News Cinema

Tom Cruise restituisce i suoi tre Golden Globe unendosi alla protesta contro l'Associazione Stampa Estera di Hollywood

269

Dopo Mark Ruffalo e Scarlett Johansson, Tom Cruise si unisce alla protesta contro l'HFPA con un gesto eclatante.

Tom Cruise restituisce i suoi tre Golden Globe unendosi alla protesta contro l'Associazione Stampa Estera di Hollywood

È ormai inarrestabile l'ondata di malcontento che sta investendo l'HFPA (Hollywood Foreign Press Association), l'Associazione della Stampa Estera di Hollywood il cui compito principale è quello di gestire e assegnare ogni anno i Golden Globe Awards. Ultimo ad aggiungersi al coro di voci che chiedono riforme immediate all'interno di quella che è una vetusta organizzazione, è nientemeno che Tom Cruise. Il divo, invece di affidarsi alle parole, è passato all'azione (la sua specialità) con un gesto di grande risalto: Cruise ha messo in una scatola i suoi tre Golden Globe e li ha rispediti al mittente. L'attore aveva ricevuto i premi nel 1990, nel 1997 e nel 2000, rispettivamente per i suoi ruoli nei film Nato il quattro luglio, Jerry Maguire e Magnolia.

Da anni, se non decenni, nei confronti della Hollywood Foreign Press Association ci sono state velate critiche di clientelismo verso le produzioni hollywoodiane e i loro film. I giornalisti membri dell'associazione sono stati corteggiati dai publicist fin dal 1944, anno di fondazione del premio, affinché la loro attenzione attraverso la formula "for your consideration" fosse riposta verso i giusti film. Sollevata recentemente dal L.A. Times, l'accusa nei confronti dell'associazione è quella di non aver avuto fino a pochi mesi fa un solo giornalista nero tra i suoi 87 membri, di avere dunque una grave carenza in termini di inclusività e di essere manchevole su vari fronti etici. Secondo il giornale losangelino, i privilegi del gruppo si sono tradotti per molto tempo in inviti ad eventi promozionali, ospitalità con trattamenti di riguardo e accesso VIP ai party in presenza delle star. Ma quello della Stampa Estera di Hollywood è un vero e proprio business che solo nel 2020 è valso 27 milioni di dollari per l'acquisto dei diritti di ritrasmissione della cerimonia di premiazione sborsati dal canale NBC, un incasso redistribuito tra i membri sotto forma di compensi mensili (come accade con le associazioni no profit, fanno sapere gli interessati) per un totale di 2 milioni all'anno e il mantenimento di un'attività di restauro di vecchie pellicole con il resto. Ma nel dettaglio non è dato sapere nulla di più.

La mutazione dell'industria cinematografica di Hollywood è iniziata con il movimento Me Too contro gli abusi psicofisici nell'ambiente, per allargarsi alla difesa di minoranze etniche, all'esclusione di persone con atteggiamenti aggressivi e maschilisti fino al riconoscimento di meriti e opportunità per le donne. In generale questo Justice Movement sta portando reali cambiamenti ed è costantemente monitorato da molte star di primo piano che non mancano di tenere alta l'attenzione. In questo contesto, l'HFPA appare come una casta bianca con rigide e vecchie regole e i tentativi che sta facendo per darsi una rinnovata a quanto pare non bastano.

In questi giorni è stato quello di Mark Ruffalo il primo nome di rilievo ad alzare la voce dicendo di non essere orgoglioso di aver vinto un Golden Globe lo scorso febbraio, come miglior attore per la serie drammatica I Know This Much Is True - Un volto due destini. A ruota l'ha seguito Scarlett Johansson chiedendo alle produzioni cinematografiche di prendere le distanze dall'HFPA così come stanno facendo i due colossi Netflix e Amazon che hanno dichiarato di non voler più collaborare con l'associazione, rinunciando senza troppi crucci al fatto che i loro film non riceveranno nomination in futuro. E ancora, poco prima che Tom Cruise si manifestasse con il suo gesto eclatante, proprio la NBC ha annunciato che non rinnoverà il contratto per mandare in onda la prossima cerimonia dei Golden Globes. Insomma, intorno all'Associazione della Stampa Estera di Hollywood la terra sta bruciando.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo