News Cinema

Un fragile legame: cosa c'è da sapere sul film tv francese su adozione e adolescenza

19

Realizzato nel 2019 e diretto da Adeline Darraux, Un fragile legame si intitola in originale Cattiva madre e affronta il tema dell'adozione in un'età particolarmente difficile.

Un fragile legame: cosa c'è da sapere sul film tv francese su adozione e adolescenza

È del 2019 il film francese per la tv Un fragile legame, diretto da Adeline Darraux e interpretato nei ruoli principali da Barbara Schulz, Thierry Godard e dalla giovane rivelazione Jessyrielle Massengo. Il film ha ottenuto il premio come miglior fiction al festival di Luchon. Il tema che affronta è uno di quelli importanti: l'adozione e i problemi che si presentano quando i ragazzi arrivano all'adolescenza. La trama del film è incentrata sulla tredicenne Mina, una ragazza etiope adottata alla nascita da una coppia molto unita, formata da Judith e Lionel, che hanno anche una figlia biologica. Ma con l'arrivo dell'adolescenza qualcosa dentro Mina si rompe, si sente a metà tra due mondi e due vite in cui non si riconosce e la sua aggressività nei confronti della sorella e dei genitori adottivi mette a rischio tutta la famiglia. Quando la rabbia diventa violenta, Judith e Lionel non sanno come aiutarla.

L'origine di Un fragile legame e cosa ha detto la critica francese

Un fragile legame è scritto da Isabel Sebastian che ha adattato un libro autobiografico di Judith Norman intitolato “Mauvaise mère, ou les blessures de l'adoption”, ovvero “Cattiva madre o le ferite dell'adozione". In realtà Judith è un'ottima madre ma come molte si colpevolizza quando vede che l'affetto e la cura che ha avuto per i figli viene incrinato dalla crisi di una di loro che la ritiene responsabile della sua infelicità. Secondo Allociné:

La regista Adèline Darraux firma un dramma famigliare di forte impatto che, partendo dal caso estremo di un'adozione problematica, dipinge soprattutto una relazione conflittuale madre-figlia, in cui l'una e l'altra, crollando sotto il peso del rancore, dell'incomprensione e dell'esaurimento, non riescono più a comunicare. Tutto questo, mentre ci ricorda che il procedimento dell'adozione e la costruzione d'una famiglia in cui i legami del cuore devono sostituire quelli del sangue, non ha mai niente di chiaro. La paura dell'abbandono, la crisi di identità o anche la mancanza di un senso di appartenenza sono tematiche sviluppate con brio da questo film tv che moltiplica scene molto forti e sale in crescendo al ritmo dell'impazienza dei genitori, che non capiscono come la loro bambina possa essere contemporaneamente “adorabile” e “crudele”, e della “caduta” di Mina che, tra una madre che non è la sua “vera madre”, un padre che le concede tutto e una sorella maggiore troppo perfetta con cui non potrà mai competere, finisce per esplodere.

Sugli attori di Un fragile legame

Sempre Allociné si esprime in termini elogiativi sugli interpreti del film. Di Barbara Schulz, attrice e regista molto nota, che ricordiamo in film come French Kiss e Nudisti per caso e nella serie tv I misteri del lago, si dice che è “perfetta per sottigliezza nei panni di questa madre di famiglia disarmata”. Il padre, Thierry Godard, “è particolarmente sconvolgente e vero nelle scene che condivide con la giovane Jessyrielle Massengo. Premiata a Luchon come miglior speranza femminile per la sua performance, è accecante nel ruolo di questa adolescente contusa dalle ferite invisibili, nascoste alla vista ma molto reali, di un abbandono e dell'adozione che gli è seguita”.



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming