fincher che Pitt rimangono comunque pieni di impegni, anche importanti. L’attore lo vedremo in Once Upon a Time in Hollywood di Quentin Tarantino e nello sci-fi Ad Astra diretto da James Gray. Fincher invece sta terminando per Netflix la seconda stagione della magnifica serie Mindhunter.



Adriano Ercolani
  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento