Schede di riferimento
News Cinema

The Interview arriva in dvd: la lunga storia dei film satirici

29

Il discusso film di Rogen e Goldberg è disponibile, e noi riflettiamo sulla storia del genere


Se ne è parlato in continuazione negli ultimi mesi, tanto da farlo diventare il film più discusso del 2014.  Parliamo ovviamente di The Interview, la commedia satirica diretta da Seth Rogen e Evan Goldberg, che vede proprio Rogen tra i protagonisti, al fianco di James Franco. La pellicola, distribuita da Universal Pictures Italia, è disponibile nel nostro paese in home video, nella sola edizione DVD. Molto si è parlato delle vicende legate al film, in particolare della mancata distribuzione cinematografica internazionale della pellicola.

Meno invece è stato detto di ciò che realmente rappresenta questa pellicola, ovvero un’irriverente commedia ricca di gag e sketch, in pieno stile Rogen. Il film ovviamente si rifà al filone dei film satirici, pellicole di forte natura comica ma dalle sfumature parodistiche nei confronti delle situazioni politiche e sociali più controverse. Con la loro vena critica e di protesta i film satirici sono ovviamente i più discussi, come nel caso di The Interview.  Legandoci proprio a questa uscita abbiamo pensato di ripercorre la storia dei film di questo genere, ricordando così film che hanno fatto la storia del cinema e che hanno scatenato un clamore mediatico internazionale.


 

La pellicola che forse per prima accese la scintilla di una lunga serie uscì nelle sale nel 1940: si trattava de Il Grande Dittatore, film diretto ed interpretato dall’immortale Charlie Chaplin. Il film fu nominato per ben 5 volte agli Oscar del 1941 ed era una vera e propria parodia del nazismo. Nel film Chaplin, candidato all’Oscar per la sua interpretazione, si trova nei panni di un barbiere ebreo dai tratti somatici molto simili a quelli del Ditattore tedesco, subendo tutte le conseguenze di questa somiglianza tra gag e scene indimenticabili. Il film, che ovviamente mantiene una chiave moto comica, ricevette comunque diverse critiche,ma nonostante questo resta uno dei capisaldi della storia del cinema.



Il tema della satira politica è stato però affrontato da diversi lungometraggi d’animazione. Tra questi va sicuramente ricordato La fattoria degli animali, primo film animato di produzione britannica uscito nel 1954. Il film fu candidato ai BAFTA del 1954 ed è ovviamente una trasposizione animata del celebre romanzo satirico di George Orwell.  Solo negli anni ’80 si scoprì come la CIA avesse fortemente finanziato la produzione di questo film in quanto, in piena guerra fredda, venne ritenuta come parte dell’offensiva culturale.



Nel 1964 uno dei più grandi cineasti di tutti i tempi si avvicina al mondo della satira cinematografica. Parliamo di Stanley Kubrick e del suo Il Dottor Stranamore - Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba. Il film, conosciuto anche semplicemente come Il Dottor Stranamore, è uno dei tanti capolavori di Kubrick che, nella sua carriera ricca di successi, si è avvicinato a praticamente tutti i generi appartenenti alla settima arte. Il film è liberamente tratto dal romanzo di Peter George “Red Alert” e racconta la storia di uno psicopatico sergente americano intento, in piena guerra fredda, a sganciare una serie di bombe nucleari in territorio sovietico chiudendosi nella sua base ed impossibilitando le più alte cariche statunitensi e sovietiche ad intervenire.



Anche i primi anni 2000 hanno dato vita a diverse opere a sfondo satirico, facendo arrivare il genere anche nel nostro paese. Nel 2006 è nelle nostre sale l’italianissimo Fascisti su Marte, pellicola diretta ed interpretata da Corrado Guzzanti, con chiaro riferimenti ad eventi storici e politici nostrani. In particolare la pellicola rievoca in chiave ironica e satirica i cinegiornali dell’Istituto Luce, proiettati nel ventennio fascista. Nel film troviamo anche chiare citazioni di pellicole che hanno fatto la storia del cinema, come Schindler’s List, 2001 : Odissea nello Spazio e il già citato Il Grande Ditattore.



Due anni più tardi il filone dei film satirici ci riporta nuovamente oltreoceano. La situazione politica negli ultimi due anni non è praticamente cambiata e questa volta ed essere preso di mira dagli studios di Hollywood è il Presidente degli Stati Uniti George W. Bush. Il film in questione è infatti W, diretto da Oliver Stone, con le interpretazioni di Josh Brolin ed Elizabeth Banks. Il film critica fortemente l’operato dell’allora presidente e proprio per questo ebbe numerose difficoltà nella distribuzione internazionale e in particolar modo qui in Italia. Dopo il rifiuto delle maggiori case cinematografiche, il film venne trasmesso in chiaro sulla rete televisiva La7 registrando un picco di spettatori considerevole.



Negli ultimi anni però vera e propria star dei film di satira sociale e politica è indubbiamente Sacha Baron Cohen. Dopo l’irriverente commedia Ali G infatti, l’attore britannico è il protagonista di Borat. Nel film vengono evidenziate le differenze culturali tra Oriente e Occidente, e Cohen interpreta un sessista ed antisemita giornalista kazaco, che si troverà catapultato nell'a lui sconosciuto mondo occidentale, negli Stati Uniti. Cohen però, sempre per la regia di Larry Charles, è il protagonista di un’altra commedia dal forte sfondo satirico, Il Dittatore. Il film racconta infatti “l’eroica storia di un dittatore che ha rischiato la sua vita per fare in modo che la democrazia non prenda piede nel Paese che sta amorevolmente opprimendo”.

Il filone dei film satirici è quindi più vivo che mai, e continua ed essere una delle forme artistiche e culturali di protesta più attive che possano esistere. Sotto il velo comico di queste opere si celano forme uniche di protesta e critica verso società e politica. Un ciclo che continua col discusso The Interview, che tra le sue battute e i suoi spunti comici è riuscito a creare un caso mondiale.


 

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming