Stardust: Duncan Jones critica il biopic su David Bowie e gli nega le canzoni del padre

-
338
Stardust: Duncan Jones critica il biopic su David Bowie e gli nega le canzoni del padre

A pochi giorni dalla notizia di un biopic dedicato a David Bowie intitolato Stardust e interpretato da Johnny Flynn nel ruolo del protagonista e da Jena Malone in quello di Angela Barnett, Duncan Jones (che è il figlio del Duca Bianco) si è sentito in dovere di intervenire dicendo la sua. Senza inveire contro un'opera dedicata a suo padre, ha precisato innanzitutto che nel film non ci saranno le canzoni di Bowie perché nessuno ha intenzione di cederne i diritti. In particolare, a chi lo incalzava su Twitter, Jones avrebbe risposto: "Non sto dicendo che questo film non si farà, onestamente non lo so, semplicemente, per come stanno le cose, non ci sarà la musica di mio padre, e non credo che questo cambierà. Stabilirà il pubblico se vedere un biopic senza la musica né la benedizione dei familiari".

Le parole piuttosto decise di Duncan Jones hanno spinto i produttori di Stardust a dire la loro ufficialmente, dichiarando, sul sito Independent.co.uk, che il film non sarà un biopic ma si concentrerà su un momento decisivo della vita di Bowie, la nascita del concept album "The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars" e dell'alter ego più celebre dell'icona del Glam Rock. Stardust non utilizzerà le canzoni dell'artista, avvalendosi invece di brani celebri del periodo.

E' chiaro che, con queste premesse, Stardust dovrà lottare parecchio per imporsi. Difficilmente i fan di David Bowie, vista la disapprovazione di Duncan Jones, lo andranno a vedere. E’ però possibile che le limitazioni spingano il regista Gabriel Range a fare qualcosa di veramente originale e innovativo. Chissà…



Carola Proto
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Lascia un Commento
Lascia un Commento