News Cinema

Sylvester Stallone forse sarà ancora Rocky, mentre si lavora a una serie tv prequel: addio rimandato ancora?

309

Sly si rimangia il saluto mandato via social all'indomani di Creed II. Il franchise funziona ancora troppo?

Sylvester Stallone forse sarà ancora Rocky, mentre si lavora a una serie tv prequel: addio rimandato ancora?

Sylvester Stallone evidentemente non riesce davvero ad abbandonare il suo Rocky Balboa, nonostate l'addio a Rocky dopo Creed II. Discutendo con Variety, Sly ha ammesso che si sta lavorando a un nuovo film della serie: non sarebbe un Creed III, ma la vicenda si concentrerebbe di nuovo su Rocky, che diventerebbe amico di un pugile da strada, immigrato illegale negli Stati Uniti. Il produttore storico della serie, Irwin Winkler, starebbe negoziando con Stallone anche affinché scriva la sceneggiatura, rendendo a tutti gli effetti questo nuovo lungometraggio un Rocky VII.
Qualche fan, alla luce di un altro imminente addio con Rambo Last Blood (in arrivo il 14 novembre), si sente comprensibilmente un po' tradito da questa "debolezza" della star: sicuramente il sipario che continua a rialzarsi, per bis su bis, si deve sia all'affetto che Sylvester ha per il personaggio di Balboa, sia all'effettiva tenuta economica della saga al botteghino. E forse oltre.
Sly ha persino rivelato che si starebbe valutando una serie prequel dedicata Rocky e destinata a un servizio di streaming, anche se per ora ci troveremmo in una fase esplorativa e nulla è ancora deciso (ma saremmo pronti a scommettere che Netflix o Amazon abbiano drizzato le orecchie).
Se c'è tuttavia un aspetto di Stallone che non si può non amare è la franchezza: nell'intervista a Variety ammette che dai primi anni Novanta fino al 2005 è stato un artista finito, scaricato anche dai suoi manager, appesantito da flop e film minori. Tutto è ricominciato con Rocky Balboa del 2006: non si parla di un personaggio, ma di qualcosa di più. Ecco le parole precise di Sly:

"E' come mio fratello. E' l'unica voce con cui possa dire ciò che voglio senza essere ridicolizzato, o sembrare ridicolo, pretenzioso o sentimentale, perché lui è così. Rocky non sa stare zitto. Parla, parla, parla e la dice tutta. Come sceneggiatore, se lo fai troppo spesso, fai la figura di quello che va avanti a spiegoni. Ma lui dice davvero qualcosa, e per il modo in cui parla, per la sua ingenuità, la sua gentilezza, lo ascolti. Rocky può dire cose che gli altri miei personaggi non potrebbero mai dire."




  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming