Schede di riferimento
News Cinema

Tra Goool! e Holly & Benji: il cartoon sul campo di calcio

50

Da quarant'anni un tema sempreverde, soprattutto in Giappone

Tra Goool! e Holly & Benji: il cartoon sul campo di calcio

Esce in questi giorni il cartoon 3D Goool!, una produzione ispano-argentina che vede i veri valori del calcio rappresentati da due piccole squadre di calciatori di un biliardino, animati per magia. Di recente il Sudamerica ha generato indirettamente un altro omaggio al calcio in Rio 2, nel quale due squadre di pappagalli si sfidavano in una versione alata dello sport preferito dall'uomo (che non è la pesca, come pensava Rock Hudson).


Ma il rapporto tra disegno animato e calcio, specialmente nella forma seriale, risale a tanto tempo fa. Gli storici dell'animazione giapponese hanno di solito in mente una data: il 1970, quando viene trasmessa Arrivano i Superboys. Tratto da un manga dell'inventore dell'Uomo Tigre, Ikki Kajiwara, l'anime contiene nel suo titolo originale, letteralmente “Gli undici rosso sangue”, l'essenza del sacrificio del giovane Shingo, che dovrà rinunciare al suo ego per fare squadra.


 

Altrove e contemporaneamente, in America e in casa Disney, il calcio è un'occasione per bizzarrie, risultando alieno in quel contesto culturale. E' ben lontana da un serio dramma sportivo la farsesca partita di soccer giocata in Pomi d'ottone e manici di scopa (1971): gli animali si sfidano e concludono ben poco, mentre il mitico David Tomlinson è costretto a improvvisarsi arbitro, subito travolto.


Negli anni Ottanta sono ancora gli anime a contendersi il dominio del campo. Nel 1982 infatti c'è la prima messa in onda dell'evento per una generazione di Giapponesi e Italiani: Holly & Benji, adattamento di un manga di due anni prima firmato da Yoichi Takahashi, intitolato Capitan Tsubasa. Protagonista è Tsubasa (Holly in italiano), presto star dei campionati giovanili, rivale di Genzo (alias Benji), portiere di una squadra avversaria, per la prima volta battuto da un suo tiro. La volontà di vincere è figlia del riscatto, perché Holly scopre la sua vocazione preferendo una scuola pubblica a una privata. Campi ed evoluzioni ignorano la fisica in favore dell'epica.


 

Mentre il Giappone e l'Italia si cibano dell'eroismo calcistico anime, nel 1987 la Disney affida alla squadra dei nuovi animatori una featurette decisamente sui generis, Pippo nel pallone (Sport Goofy in Soccer Mania, di Matthew O'Callaghan). UFO nella produzione della casa, vede la scassa squadra di Qui, Quo e Qua chiedere l'aiuto di un Pippo allenatore per vincere il trofeo calcistico messo in palio da Zio Paperone. I rivali sono i Bassotti, dai quali non è ovviamente lecito attendersi un gioco del tutto pulito. Strano ma tutto sommato dimenticabile, è servito come prova generale della serie DuckTales.


Negli anni Novanta la produzione di anime si abbandona a una sequela di cartoon calcistici con il ritmo di un bomber: A tutto gol (1991), Forza Campioni (1992), Alé alé alé o-o (1993-1994, dal titolo italiano molto programmatico) e i Ragazzi del Mundial (1994), possibilmente fatti coincidere con i campionati mondiali. Le regole narrative rimangono grossomodo quelle dello spokon (si veda quanto detto la scorsa settimana per Mila e Shiro), con qualche contaminazione come il fantasy La coppa dei dragoni (1994).


 

Negli anni 2000 si cerca di cambiare la squadra che vince, e per un anime tradizionale come La squadra del cuore (2002), ci sono produzioni europee più particolari. Street Football – La compagnia dei celestini (2005), coproduzione italofrancese a cura della de Mas & Partners, segue i campionati di pallastrada: una versione alternativa del calcio ideata e teorizzata da Stefano Benni nel romanzo "La compagnia dei celestini", a cui il cartoon s'ispira.


Intrigante di recente il fenomeno di Inazuma Eleven. Nato nel 2008 come videogioco per Nintendo DS realizzato dalla Level 5 (quelli del professor Layton, per capirci) è una carismatica combinazione di gioco di ruolo e simulazione calcistica, che esonda per marketing in un anime e in un manga contemporanei.
L'ultima serie, intitolata Inazuma Eleven Go: Galaxy, è stata trasmessa quest'anno, mantenendo viva la tradizione del cartoon giapponese calcistico, aggiornandolo però alla intermedialità tipica del nostro tempo, con un pizzico di visionarietà.



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming