News Cinema

The Suicide Squad, cosa James Gunn ha chiesto e ottenuto dalla Warner Bros.

1

Per quanto noto come ribelle sopra le righe, il regista e sceneggiatore James Gunn, prima di accettare l'imminente The Suicide Squad - Missione suicida, ha posto alla major Warner Bros due condizioni. E una non era purtroppo creativa.

The Suicide Squad, cosa James Gunn ha chiesto e ottenuto dalla Warner Bros.

Dal 5 agosto sarà nelle nostre sale The Suicide Squad - Missione suicida, reboot o reinterpretazione del marchio DC Comics, affidato questa volta a James Gunn, sceneggiatore e regista già autore per i Marvel Studios di Guardiani della Galassia. Per quanto il suo lavoro, il suo modo di porsi senza peli sulla lingua coi fan e le prime reazioni al film contribuiscano a costruire la figura di un outsider di Hollywood, Gunn chiacchierando con Indiewire ha raccontato un dietro le quinte piuttosto serio: è bello sapere che ogni tanto anche le più grandi major sono disposte a venire incontro ai creativi.

Quando ho finito di scrivere The Suicide Squad: Missione Suicida e mi hanno chiesto di dirigerlo, ho detto che l'avrei fatto a due condizioni che a loro non andavano di certo a genio. Una era che fosse vietato ai minori, l'altra che avevo bisogno di girarlo ad Atlanta, in Georgia, perché mio padre stava morendo e viveva a St.Louis, ma loro volevano girare in Inghilterra. Non potevo stare così lontano da mio padre. Quella dell'Inghilterra in realtà era la condizione più pesante, perché negli Stati Uniti è molto più costoso girare, per via di tutte le questioni fiscali. Quelle erano le mie condizioni. Ma hanno detto di sì, sono stati fantastici. Mi hanno proprio lasciato fare.

L'episodio sembra confermare la nuova strategia della Warner Bros. in materia di cinecomic, basata più su un'autorialità a briglia sciolta che su una pianificazione tra opera e opera, come preferisce fare invece Kevin Feige ai Marvel Studios. È inoltre un racconto che permette di capire come mai tanti blockbuster hollywoodiani vengano girati ai Pinewood Studios di Londra. Amara ironia della sorte, il padre del regista è morto una settimana prima dell'inizio delle riprese.
Tra i prossimi progetti di James Gunn dopo The Suicide Squad - Missione suicida, la serie Peacemaker con John Cena per HBO Max e naturalmente Guardiani della Galassia vol.3, in arrivo nel 2023 dalla Disney e dai Marvel Studios.Leggi anche The Suicide Squad: recensione dello stravagante film di James Gunn

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming