News Cinema

Star Wars Il risveglio della Forza, nel romanzo si spiegavano più cose

2

Alan Dean Foster, maestro delle "novelization" di film noti, ha raccontato il suo combattimento con la Lucasfilm/Disney per arricchire il romanzo tratto da Star Wars Il risveglio della Forza.

Star Wars Il risveglio della Forza, nel romanzo si spiegavano più cose

Dopo aver visto cinque anni fa Star Wars - Il risveglio della Forza, molti spettatori si sarebbero aspettati nel capitolo successivo di scoprire qualcosa in più sui personaggi, o di vederli evolvere in direzioni che sembravano accennate: non erano soli, perché Alan Dean Foster, scrittore veterano a Hollywood dei romanzi tratti dai film, le cosiddette "novelization", aveva le stesse necessità mentre lavorava sull'adattamento, ma si è scontrato con un muro. Foster ha raccontato a Midnight’s Edge dei suoi tentativi di arricchire la vicenda e illuminare qualche punto oscuro.

Sono partito come faccio sempre con questi adattamenti, cerco di aggiustare cose che secondo me hanno bisogno di essere aggiustate nella storia e nelle spiegazioni. Non lavoro tanto sui personaggi, perché i personaggi sono già ben impostati nella sceneggiatura. Mi hanno detto di eliminare alcune cose, altre cose me le hanno lasciate. Alcune dei tagli che mi hanno fatto erano stupidi, erano cose che avrebbero migliorato sul serio il libro.

A cosa si riferisce Foster? La sua prima necessità per esempio, come spiega nell'intervista, era approfondire il legame sentimentale tra Rey e Finn, più che suggerito nel primo film, poi caduto nel vuoto, come sappiamo. "Mi aspettavo di vederlo sviluppato in Gli Ultimi Jedi, e invece non è successo assolutamente nulla. E tutti sappiamo perché non ne è venuto fuori nulla, non c'è bisogno di approfondire, purtroppo è così che stanno le cose". Immaginiamo che Foster si riferisca alla questione razziale, fonte di aperta protesta da parte dello stesso John Boyega qualche mese fa.

Leggi anche Star Wars, John Boyega: "Non puoi vendere un personaggio nero e poi metterlo da parte"

Star Wars Episodio IX, la proposta di Alan Dean Foster

Soprattutto, avendo lo scrittore trovato Gli ultimi Jedi un "film terribile e un terribile film di Star Wars", aveva di sua sponte proposto alla Lucasfilm / Disney un trattamento per Episodio IX in cui cercava di correggere le cose che non gli erano piaciute di Episodio VIII, cercando allo stesso tempo di spiegare come facesse Rey a padroneggiare la Forza con una tale rapidità già da Il risveglio della Forza: inventò un trascorso in cui, gravemente ferita, aveva ricevuto impianti con pezzi di droide, che le permettevano di imparare qualsiasi cosa più rapidamente e di comunicare più facilmente con i droidi stessi. La sua proposta è stata ignorata.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming