The Informer: il trailer del thriller con Rosamund Pike, Joel Kinnaman, Clive Owen Common e Ana de Armas

-
27
The Informer: il trailer del thriller con Rosamund Pike, Joel Kinnaman, Clive Owen Common e Ana de Armas

Il passato da Bond Girl (era la Miranda Frost di La morte può attendere, quarto e ultimo 007 dell'era Pierce Brosnan), Rosamund Pike l'ha definitivamente seppellito, e oramai interpreta (quasi) solo ruoli tostissimi.
Pensate solo ai suoi ultimi film: ovviamente Gone Girl, nel quale era la diabolica Amy Elliott-Dunne, o il western Hostiles di Scott Cooper, fino ai recentissimi Beirut (thriller politico di Brad Anderson che sta su Netflix) e A Private War, il film in cui interpreta la corrispondente di guerra Marie Colvin in uscita nei cinema italiani il 22 novembre.

Il 22 marzo del 2019 Rosamund Pike debutterà nei cinema americani in un nuovo film decisamente ruvido: s'intitola The Informer, e la vede nel ruolo di un'agente dell'FBI con pochi scrupoli che approfitta della carcerazione di un ex soldato delle forze speciali per trasformarlo in un informatore, e farlo finire nel mezzo di una complicatissima e pericolosissima situazione al centro di un triangolo formato dalla mafia, la polizia di New York e gli stessi federali.
Nei panni dell'informatore c'è Joel Kinnaman, e il cast è completato da Clive Owen, Common e Ana de Armas, la bella attrice cubana che ha da pochissimo realizzato un corto con Matteo Garrone sponsorizzato da Campari, e che nel film è la moglie di Kinnaman, che in prigione ci finisce per difendere il suo onore.
Questo è il primo trailer di The Informer:

Questa la sinossi ufficiale del film, che è stato diretto da Andrea Di Stefano a partire da un copione di Matt Cook che adatta un romanzo svedese firmato da Börge Hellström e Andreas Roslund, il primo ex criminale, il secondo giornalista:

Dopo essersi congedato con onore, il soldato delle Special Ops Pete Koslow vede il suo mondo finire sottosopra quando viene incarcerato dopo essere rimasto coinvolto in una rissa per proteggere la moglie. L'FBI gli offre la possibilità di uno sconto di pena se accetta di diventare un informatore, e di usare le abilità apprese nell'esercito in un'operazione mirata ad arrestare il Generale, il più potente boss della mala di New York. Quando però nel corso delle vicende muore un agente della polizia di New York, anche lui in incognito, Koslow si trova nel mezzo di un fuoco incrociato tra la mafia e i federali. Il Generale insiste perché Koslow si prenda la colpa della morte dell'agente così da finire di nuovo dietro le sbarre e da lì gestire un traffico di droga, mentre l'FBI afferma che tornare in prigione per conto del Generale sia l'unico modo che ha a dispozione per mantenere i loro patti. In mezzo a una serie di scelte impossibili, Koslow dovrà tornare in galera, dove pianificherà un piano per sottrarsi alle pressioni delle tre organizzazioni più potenti di New York (la polizia, la mafia e l'FBI) per salvare sé stesso e la sua famiglia.


Federico Gironi
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Schede di riferimento
Lascia un Commento