Schede di riferimento
News Cinema

Una decina di attori nativi americani lascia infuriata il set del nuovo film con Adam Sandler

123

L'ncidente “diplomatico” è avvenuto sul set di The Ridiculous 6.

Una decina di attori nativi americani lascia infuriata il set del nuovo film con Adam Sandler

Una curiosa e sgradevole secessione è accaduta sul set di The Ridiculous 6, la nuova commedia di Frank Coraci con Adam Sandler e non solo: del ricchissimo cast corale fanno infatti parte Nick Nolte, Blake Shelton, Whitney Cummings, Steve Buscemi, Rob Schneider, Dan Aykroyd, Will Forte, Nick Swardson, Terry Crews, Jon Lovitz, Vanilla Ice, Luke Wilson, Steve Zahn, Danny Trejo, Chris Parnell e Lavell Crawford. La storia è quella di un orfano allevato da una tribù di indiani.

Indian Country riporta che il consulente del film e una decina di attori nativi americani hanno abbandonato infuriati il set dopo aver definito la sceneggiatura “irrispettosa e offensiva”. Tra i motivi della rabbia il fatto che nel film le donne indiane vengano definite Beaver's Breath (fiato di castoro, ma Beaver indica anche le parti intime femminili) o No Bra (senza reggiseno). Più in generale la sceneggiatura è stata giudicata fuorviante e non rappresentativa della cultura Apache, di cui sbaglia anche dettagli nei costumi e nelle usanze.

Ovviamente si tratta di una sgangherata commedia e non di un film storico, ma dal momento che si è deciso di coinvolgere nel cast dei veri nativi americani c'era da aspettarsi (almeno) un certo rispetto per la cultura del popolo indiano. Il rappresentante della tribù, David Hill, ha dichiarato: “Ci hanno mancato di rispetto (…), la nostra dignità non è in vendita. E' una vergogna perché molti di noi probabilmente resteranno dal momento che hanno bisogno di un lavoro. Capiamo che è una commedia, comprendiamo che si tratta di umorismo ma non tolleriamo la mancanza di rispetto. Ho detto al regista che se avesse parlato ad una donna nativa nel modo in cui gli parlavano nel film lo avrei steso”.

La produzione – Netflix – ha rilasciato il seguente commento tramite Vulture: “Il film ha la parola ridicolo nel titolo per un motivo: perché è ridicolo. E' una satira popolare dei film western e degli stereotipi che questi resero popolari, con un cast misto che capisce e partecipa allo scherzo”.

Resta il fatto che l'incidente non è dei più piacevoli e che dispiace che alcune persone, che a lungo hanno sofferto e soffrono ancora di discriminazione, si siano sentite offese o ridotte a stereotipi solo per far divertire il pubblico.

Non nasce dunque sotto i migluori auspici il contratto che lega Adam Sandler a Netflix per 4 film in esclusiva.



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming