News Cinema

Una: recensione del dramma di una donna che ritrova il suo stupratore con Rooney Mara

45

Adattamento di uno spettacolo di Broadway disturbante e delicato.

Una: recensione del dramma di una donna che ritrova il suo stupratore con Rooney Mara

Rooney Mara non ha certo paura di ruoli controversi. Lo dimostra una carriera ancora breve, ma piena di interpretazioni sentite e varie, che l'hanno consacrata come una delle migliori attrici della sua generazione. Controverso è sicuramente anche Una, adattamento dello spettacolo teatrale dello scozzese David Harrower, da lui scritto per il cinema e affidato alla regia del drammaturgo australiano Benedict Andrews. La struttura è semplice, quanto problematica: una donna si presenta nel posto di lavoro di un uomo che quindici anni prima, quando lei ne aveva 12, l’ha stuprata. Arriva a lui, che si è ricostruito una vita dopo essere uscito di carcere, dopo averlo riconosciuto su un giornale. Lei cerca di risposte, lui vorrebbe dimenticare.

Una è un film che mette a disagio, che riapre vecchie ferite non rimarginate, di quelle che tutti, in fondo anche noi spettatori, vorremmo non fossero mai state riaperte. Un punto di partenza molto delicato, portato avanti con grande attenzione e delicatezza, creando una tessitura irregolare, ma sempre contenuta entro limiti psicologici e cinematografici di sobria eleganza. Esaminare i due punti di vista, dello stupratore e della stuprata, permette di affrontare la manipolazione legata al rapporto anche fisico di un adulto con una ragazzina di 12 anni. A distanza di anni lei è rimasta a quei giorni, a quel trauma, non è andata avanti e lo cerca per riversagli addosso la rabbia di una giovinezza mozzata, alimentata ulteriormente dal fatto che lui sembra andato avanti: non è più l’uomo di prima, almeno così sembrerebbe. In questa dinamica Una mantiene una sotterranea ambiguità, fra dimensione thriller e percorso catartico alla ricerca di una vendetta.  

In un contesto in cui ci non ci si ferma neanche più al solo titolo, ma a un lancio social, Una si prende tutto il tempo necessario per sviscerare la psiche di due persone inevitabilmente legate per sempre da un atto di violenza, che ha distrutto - in maniera diversa - la vita di entrambi. Andrews mescola passato e presente all’interno di una relazione malata che li rende isolati dal resto del mondo, un microcosmo autoreferenziale, smuovendo acque torbide, senza pretendere che il pubblico si schieri, fra abuso, manipolazione, senso di colpa, erotismo. Ancora una volta Rooney Mara regala una performance di grande spessore, nervosa e introiettata, con un perfetto contraltare nell’ottimo Ben Mendelsohn.



  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming