News Cinema

The Greatest Showman: musica e spettacolo... al cinema!

43

Il film musical con Hugh Jackman nei panni di P.T Barnum arriva al cinema a Natale.

The Greatest Showman: musica e spettacolo... al cinema!

A Natale arriva nei cinema un intenso e originale film che, mentre racconta in maniera appassionante della nascita del business dell'intrattenimento, celebra il senso di meraviglia che ognuno di noi prova quando i sogni diventano realtà. Ispirato all'immaginario e ai progetti ambiziosi di P.T. Barnum (Hugh Jackman), The Greatest Showman narra la storia di un visionario, che dal nulla creò uno spettacolo ipnotico destinato a diventare un successo mondiale. Nel cast, oltre a Jackman, l'attrice nominata agli Oscar Michelle Williams, Zendaya, Zac Efron e Rebecca Ferguson.

Grandi protagoniste della pellicola ed elemento primario dello spettacolo messo in scena sono le musiche dei vincitori degli Oscar Benji Pasek e Justin Paul (La La Land): The Greatest Showman consacra la grande rinascita avuta, negli anni 2000 - Moulin Rouge fece da apripista, del genere musical, di cui vogliamo ripercorrere molto brevemente alcuni dei momenti salienti e degli esponenti più importanti.



Il musical, come genere, esiste da più di un secolo ed ha passato vari periodi e stili nel corso della sua storia: nel corso degli ultimi anni si sono fatti sempre più comuni, tra l'altro, i film che, pur non essendo dei veri e propri musical, fanno delle canzoni uno dei loro punti di forza, capaci di portare avanti la storia ed esprimere in pieno i sentimenti e le emozioni dei personaggi. Creando, inoltre, una curiosa alternanza tra rappresentazioni teatrali (a Broadway e a Londra i palcoscenici più celebri) e versioni cinematografiche, quando non televisive.

Tradizionalmente Il mago di Oz (The Wizard of Oz) di Victor Fleming, uscito nel 1939, è considerato un capostipite del genere dei film musicali: certamente non il primo ma un vero Classico, ammirato e conosciuto ancora oggi. Impossibile non citare, tra le pellicole degli anni 30, quelle con protagonisti i leggendari Fred Astaire e Ginger Rogers: Cappello a cilindro, Follie d'inverno e Voglio danzare con te sono solo tre dei loro grandi successi passati alla storia.

Facciamo un piccolo balzo in avanti, nei mitici anni 50, ed ecco che il dopoguerra ci offre alcuni momenti eccellenti del genere (oltre ad un'ambientazione che verrà poi sfruttatissima nei decenni a venire): sono gli anni di uscita di pietre miliari come Un americano a Parigi e Cantando sotto la pioggia (trainati dall'encomiabile Gene Kelly), Sette spose per sette fratelli e Bulli e pupe (con un inedito e memorabile Marlon Brando "musicale").

Ci avviciniamo dunque agli anni 60 e 70, due decenni che vedranno il fiorire di una grande quantità di pellicole basate, in qualche modo, sulla musica: musical tout court, rock opera, image album riportati al cinema o aventi protagonisti stelle del firmamento pop e rock mondiale. Andiamo dagli ancora "classici" Tutti Insieme Appassionatamente e West Side Story degli anni 60 ad opere granitiche e d'impatto come Jesus Christ Superstar e The Rocky Horror Picture Show, che hanno segnato non solo gli anni 70 ma tutto il panorama a venire, fino ad arrivare agli storici Hair e al Grease con John Travolta, ancora oggi uno dei musical più amati e conosciuti. Travolta, del resto, si è fatto conoscere al grande pubblico tramite il suo charme di ballerino in pellicole come La febbre del sabato sera e Staying alive, a cavallo tra gli anni 70 e 80.

Interessante notare come negli anni 80 e 90 la musica sia protagonista di tante pellicole che non possiamo a volte ascrivere completamente al genere del musical, quanto a drammi o commedie in cui comunque la musica e la danza hanno un'importanza fondamentale, mentre il musical entra di prepotenza tra le corde dei film di animazione. E se così da un lato ricordiamo The Blues Brothers, Dirty Dancing - Balli proibiti e Footloose, dall'altro abbiamo la Disney che inserisce nei suoi Classici alcune delle canzoni più celebri degli ultimi trent'anni: Aladdin, La Sirenetta, Il Re Leone, La Bella e la Bestia solo per citarne qualcuno. Tutte opere che hanno, in seguito, ispirato grandi musical teatrali. E, fatto curioso, un giovanissimo Hugh Jackman ha interpretato Gaston a teatro, siglando la sua attitudine al canto e al ballo che vedremo negli anni a venire. La tendenza Disney al musical nei suoi cartoon (e non solo!) continua tutt'oggi, vedasi opere come Frozen, Rapunzel e Oceania, ma anche live action come Into the Woods o Come d'incanto, ma anche opere come Nightmare before Christmas. E non solo la Disney si è data da fare in tal senso: vedasi pellicole animate Fox e DreamWorks come Anastasia, Il Principe d'Egitto, Shrek, Rio, Sing...

Senza dubbio, l'apripista all'enorme successo dei musical cinematografici negli 2000 è Moulin Rouge, che nel 2001 fa volare tra le stelle i già lanciatissimi Nicole Kidman ed Ewan McGregor con una colonna sonora da urlo. In ambito di film musicali, gli ultimi quindici anni ci hanno regalato pellicole popolarissime come Sweeney Todd, Mamma mia!, Les Misérables (ecco, nuovamente, Hugh Jackman!), opere ibride come (500) Giorni insieme e il recente trionfatore degli Oscar, per il pubblico e la critica, La La Land, che ha consacrato Damien Chazelle (uno per cui la musica è sempre in primo piano) tra i più interessanti giovani registi del firmamento hollywoodiano e che ha fatto vincere il Premio Oscar proprio a Benji Pasek e Justin Paul, autori della strepitosa colonna sonora di The Greatest Showman.



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming