Schede di riferimento
News Cinema

Thandie Newton ha rifiutato un ruolo in Charlie’s Angels a causa di parole razziste dall’allora boss della Sony

2

L’attrice britannica accusa la capo dello studio Amy Pascal di averla spinta con frasi razziste e offensive a rinunciare a partecipare al Charlie’s Angels con un ruolo poi andato a Lucy Liu.

Thandie Newton ha rifiutato un ruolo in Charlie’s Angels a causa di parole razziste dall’allora boss della Sony

Thandie Newton è una delle attrici britanniche più interessanti e poliedriche, lanciata da Bernardo Bertolucci ne L’assedio. In un’intervista a Vulture ha ricordato con parole dure come a causa di frasi “razziste e offensive” fu spinta dall’allora boss della Sony Pictures, Amy Pascal, a rinunciare a interpretare un ruolo nell’originale adattamento per il grande schermo di Charlie’s Angels, poi andato a Lucy LiuL'attrice ha anche denunciato come sia stata “enormemente colpita dal razzismo, da atteggiamenti offensivi e dall’oggettivazione” che ha incontrato nel corso di una carriera iniziata a 16 anni. Ha detto di aver incontrato persone che hanno insistito “con la stessa offensiva merda, a cui reagivo sfidandole o rinunciando e non volendo lavorare con loro”.

Una di queste persone, secondo la Newton, è stata l’ex co-chairman di Sony Pictures Entertainment e chairman di Sony Motion Picture Group, Amy Pascal. Ecco le parole dell’attrice.

“Ho avuto un incontro con lei, che ha detto, ‘guarda, non voglio essere politicamente scorretta, ma per come è stato scritto il personaggio, se lo interpreterai tu… sento che dobbiamo fare in modo che sia credibile'. Le ho chiesto cosa intendesse, quali cambiamenti fossero necessari. Lei ha risposto, 'beh, insomma, il personaggio è scritto come erudito, laureato'. Allora le ho detto che ero andata anche io all’università, a Cambridge. A quel punto ha risposto che ero diversa, aggiungendo che 'forse ci può essere una scena in cui è al bar, sale sul tavolo e inizia ad agitare il fondoschiena’. In sostanza ha declamato tutti gli stereotipi su come essere un personaggio di colore più convincente. Più le rispondevo che non l’avrei fatto più ribatteva che ero diversa.”

Contattata da Vulture, la Pascal ha detto di essere “inorridita” nell’ascoltare la descrizione del loro incontro. “Prendo le sue parole sul serio”, ha proseguito, “ma non ho ricordo degli eventi che descrive, come nessuno dei suoi rappresentanti presenti alla sessione di casting. Ho considerato per molto tempo Thandie un’amica, sono riconoscente di aver avuto la possibilità di fare film con lei, spero di lavorare ancora insieme in futuro”. Cinque anni fa Amy Pascal si è dimessa dalla sua posizione di potere nella Sony Pictures dopo la diffusione di uno scambio di mail “indelicate dal punto di vista razziale” con il produttore Scott Rudin sul presidente Obama. In privato scherzavano sul fatto che i film preferiti del presidente fossero film a tema afroamericano come Django Unchained e 12 anni schiavo.

Infine Thandie Newton ha anche aggiunto che la decisione finale di non partecipare al film è diventata realtà dopo una conversazione con il regista di Charlie’s Angels, McG, “che mi propose di iniziare il film con un primo piano del mio culo”. Secondo la Newton le disse, “non vedo l’ora, la prima inquadratura fa vedere quella che sembra la linea gialla di demarcazione di una strada, ma allargando ci si rende conto come sia una cucitura, perché i jeans sono così stretti nel tuo culo che sembreranno asfalto”. A quel punto la riposta dell’attrice fu, “Non credo che andremo insieme per la stessa strada”.



  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming