News Cinema

Star Wars: il cattivo e la morale nei sequel mai fatti di George Lucas

Un nuovo libro sulla saga di Star Wars approfondisce altri aspetti del progetto originale di George Lucas per la trilogia sequel, pesantemente poi modificato dalla Lucasfilm e dalla Disney.

Star Wars: il cattivo e la morale nei sequel mai fatti di George Lucas

Di recente vi abbiamo parlato del progetto originale di George Lucas per la trilogia sequel di Star Wars, poi realizzata dalla Disney / Lucasfilm scartando o in parte rielaborando alcune sue idee: in un nuovo libro, "The Star Wars Archives: 1999-2005", l'autore Paul Duncan ha indagato sulla realizzazione della trilogia prequel, dopo aver già coperto la trilogia storica nel precedente volume "The Star Wars Archives: 1977-1983". Scavando nel materiale, altre idee utili per i sequel che Lucas non ha mai realizzato sono venute a galla. Si tratta di una conferma del villain che avrebbe retto la storia, oltre a qualcosa di più concreto sul messaggio di fondo della narrazione. Procediamo dopo un collegamento ad altre informazioni. Leggi anche Star Wars, Luke Skywalker sarebbe morto anche nell'Episodio VIII di George Lucas

Star Wars, la trilogia sequel di George Lucas con Darth Maul e la democrazia non applicata

Darth Maul sarebbe stato il villain principale della trilogia sequel di Star Wars secondo George Lucas: sarebbe infatti ritornato con arti inferiori meccanici, esattamente com'è poi riapparso nel canone nelle serie animate Star Wars Rebels e The Clone Wars (ma ha fatto capolino anche in un celebre cammeo in Solo: A Star Wars Story). Maul avrebbe fatto squadra con un Sith preesistente, il Darth Talon del fumetto Star Wars: Legacy. Ma in quale contesto?
L'idea di Lucas era dipingere uno stato di confusione dopo il rovesciamento dell'Impero al termine di Il ritorno dello Jedi: con Leia Cancelliere Supremo della Repubblica, i Ribelli si sarebbero sciolti, e sarebbe stato difficile riformarli quando nuove minacce fossero arrivare all'orizzonte. Oltre al sindacato criminale di Maul e Talon, la situazione della Galassia per Lucas doveva essere simile a quella dell'Iraq "liberato" dagli Americani, ma poi instabile nella democrazia e culla dell'ISIS. Gli stessi Stormtrooper, isolati dalla Nuova Repubblica, si sarebbero coalizzati in un'organizzazione militante. Leia avrebbe avuto un ruolo di "prescelta", simile a quello che poi è stato scorporato tra lei e Rey nella trilogia della Disney (con ulteriori problemi causati dalla scomparsa di Carrie Fisher).
In definitiva, Lucas avrebbe continuato, come aveva fatto con i prequel, le sue metafore politiche: oggi è molto più facile imbattersi in fan che danno il giusto valore alla narrazione dei prequel, così noi che ricordiamo gli esagerati e ingiusti strali di quindici-vent'anni fa sembriamo in preda alle traveggole. Magari, ma meglio così: chi scrive ritiene che Star Wars Episodio III - La vendetta dei Sith sia un piccolo capolavoro, e se la maggioranza dei fan ha finalmente cambiato idea, forse anche in virtù della deludente nuova trilogia disneyana, non possiamo che esserne contenti.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming