The Amazing Spider-Man: 25 curiosità sul film, dai costumi agli ambienti

Share


Per chi è già andato a vederlo o per quelli che si preparano a farlo questo weekend, ecco alcune curiosità su The Amazing Spider-Man che riguardano i costumi, gli ambienti, ma anche Lizard e la OsCorp.

Curiosità sul film:

Il 2012 segna il 50° anniversario di Spider-Man. Il classico personaggio dei fumetti Marvel è apparso per la prima volta nel 1962 nel numero #15 della serie antologica Amazing Fantasy (agosto 1962) che cessò le pubblicazioni con quel numero e le avventure di Spider-Man sono continuate in una nuova serie, The Amazing Spider-Man, nel 1963.

Andrew Garfield è da sempre appassionato di Spider-Man - c’è una vecchia foto che lo ritrae a tre anni con indosso il costume di Spider-Man per Halloween.

Emma Stone interpreta Gwen Stacy, un personaggio chiave nella saga di Spider- Man e primo amore di Peter Parker. Gwen Stacy è apparsa per la prima volta nel dicembre del 1965 (The Amazing Spider-Man #31).

In The Amazing Spider-Man hanno lavorato oltre 1000 persone. I set del film hanno occupato sette teatri dei Sony Studios.

Andrew Garfield si è allenato con il personal trainer Armando Alarcon sei giorni a settimana per sei mesi per preparasi al ruolo di Spider-Man. Garfield ha lavorato anche con il coordinatore stunt Andy Armstrong e il suo team, con esercizi al trampolino e praticando basket, arti marziali, ginnastica e parkour, oltre allo skateboard.

Andy Armstrong e il suo team hanno provato in un magazzino vicino ai Sony Pictures Studios, dove Andrew Garfield ha lavorato con i migliori istruttori in ognuna delle discipline. Nel magazzino c’erano anche parecchi elementi dell’ambiente del film, che il team ha usato per ricreare, provare e perfezionare le sequenze d’azione.


I Costumi:

La costumista Kym Barrett ha collaborato con il regista Marc Webb per realizzare la sua visione di un costume di Spider-Man che avesse una silhouette più snella e atletica, meno muscolare. Barrett si è ispirata a cosa succederebbe se la tela di un ragno venisse sospinta dal vento e si avvolgesse attorno al corpo.

La costumista Kym Barrett ha studiato i materiali leggeri e stretch usati dagli atleti delle Olimpiadi invernali e dai ciclisti, per realizzare un costume di Spider-Man che permettesse tutte le acrobazie che il personaggio compie volteggiando su Manhattan.

Per il film sono stati realizzati 56 costumi di Spider-Man, 17 solo per Andrew Garfield e gli altri per gli stuntmen. Nel corso del film i costumi sono apparsi sempre più consumati, come richiedeva la storia.

La costumista Barrett ha usato tecniche di stampa per inserire nel tessuto del costume delle ombre, che poi il 3D accentuava, dando alla persona che l’indossava profondità e peso.

Andrew Garfield aveva bisogno di 20 minuti, assistito dal costumista Robert Moore, per indossare il costume di Spider-Man per le riprese.

Le lenti della maschera di Spider-Man sono state prodotte su ordinazione, sono blu e con un esagono dorato stampato in cima. Sono anche anti-riflesso.

Il dipartimento costumi aveva a disposizione 100 paia di lenti da usare con il costume di Spider-Man, con sfumature diverse per la notte e per il giorno.


Lizard

Lizard, uno dei più temibili avversari di Spider-Man, è apparso per la prima volta nel 1963, in The Amazing Spider-Man #6 di Marvel.

Per interpretare il ruolo del dr. Curt Connors, che ha perso un braccio, Rhys Ifans ha imparato a compiere dei gesti con un braccio legato dietro la schiena. E’ diventato piuttosto bravo a mettersi la cravatta e a preparare il caffè con un braccio solo.

Gwen Stacy è stagista nella OsCorp del dr. Connors, così Emma Stone si è preparata visitando dei laboratori con Rhys Ifans. I due attori hanno osservato le ricerche sulla rigenerazione dell’axolotl . L’axolotl, è una specie di salamandra, famosa per la capacità di rigenerare gli arti e anche parti di cervello.


OsCorp

Il set del laboratorio di OsCorp, uno dei più grandi costruiti per il film, ha richiesto tre mesi di lavoro. Costruito nel Teatro 30 della Sony a Culver City, CA, occupa oltre 4000 metri quadrati.

Il soffitto del corridoio del laboratorio di OsCorp è stato ricoperto di materiale insonorizzante da un gruppo di tre uomini che hanno lavorato tre settimane.

Gli scheletri di rettili e gli altri accessori macabri che si vedono negli uffici della OsCorp di Connors provengono da due negozi di Los Angeles che si chiamano giustamente Necromance e Dapper Cadaver.

I “topi” che si vedono nel laboratorio di OsCorp Lab sono in realtà giocattoli per gatti. Sono circa 200 e i membri della troupe hanno dovuto togliere loro le orecchie, che erano di un improbabile rosa fluorescente!

Altri ambienti

Nello studio del padre di Peter Parker, che si vede nelle scene in flashback, la passione del dr. Parker per il jazz è rappresentata da una collezione di CD e da una foto di Duke Ellington, appesa alla parete. La stessa foto di Ellington si può vedere nella stanza di Peter qualche anno dopo, simbolo del suo ricordo del padre.

Molti dei disegni infantili che appaiono nel film sono opera di Jaden Tell, il figlio di sette anni di due arredatori del film.

Gli interni della Midtown Science High School sono stati costruiti nel Teatro 15 dei Sony Studios. Il Teatro ospita quattro classi, cinque corridoi, un bagno, l’ufficio del preside e la segreteria. L’aula di chimica è stata costruita con materiale che si poteva rompere facilmente perché doveva ospitare parecchie scene di lotta.

La biblioteca del liceo, dove si svolge uno scontro durissimo, ha richiesto un teatro separato e oltre 90 metri di libri, ottenuti riempiendo copertine vere con materiale riciclabile.

Alla parete dell’ufficio del capitano Stacy al Distretto di polizia è appeso un attestato di merito della Leary Firefighters Foundation. Questa organizzazione esiste veramente ed è stata fondata nel 2000 dall’attore Denis Leary dopo un tragico incendio in cui sono morti sei vigili del fuoco, tra cui un cugino e un amico d’infanzia di Leary.



Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento