News Cinema

Terminator: 10 curiosità sulla saga, prima di Destino Oscuro

4

Mentre arriva nei cinema Destino Oscuro, sesto e ultimo capitolo del franchise, ecco alcuni aneddoti sulla celebre saga creata da James Cameron.

Terminator: 10 curiosità sulla saga, prima di Destino Oscuro

Il 31 ottobre arriva nei cinema italiani Terminator: Destino Oscuro, sesto e ultimo capitolo di una delle saghe cinematografiche più celebri e di maggior successo degli ultimi decenni. Il film, diretto da Tim Miller e sceneggiato da Tim Miller e sceneggiato da David S. Goyer, vede nuovamente il coinvolgimento del creatore della saga James Cameron, cosa che non accadeva dai tempi di Terminator 2: Il giorno del giudizio.
Non per niente questo nuovo Terminator 6 vede il ritorno dei due protagonisti più noti della saga, Linda Hamilton e Arnold Schwarzenegger.

Prima di andare (o dopo essere andati) al cinema a vedere il nuovo film di Terminator, vi potrebbero interessare queste 10 curiosità sulla saga:

Terminator: 10 cose sa sapere

1 - James Cameron ebbe l'idea del Terminator a Roma

Quasi 40 anni fa, mentre stava a Roma per girare il suo primo lungometraggio, Piraña paura (Piranha Part Two: The Spawning) del 1981, febbrile e ammalato, James Cameron fece uno strano incubo in cui vide l'esoscheletro di un robot umanoide che attraversava un muro di fuoco; da lì nacque l'idea di Terminator, la cui intera sceneggiatura fu costruita intorno a questa immagine.

2 - Accuse di plagio:

Nonostante l'aneddoto di cui sopra, l'autore di fantascienza Harlan Ellison accusò Cameron di aver copiato due sceneggiature che aveva scritto per altrettanti episodi della serie degli anni 60 The Outer limits. Per non bloccare la realizzazione del primo film della saga, Cameron decise di non portare la questione in tribunale e trovò un accordo con Ellison, il cui nome fu inserito tra i crediti finali del film.

3 - Arnold Schwarzenegger non è stata la prima scelta per il Terminator

Difficile immaginare qualcun altro in quel ruolo ma prima di avere le sembianze di Schwarzy, il ruolo del Terminator era stato offerto a Mel Gibson e Tom Selleck. Il primo non si dimostrò affatto interessato, il secondo dovette rinunciare per il suo impegno nella serie Magnum P.I. Dopo aver letto la sceneggiatura Arnold Scharzenegger voleva assolutamente ottenere il ruolo di Kyle Reese. Fu lo stesso Cameron ad insistere e a convincerlo ad accettare quella del Terminator.

4 - Terminator: Migliore eroe o Migliore villain? Entrambi...

Nel primo capitolo della saga il Terminator viene presentato come un assassino privo di emozioni, prima di diventare il protettore di John e Sarah Connor nel secondo capitolo. Ecco perché Terminator è l'unico personaggio di finzione che fa parte di due classifiche opposte dell'American Film Institute: quella dei 100 più grandi cattivi e quella dei 100 più grandi eroi.

5 - "I'LL BE BACK!", una delle battute più celebri della storia del cinema

Nella sceneggiatura originale del primo Terminator, la celebre battuta era stata scritta senza contrazione, ovvero "I Will Be Back". A riprese in corso, James Cameron decise di modificarla. Per l'"austriaco" Schwarzenegger fu un dramma perché non riusciva a pronunciarla correttamente e chiese al regista di usare la versione originale, senza riuscire a convincerlo. I fatti hanno dato ragione a Cameron, visto che quella battuta è ora considerata tra le più emblematiche della storia del cinema.

6 - I Terminator, si sa, sono di poche parole

Nella saga di Terminator, sono più le azioni che le parole a contraddistinguere i robot: nel primo film il personaggio di Arnold Schwarzenegger pronuncia in tutto 17 frasi (19, se consideriamo le volte in cui prende in prestito la voce di un agente di polizia e quella della madre di Sarah Connor), e non più di 700 parole in tutto il secondo film della saga.

7 - Una Sarah Connor, tre attrici e il Trono di Spade...

Come ormai ben sappiamo, Terminator: Destino Oscuro vede il ritorno di Linda Hamilton nei panni di Sarah Connor. E' stata lei la prima ad interpretare il capo della resistenza umana ma non l'unica. Altre due attrici hanno interpretato l'iconico ruolo, entrambe legate alla serie cult Il Trono di Spade: Emilia Clarke in Terminator: Genisys, e Lena Headey in The Sarah Connor Chronicles, serie tv del 2008.

8 - La mutazione di Edward Furlong/John Connor

Il personaggio di John Connor, interpretato dal 13enne Edward Furlong, venne introdotto in Terminator 2: Il Giorno del Giudizio. L'età adolescenziale dell'attore ebbe conseguenze non trascurabili, nel corso delle riprese, infatti, Edward cambiò visibilmente aspetto e la sua voce mutò, tanto che dovette doppiare tutte le sue battute in fase di post-produzione. Per i noti problemi di tossicodipendenza, Furlong fu sostituito da Nick Stahl nel terzo capitolo della saga Terminator 3: le macchine ribelli.

9 - L'astuzia dei gemelli

Per le scene in cui il T-1000 (Robert Patrick) assume le sembianze delle persona che incrocia in Terminator 2: Il Giorno del Giudizio, James Cameron ha fatto ricorso a dei gemelli, tra loro anche Leslie Hamilton Gearren, sorella di Linda Hamilton (Sarah Connor) e Dan Stanton, fratello di Don Stanton (La guardia Lewis).

10 - Terminator, ma quanto mi costi?

E' Terminator Salvation del 2009, il film più costoso della saga, con un budget stimato di 200 milioni di dollari. Al secondo posto ci sono Terminator 3: le macchine ribelle del 2003 e Terminator: Genysis del 2015, entrambi con un costo di 170 milioni di dollari.
Per i primi due film diretti da James Cameron il budget fu di appena 6,4 milioni per il primo Terminator, lievitato fino ai 100 per il secondo.
Per Terminator Destino Oscuro si parla di un budget intorno ai 185 milioni di dollari.



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming