Schede di riferimento
News Cinema

Venezia 2008 - Nuit de chien, la recensione

Werner Schroeter, uno dei principali esponenti di quello che era noto come il Nuovo Cinema Tedesco, sbarca in concorso a Venezia con Nuit de chien, film ispirato ad un romanzo dell’uruguayano Juan Carlos Onetti. Nuit de chien si apre con l’arrivo notturno del 40enne Ossorio nella stazione ferroviaria di Santa Rosa, città che appare s...


Werner Schroeter, uno dei principali esponenti di quello che era noto come il Nuovo Cinema Tedesco, sbarca in concorso a Venezia con Nuit de chien, film ispirato ad un romanzo dell’uruguayano Juan Carlos Onetti.
Nuit de chien si apre con l’arrivo notturno del 40enne Ossorio nella stazione ferroviaria di Santa Rosa, città che appare sotto assedio. Ossorio è arrivato a Santa Rosa per trovare la donna che ama e fuggire con lei, ma non sarà così facile. Nel corso delle peregrinazioni notturne in cerca della donna, seguiremo il protagonista in bar malfamati e pieni di prostitute, in caserme di opposte fazioni militari, case di politici e trafficanti, scoprendo che Santa Rosa è dilaniata dalla guerra civile e che Ossorio era un eroe dell’esercito stimato e cercato da tutti.

Quello di Schroeter è un film dallo stile e dall’andamento perlomeno bizzarri. Il regista tedesco mescola nel suo film suggestioni diversissime fra loro: dagli stilemi del cinema di genere alla pittura, all’arte visiva in senso ampio e alla musica. L’Odissea notturna del protagonista interpretato da Pascal Greggory trova i suoi motivi d’interesse nel progressivo disvelamento del complesso quadro narrativo all’interno del quale si muovono i personaggi e in alcune scelte visive che, pur opinabili da un punto di vista meramente estetico, colpiscono per il loro essere coraggiosamente fuori dai canoni tradizionale.Tanto da risultare spiazzanti e delocalizzanti, come la scelta di girare in città portoghesi ma in lingua francese e basandosi sulla guerra civile di Spagna: è chiaro che il regista ambiva ad uno sguardo apolide e globale, sia geograficamente che per quanto riguarda il paesaggio interiore dei suoi protagonisti.

Nel complesso però Nuit de chien non è completamente convincente: la ricerca di Schroeter pare cadere nel manierismo compiaciuto in più di un’occasione e sono quasi del tutto mancati i bersagli cercati dal regista relativamente a simbolismi riguardanti temi come la guerra, la politica e persino la natura umana.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo