Tre manifesti vince davanti a Gillespie e Guadagnino il premio del pubblico a Toronto 2017

- Google+
56
Tre manifesti vince davanti a Gillespie e Guadagnino il premio del pubblico a Toronto 2017

Il Toronto Film Festival per tradizione è non competitivo. Non c’è nessuna giuria a selezionare i film delle sezioni più significative, quelle che presentano decine dei film che segneranno la prossima stagione. Esisite però da qualche tempo, e ha portato fortuna in passato a film come Il discorso del re e lo scorso anno La La Land, un premio del pubblico. Nell’ultima giornata della rassegna i direttori hanno presentato i tre film meglio piazzati, con una vittoria per Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh, già adorato da tutti anche a Venezia; terzo posto per il nostro Luca Guadagnino con l’ottimo racconto di un’estate lombarda degli anni ’80, Chiamami col tuo nome; seconda posizione per la sorpresa di quest’anno sulle rive del Lago Ontario, il divertente e cattivissimo I, Tonya dell’australiano Craig Gillespie.

Molti di questi film li vedremo alla Festa di Roma, alcuni riusciranno a giocarsi fino alla fine un posto d’onore durante la stagione dei premi, magari fino agli Oscar, arrivando in sala solo a inizio 2018, sull’onda dell’annuncio delle nomination. Sicuramente è un anno senza un vero front runner, un favorito come lo scorso anno La La Land. Ci sono, però, molti film apprezzati, come vi abbiamo raccontato e continueremo a raccontarvi qui su comingsoon.it, oltre a un numero ragguardevole di performance eccellenti di attrici, oltre che di attori.

Per la sezione dedicata al genere più strampalato e violento, la MIdnight Madness, il pubblico ha premiato Bodied di Joseph Kahn, con il film passato anche per Venezia Brawl in Cell Block 99 di Craig Zahler come piazzato, e The Disaster Artist di James Franco al terzo posto. Un altro film premiato alla Mostra, Sweet Country di Warwick Thornton, ha vinto il premio dedicato alla sezione più autoriale, Platform.




Mauro Donzelli
  • giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Lascia un Commento
Lascia un Commento