Tommy Wiseau e Greg Sestero di nuovo insieme in Best F(r)iends: ecco il trailer!

- Google+
42
Tommy Wiseau e Greg Sestero di nuovo insieme in Best F(r)iends: ecco il trailer!

Se appartenete come noi a quella categoria di amanti del cinema che hanno un debole per quei film così brutti da risultare, a modo loro, sublimi, non potete non aver visto e "apprezzato" The Room di e con Tommy WIseau, diventato nei 15 anni dalla sua realizzazione oggetto di culto in tutto il mondo (tranne che in Italia, dove queste mode difficilmente attecchiscono, forse per la barriera linguistica). Parliamo di proiezioni affollatissime e gioiose con tanto di lancio di cucchiai di plastica sullo schermo, del suo misterioso deus ex machina e del suo amico e complice Greg Sestero accolti come rockstar.

Se non ne avete fatto esperienza diretta, magari avrete visto il film di James Franco, The Disaster Artist, che ha ritratto brillantemente Wiseau (è uno pseudonimo e si legge "uasò", alla francese) portandolo a Hollywood dalla porta principale, quella che gli era sempre stata (chissà perché...) sbattuta in faccia.

Non sappiamo se in Italia sia stato tradotto - ne dubitiamo - il libro sulla realizzazione di The Room, scritto da Greg Sestero, da cui ha preso spunto il film di Franco. Se lo è stato, vi invitiamo a leggerlo, perché è una lettura divertente, istruttiva e che racconta in fondo la storia della grande amicizia tra due illusi sognatori senza talento: Tommy, inquietante personaggio che ha i soldi (tanti, tantissimi) ma non il look e le capacità per sfondare nel mondo del cinema, e Greg, più giovane e bello, meno grottesco ma altrettanto poco dotato per la recitazione.

Forti del rinnovato successo, i due amici tornano sul grande schermo in un film già presentato al festival di Houston e che i fortunati londinesi hanno potuto vedere in un rough cut lo scorso anno, intitolato, con un ovvio gioco di parole, Best F(r)iends (migliori a-nemici, potremmo approssimativamente tradurlo, se non sembrasse la storia di due persone con pochi globuli bianchi).

Stavolta è Sestero, forse per i sensi di colpa per come ha trattato l'amico nel suo libro, l'autore, anzi, il perpetratore della sceneggiatura, scritta in poche settimane e ispirata da un viaggio fatto con Wiseau nel 2003, alla fine delle riprese di The Room. La regia è di tale Justin McGregor e i coprotagonisti sono sconosciuti, ma la musica - udite udite - è di Daniel Platzman, compositore e polistrumentista nonché batterista degli Imagine Dragons.

Secondo Sestero si tratta di una storia "seria", ma a giudicare dal trailer, che vi proponiamo, proprio non si direbbe. Il film uscirà (in due parti!) tra marzo e giugno e voi vorremmo tanto, tanto vederlo.



Lascia un Commento
Lascia un Commento